lunedì 27 settembre 2010

INNAMORARSI o NON INNAMORARSI?


Come ogni sentimento l'innamoramento nasce da un'emozione che amplificata ci fa identificare come oggetto d'amore chi è riuscito a farla crescere in un processo di SEDUZIONE.
In fondo l'altro di cui ci si innamora è solo un'attivatore di emozioni che si traducono prima in INNAMORAMENTO e poi in SENTIMENTO D'AMORE .

Perchè ci sono persone che non si innamorano o non si innamorano perdutamente? e più che qualche infatuazione non vivono?

Normalmente è il timore dell'abbandono o la paura di soffrire, come magari abbiamo sofferto o siamo stati abbandonati in un tempo lontano che lo impediscono.

Un buon modo per non soffrire per amore è non ESSERE INNAMORATI di nessuno.

Le componenti che possono rinforzare l'innamoramento sono sia l'ATTRAZIONE FISICA sia la condivisione della stessa "mappa del mondo" sia l'empatia.

Queste tre componenti non sono in grado di produrre innamoramento ma possono consolidarlo.

E'm anche interessante imparare a cogliere i segnali dell'INNAMORAMENTO:
Potremmo capire di essere innamorati o che qualcuno si è innamorato di noi quando fa cose che normalmente non farebbe, cose che un tempo gli sarebbero sembrate assurde ma che ora trova normali.
L'innamoramento è il precursore dell'amore ma non è ancora amore.
Perché lo diventi deve essere reciproco e deve innescarsi un processo che coinvolga anche gli altri aspetti della persona.
Evitiamo pertanto di spingere l'acceleratore fino a velocità che la nostra macchina non può sopportare, evitiamo di fare richieste che l'altro non è ancora in grado di accettare, rischieremo di perdere immediatamente potenziale di SEDUZIONE impedendo all'innamoramento di trasformarsi in amore

1 commento: