mercoledì 22 settembre 2010

VITA DI COPPIA E SEDUZIONE NEL TEMPO




La vita di coppia attraversa delle fasi diverse.
E' importante rinnovarsi continuamente se si vuole matenere attiva e vivace la relazione di coppia, essenso consapevoli del fatto che i cambiamenti sono inevitabili.
Cambiare la prospettiva ed il modo di vedere le cose è uno dei metodi più potenti per superare i problemi nella vita di coppia ma anche quando vogliamo attuare una seduzione nei confronti di una persona che ci interessa.

Nella vita coppia, come nella vita in generale i cambiamenti sono inevitabili.
Uno dei cambiamenti che avviene più frequentemente in unrapporto che dura a lungo nel tempo èè la riduzione della passionalità e dell'attrazione sessuale.
Questa riduzione potrebbe essere prevalente in uno dei due partner od anche in entrambi.

Può succedere che si rafforzi un'intesa ed un feeling di condivisione di valori, di dialogo accompagnmata però da una diminuzione della passione.

Questo accade in quanto la passionalità è collegata all'immaginario erotico oltre che ad una esigenza sessuale fisiologica.
La passionalità è collegata alla capacità di seduzione ed uno degli ingredienti della seduzione è il mistero.
Mistero che con il tempo tende a diminuire.

Avere la credenza che l'amore in una coppia si esprima sempre attraverso una passionalità ed un'attrazione sessuale intensa è per certi versi limitata e limitante.
Allo stesso modo credere di aver trovato l'nima gemella basandosi sull'intesa sessuale può essere un errore. Basare la felicità di coppia esclusivamente sulla passionalità alla lunga difficilmente è appagante.

Le connesiioni ed i legami in una relazione di coppia devono essere molteplici.
Ovviamente anche la passionalità è importante e bisogna imparare delle TECNICHE DI SEDUZIONE NEL TEMPO, in modo da cercare di evitare di scendere al di sotto di certi livelli di minimo.

Ma una diminuzione sarà inevitabile, credere il contrario è solo illusione.
Dobbiamo evitare che, come affermava in un suo aforisma oscar Wilde l'amore inizi prendendo in giro se stessi e finisca ingannando gli altri.

Se è solo l'Eros a creare il legame di coppia è molto probabile che la coppia sarà destinata ad avere vita breve a meno che non subentrino rapidamente altri legami di natura emotiva.
Se le emozioni non intervengono a supporto dell'attrazione sessuale inevitabilmente si avrà un calo del desiderio.
Se questo calo verrà compensato solo da motivazioni logiche (quali ad esempio figli, casa, lavoro, ecc.) è probabile che la coppia resti unita ma è probabilissimo che si ricerchino le emozioni attraverso una relazione esterna alla coppia stessa, normalmente attraverso l'amante.

Senza un'emotività condivisa e non subita è difficile arrivare all'amore si rimarrà ad un livello di illusione e qunado il velo dell'illusione sparirà la coppia tenderà o a dissolversi o a restare unita utilizzando però come collante un “terzo elemento” esterno alla coppia stessa.

Pradossalmente in questi casi è proprio l'amante che permette di evitare la disgregazione completa essendo un catalazzatore di emotività.
E' possibile però usando STRATEGIE DI SEDUZIONE NEL TEMPO e quindi a lungo termine mantenere attivo il legame emotivo che è l'unico che può garantire

INFORMAZIONI:
DOTT. MASSIMO TARAMASCO
TEL.: 333 1511703
MAIL: centrostudicomunicazione@yahoo.it
SITO: http://laseduzione.altervista.org
POSSIBILITA' ANCHE DI CONSULTI TELEFONICI E TRAMITE E MAIL CON INVIO DI file ed MP3
SITO SU SEDUZIONE E TECNICHE DI SEDUZIONE

2 commenti:

  1. ho/abbiamo messo fine alla nostra storia ad un anno dal matrimonio, e a quasi2 anni dal suo inizio. Motivo? lui si sente legato, dice di non essere fatto per una storia così seria, si sente mancare l'aria, sente di non avere vtempo peer se. vuole stare solo non si sa per quanto tempo. sono sicura che non c'è un'altra, ho scoperto che è successo anche con la sua storia precedente, dopo 2 anni di storia ovviamente la storia prende una coesione maggiore e lui non è fatto x questo.

    RispondiElimina
  2. Sono pienamente d'accordo con Massimo. Se hai amato senza creare dipendenza da una persona e hai consapevolezza che se la storia è giunta al termine è perchè comunque ci si è arrivati insieme a quella conclusione. La responsabilità ( e bada...te bene non colpa, chi parla di colpe è superficiale) è di entrambi in una coppia. A 15 anni forse si piange, ma poi con l'esperienza e la consapevolezza, si piange anche ma si guarda alla vita con uno sguardo maturo e presente. I mean: Stappare la bottiglia è una metafora per dire: Ce l'ho fatta a vincere la sofferenza del distacco e ora sono pronto per una nuova sfida. In questo però mi permetto di dire che troviamo un'altra persona da amare quando non la cerchiamo e quando l'abbiamo desiderata. Quindi desiderate di rinascere e reinventarvi. Questo non significa essere superficiale e non avere cuore: bensì l'esatto contrario..AMARSI!

    RispondiElimina