domenica 3 ottobre 2010

VITA FELICE


Fintanto che strutturiamo la nostra vita in modo tale che la nostra felicità dipenda da qualcosa che sfugge al nostro controllo saremo destinati a soffrire.

Massimo Taramasco

6 commenti:

  1. erò quasi tutto sfugge al nostro controllo!!!!!

    RispondiElimina
  2. io non credo..in ogni caso basta non delegargli la TUA felicità

    RispondiElimina
  3. Cosa nn sfugge al nostro controllo...solo le cose materiali....sarebbe una vita triste e vuota ..

    RispondiElimina
  4. perchè ? anche le cose materiali potrebbero sfuggire..metti di perdere il lavoro..è una cosa materiale..e se tu deleghi la tua felicità al tuo lavoro potresti essere

    RispondiElimina
  5. io ho impararo ad essere felice ogni giorno perchè sono viva, di quello che ho e non di quello che non ho... di una giornata di sole e ad accettare la sofferenza.. perchè la sofferenza se non l'accetti se non te la fai amica ti distruggerà

    RispondiElimina
  6. ntriamo nei meandri delle incertezze umane: nulla vi è di certo. Come pensare di assoggettare la propria felicità a tutto questo?..Direi di imparare invece a gestire emotivamente e praticamente l'imprevisto, perchè è questo che pullula nella nostra esistenza. Come? Allenando la propria creatività. La persona creativa non è infelice, perchè si struttura nella sua crescita su dinamiche assolutamente imprevedibili: le scompone, le destruttura le ricrea. Rendiamo l'imprevisto Risorsa..la nostra vita cambierà!

    RispondiElimina