martedì 28 settembre 2010

SEDUCI TE STESSO


STRATEGIE PER IL SUCCESSO
Potremmo dire, in generale che per avere ottime probabilità di raggiungere il
successo negli ambiti di nostro interesse, o dove siamo più carenti dobbiamo usare
consapevolmente 3 pilastri fondamentali.
Il successo si basa sull’utilizzo consapevole di tre pilastri importantissimi, se non
vengono messi in atto tutti e tre a meno di colpi di fortuna non lo raggiungerai, come
uno sgabello per stare in piedi ha bisogno di tre appoggi, non uno, non due, allo
stesso modo il successo ha bisogno di questi tre pilastri.
Vediamo più in dettaglio di cosa si tratta:
Primo pilastro
Focalizzarsi sulle cose che si vogliono non su quelle che non si vogliono
Se sei grasso non devi concentrarti su ciò che ti rende grasso, ma su ciò che devi fare
per dimagrire.
Non devi pensare: dovrei perdere peso perché mi sento grasso e appesantito.
Devi pensare: voglio sentirmi in forma perché desidero ardere di energia e passione.

Spesso inoltre, inconsciamente le persone confondono l’obiettivo con il problema, e
quindi è un pò come se si programmassero per fallire l’obiettivo anziché
raggiungerlo.
Chi ad esempio dice, agli altri, o a se stesso attraverso il dialogo interno:
“ il mio problema è che vorrei essere più sicuro”
È come se programmasse la sua parte emotiva ad essere più insicuro, infatti se voler
essere più sicuro è un problema, la soluzione al problema voler essere più sicuro sarà
proprio essere insicuro.
Bisogna arricchire l’obiettivo di emozioni.
Le emozioni danno forza, danno passione.
1)Focalizzati e fai chiarezza
2) capisci cosa ti coinvolge e ti appassiona.
3) identifica in modo sincero dove sei ora e dove vuoi arrivare.
Avere uno scopo desiderato da energia ed entusiasmo
Secondo pilastro
Procurati sempre il meglio, la mappa migliore, il mentore migliore il modello
migliore
Se cerchi il tramonto e ti muovi ad est hai una mappa sbagliata, una strategia
sbagliata.
Devi trovare il modello migliore, in modo da crearti la cassetta degli attrezzi idonea
all’obiettivo che ti sei prefissato.
Terzo pilastro
Se hai fatto chiarezza sull’obiettivo da raggiungere, ti sei procurato la cassetta degli
attrezzi migliore ma ancora non riesci a raggiungere l’obiettivo, significa che c’è un
conflitto interiore tra delle parti di te.
Risolvi i tuoi conflitti
Esempio voglio diventare un super manager ed avere molto tempo libero.
Voglio avere successo ma ho paura di non essere più amato di essere rifiutato.
Il conflitto mette in lotta di te parti tra loro.
Identifica il conflitto che fare.
Immagina che ci sia una serratura da sbloccare per sprigionare l’energia.
Ecco i verbi sbloccare e sprigionare.
Fai chiarezza su cosa è più importante per te OGGI
Non sulla base di uno schema mentale vecchio , passato o che appartiene ad altri, ai
tuoi genitori, alla società, agli amici.
Altrimenti anche se raggiungerai lo scopo non ti sentirai soddisfatto, perché hai
raggiunto l’obiettivo che ti è stato imposto da qualcun altro.
7
Spesso abbiamo delle parti con esigenze diverse, succede ad esempio che
logicamente vogliamo una cosa, ma non abbiamo il supporto della parte emotiva che
avendo obiettivi diversi non ci aiuta, anzi magari ci boicotta pure.
La vera felicità, il vero successo sta nell’unione nel sinolo tra mente cosciente e
mente inconscia.
Possiamo paragonare la mente cosciente al generale e la mente inconscia all’esercito:
il generale ha tutte le strategie per vincere la guerra, ma se non ha un esercito che gli
obbedisce sarà sconfitto, non è che da solo può pilotare gli aerei guidare i carri
armati, ha le strategie ma non sa che farsene, d’altra parte anche un esercito
fortissimo senza un generale perderà la guerra, ha la forza ma senza le strategie non
sa che farsene, è allo sbando.
Una volta identificato il conflitto metti in linea la tua vita con i tuoi veri valori.
Allinea la tua vita con le cose che per te sono più importanti.
Fatto tutto questo rimane solo una cosa da fare:
devi agire
una volta che hai ri - allineato la tua vita e non ci sono più ostacoli…parti vai dritto
alla meta
quando dici vorrei una relazione importante ma allo stesso tempo vuoi essere libero
da impegni
ovviamente non avrai quello che desideri
il conflitto interiore è evidente e deve essere risolto.
Una cosa è certa una volta che ti sei allineato ed agisci indovina cosa succede.
Raggiungi il tuo scopo
Ed hai successo e quando hai successo?
Ecco il passo successivo.
Festeggia, celebra il tuo risultato.
Ed alla fine condividi con gli altri il tuo successo.
In un’ottica di progresso.
Guardando sempre avanti, non indietro.
Un’altra cosa importantissima che deve essere interiorizzata attraverso metodologie
specifiche è che:
È importate inoltre tenere conto che:
I fallimenti non esistono!
Esistono solo dei risultati, se i risultati non sono allineati all’obbiettivo che ci
siamo prefissi, dobbiamo utilizzarli per rimodulare i nostri comportamenti e le
nostre strategie

Ogni esperienza della vita contribuisce infatti alla tua crescita interiore e a creare
riferimenti utili per il tuo futuro: i fallimenti non esistono.
STATO D’ANIMO
È vero o non è vero che quando siamo allegri, felici ed ottimisti siamo più disponibili
verso gli altri rispetto a quando siamo incazzati, delusi, e vediamo tutto nero?
Quindi lo stato d’animo che viviamo in un certo momento influisce sul modo in cui
percepiamo la realtà. Le parole che usiamo, il cosiddetto dialogo interiore riesce a
creare i nostri stati d’animo così come le nostre immagini mentali e le sensazioni che proviamo.
Ed i nostri stati d’animo concretizzano le decisioni che prendiamo ed i
comportamenti che attuiamo o rimandiamo.

4 commenti:

  1. quindi... decidere con chiarezza cosa ottenere, poi con la ragione ,attraverso il pensiero, controllare ed indirizzare energia ed emozioni per raggiungere l'obiettivo richiesto ....?...

    RispondiElimina
  2. The secret docet ...ma mi interessa molto di più lo sviluppo che fai tu della tematica

    RispondiElimina
  3. Molto bella la spiegazione!Massimo e sempre chiarissimo e azzeca sempre i temi piu attuali

    RispondiElimina
  4. cercare di raggiungere nuovi obbiettivi qualsiasi esso sia.. mai guardare indietro ciò che non abbiamo concluso ma trarne insegnamento x i nuovi..

    RispondiElimina