lunedì 4 ottobre 2010

LA SEDUZIONE e le METAFORE


La seduzione si avvale di una comunicazione metaforica.
Come si costruiscono le metafore nella seduzione.
Innanzi tutto l'essenza stessa della SEDUZIONE è una metafora in quanto attraverso la metafora si costruisce una realtà nuova e diversa dove il processo di seduzione da improbabile diventa quasi certo.

Le metafore sono dei racconti semplici, quasi dei truismi, mediante i quali avvengono le operazioni preliminari nel cambiamento di un soggetto che vogliamo sedurre.
L’esempio dell’asino che non voleva entrare nella stalla e che tirato per la coda nella direzione opposta decise che tra due opzioni spiacevoli la più accettabile sarebbe stata proprio quella di entrare nella stalla.
Per mezzo della metafora il soggetto si appropria di nuove realtà, correlandole per analogie al proprio mondo interiore ottenendo altri strumenti di rivalutazione della realtà.
Nella nuova realtà costruita con la metafora è presente il risultato che noi vogliamo ottenere.
La seduzione che si realizza
Il seduttore o la seduttrice possono così predisporre delle storielle adeguate agli schemi di riferimento attuale del soggetto e determinare in lui una collaborazione emozionale altrimenti realizzabile con molte difficoltà.
La metafora è sempre correlata ad un ambiente conosciuto e gradito al soggetto, nel quale si trovano sempre tutti gli elementi del problema integrati con la risposta immediatamente visibile.
È possibile quindi affermare che l’analogia o le metafore, così come i veri giochi
ottengono i loro risultati tramite lo stesso meccanismo di attivazione degli schemi
associativi e delle tendenze di risposta presenti nell’inconscio che improvvisamente si
sommano per offrire alla coscienza una informazione od una risposta apparentemente
nuova.

Ciò che prima sembrava impossibile, attraverso la metafora diventa non solo possibile, ma anche probabile.

Nessun commento:

Posta un commento