mercoledì 6 ottobre 2010

SEDUZIONE EFFICACE


LA SEDUZIONE EFFICACE ma non gestita correttamente spesso sfocia in ILLUSIONE D'AMORE
Seduzione ed illusione d'amore sono stati di grazia, magici, poetici ma anche si sofferenza, tormento e gelosia.
Se la seduzione diventa illusione d'amore e non amore solitamente nel giusto tempo le sofferenze supereranno i piaceri.
È anche un’esplosione di energia vitale un potenziamento della persona un’esaltazione della sua
sensibilità e della sua forza creativa.
Nello stato di illusione d'amore avvengono dei processi per lo più a livello subliminale in cui si vede
il nostro oggetto del desiderio senza mettere in atto le cosiddette verifiche di realtà ma la realtà
diventa ancora di più estremamente soggettiva.
Vediamo cose che gli atri non vedono e non vediamo cose che gli altri vedono.
In questo caso la seduzione ha stravolto il nostro modo di vedere il mondo e soprattutto la persona che ha posto in essere una seduzione efficace nei nostri confronti
I processi mentali che avvengono nello stato di seduzione efficace e di illusione d'amore sono tre:
1) Identificazione
Ci si identifica a livello profondo con l’altro per cui si fanno propri i suoi desideri, le sue
aspettative ma anche le sue credenze, i suoi valori.
Questo stato di identificazione profonda con l’altro ci porta a anche ad “imitarne” il
linguaggio non verbale, movimenti tipici le posture, anche il tono e l’inflessione della voce.
Una persona sedotta inizia inconsciamente a sincronizzare i suoi movimenti e le sue
posture con quelli della persona amata in una sorta di perenne rispecchiamento.
2) Idealizzazione
l’idealizzazione consiste essenzialmente in una sopravalutazione delle caratteristiche del
nostro oggetto del desiderio che diventa per noi il più bello il più bravo, invincibile, quasi
onnipotente, un Dio od una Dea.
Il naturale narcisismo viene proiettato sull’altra persona.
Il processo di idealizzazione aumenta anche la nostra gelosia, strettamente correlata al senso
del possesso, e con la gelosia aumenta il timore della perdita e la paura di venire
abbandonati.
Anche se fino a poco tempo prima avevamo vissuto tranquillamente e senza problemi da soli
improvvisamente ci sembra di non riuscire più a fare nulla senza il nostro “oggetto del
desiderio” .
Aumentando attraverso il processo di idealizzazione la sua potenza aumenta allo stesso
tempo il nostro senso di impotenza e di insicurezza.
Quello che ci sembrava normale fare ora diventa impossibile senza la presenza del nostro
amore.
3) Proiezione
la proiezione consiste essenzialmente nel proiettare caratteristiche che ci appartengono
sull’altra persona che diventa veramente il nostro specchio.
Proiettiamo anche i nostri vissuti infantili ed il modello genitoriale che ci ha caratterizzato e
condizionato.
La proiezione ha in se però anche i semi dell’odio e del fallimento infatti Eros e Thanatos
viaggiano sempre in coppia possono separarsi temporaneamente ma poi si ricongiungeranno.
E così è anche possibile che il nostro oggetto d’amore diventi un oggetto d’odio.
Spesso infatti la seduzione efficace mal gestita e l'illusione d'amore possono trasformarsi in rancore quando le esigenze emotive smettono di essere appagate.

Nessun commento:

Posta un commento