martedì 5 ottobre 2010

CREDENZE e SEDUZIONE



Le capacità di SEDUZIONE sono influenzate dalle credenze così come  la gestione dell'amore e successo sentimentale. .
Una credenza è una sensazione di certezza su un evento, un’ esperienza.
In sostanza è una sensazione di certezza su una interpretazione soggettiva della realtà.
Le credenze ci influenzano pertanto sulla nostra interpretazione della realtà.
Le credenze si formano generalmente in modo inconscio per tutta una serie di
condizionamenti che abbiamo nel corso della nostra vita.

Si deve tenere presente che:
1) le credenze si generano in modo inconscio
2) Spesso le credenze sono fondate su false interpretazioni di esperienze passate
3) Una volta adottata una credenza ci dimentichiamo che è una interpretazione della realtà e
non la realtà stessa. Iniziamo a pensare che sia Vangelo e non la mettiamo mai in dubbio
I mattoni che costituiscono le credenze sono le idee, però un’idea non è necessariamente
una credenza. Un’idea per diventare una credenza deve avere dei riferimenti che le danno un
senso di certezza.
Per usare una metafora è come se l’idea è il piano di un tavolo e una credenza è il piano
(cioè l’idea) con le gambe (cioè i riferimenti).
Per esempio se ho l’idea di essere sexy, questa diventerà una credenza se ci saranno dei
riferimenti, esterni e/o interni che rinforzeranno l’idea fino a farla divenire una certezza per
me; ad esempio una o più donne che me lo dicono o me lo fanno capire, dei complimenti
che ricevo ,il fatto che mi trovo sexy quando mi guardo allo specchio, ecc.
CREDENZA = IDEA + RIFERIMENTI
Le credenze, pertanto sono molto importanti perché la nostra realtà tende ad uniformarsi a
ciò che crediamo.

Costruirsi la profonda credenza di avere capacità di seduzione contribuisce notevolmente ad aumentare le nostre capacità di seduzione.
Si innesca un loop virtuoso, che vedrà oltre al miglioramento reale delle capacità di SEDUZIONE anche un rafforzamento della credenza relativa.
Per guarire da una malattia, ad esempio, le medicine possono non essere indispensabili ma
la fede nella guarigione si.
La convinzione a esempio che un farmaco sia efficacissimo può fare guarire una persona
anche se in realtà si somministra solo un placebo.
Se si crede qualcosa il cervello cercherà dei riferimenti per convalidare tale credenza.
Le nostre credenze generano perciò le cosiddette “profezie autoavverantisi”, cioè le nostre
risorse (che sono molto di più di quelle che pensiamo di avere) si mobilitano affinchè le
cose vadano in modo da soddisfare le nostre profezie e quindi la nostra realtà.
Come già detto non esistono credenze buone o cattive ma solo credenze utili od inutili o
peggio credenze dannose.
Ad esempio si potrebbe credere che le persone buone ed oneste vengono sempre fregate
oppure credere che chi è buono ed onesto viene rispettato ed aiutato dagli altri.
Quale delle due è vera?
La risposta è che non ha nessuna importanza, l’importante è capire quale delle due è
potenziante nella circostanza specifica.
È quindi fondamentale per il nostro successo imparare a strutturarsi delle credenze utili e
vincenti ed eliminare le credenze inutili e dannose.
Per avere successo è importante avere credenze potenzianti sulle proprie capacità.
I grandi leader raramente valutano realisticamente le proprie capacità, spesso le valutano
molto bene.
A questo proposito bisogna sapere che spesso le persone credono di avere dei limiti che in realtà non hanno.
Se proprio si deve sbagliare è meglio farlo nel senso di sopravalutare le proprie capacità.
Un esempio è quello di Bill Gates che ha iniziato la sua carriera offrendo ad una azienda un
software che in realtà non aveva, quando l’azienda glielo richiese lui attivò tutte le sue
risorse e lo realizzò.
Un vincente non ritiene mai pervasivi o i non risolvibili i problemi , anzi li considerano
una sfida, uno strumento per crescere e migliorarsi.
Una credenza globale molto utile è che per essere felici ed avere successo dobbiamo
continuamente migliorare (kaizen Giapponese) la qualità della nostra vita.
La credenza di essere una persona intelligente e sempre in grado di trovare il modo di
ribaltare la situazione a proprio vantaggio è utilissima per superare i problemi ed i
momenti difficili.
Si possono individuare diversi livelli di intensità nelle credenze passando da opinioni a
credenze a convinzioni. Questi livelli dipendono dalla forza e dal numero dei riferimenti a
sostegno

Nessun commento:

Posta un commento