venerdì 26 novembre 2010

SEDUZIONE e STILE DI VITA


LA SEDUZIONE costituisce quel meccanismo segreto di qualsiasi rapporto interpersonale e produce stili e rituali particolari. Amicizia, amore, matrimonio e figli possono portare grandi gioie nella nostra vita oppure grandi sofferenze; ciò dipende da cosa ci aspettiamo dalle nostre relazioni.
La seduzione è un gioco che riduce tutte le cose a segreto e apparenza. Non ha limiti, salvo uno: esiste solo finché non viene svelata
Imparando a sviluppare l’amore più puro di tutti – l’amore non egoistico – riusciremo finalmente a esprimere il nostro vero amore verso gli altri, dal profondo del nostro cuore, senza paura di essere respinti.

per essere amati così, prima di tutto, ci si deve sentire liberi di essere e di riconoscersi semplicemente semplici e di poter sorridere per cio’ che si e’.

Una prima utilità della CNV è quella di fornirci informazioni sullo stato emotivo dell’interlocutore.
Ogni affermazione fatta da un soggetto con la parola è infatti sempre una risposta controllata dalla sua razionalità, pertanto
non sapremo come la pensa il suo istinto.
La parola può però anche esprimere:
a) Ciò che l’interlocutore non pensa ma ci vuol far credere sul suo conto.
b) Ciò di cui l’interlocutore è convinto senza però che la sua parte istintiva (che è quella che muoverà le sue scelte e il suo
comportamento), sia allineata
Nel processo di seduzione analogica, per avere come feedback dei segnali dalla persona con cui si vuole interagire, occorre porsi
nell’ottica di sollecitarlo, fornendo delle stimolazioni. La comunicazione non verbale è sempre da intendersi nella sua
dimensione interattiva.
Ogni segnale, e quindi ogni stato d’animo provato dall’interlocutore, è da intendersi sempre in relazione a ciò che lo ha causato

La vera persuasione, la vera seduzione, sono processi illogici. Abbiamo fino ad oggi pensato che un bel vestito, un bell'aspetto o una buona cultura potessero essere fondamentali per “agganciare” qualcuno. Abbiamo provato a fare dei regali per persuadere ed ottenere i consensi che vogliamo.

Beh, rimettete nei portafogli i vostri risparmi e tenetevi pure i vostri piccoli o grandi difetti fisici. Vestitevi come desiderate, perchè non è questo che vi rende persuasivi o seduttivi!

Quello che veramente conta è riuscire a soddisfare i bisogni emotivi dell'altro e potete farlo solamente comunicando con il suo inconscio.

Imparate ad alimentare il vostro oggetto di desiderio attraverso stimoli emotivi ed osservate il gradimento tramite il linguaggio non verbale.

Come apprendere tutto questo? Informatevi sui nostri corsi: MINIMO SFORZO, MASSIMO RISULTATO!

Parlare oggi di seduzione significa contestualizzarla nella nostra specifica cultura,
perché è proprio questa che ne determina non solo le abitudini ma anche lo specifico
significato, altrimenti si rischiano fraintendimenti.
Per seduzione s’intende quella specifica abilità o capacità di suscitare fascino e
attrazione. Uomo e donna utilizzano segnali diversi per sedurre che nel tempo hanno
subito evoluzioni e cambiamenti.

Se SEDURRE è capacità di ATTRARRE a sé l’Altro,
allora l’ATTENZIONE verso questo Altro è fondamentale.
E qui sto parlando di VERA ATTENZIONE.
Non un semplice sguardo affrettato all’aspetto fisico, all’abbigliamento, ma di VERA ATTENZIONE finalizzata a conoscere le esigenze emozionali di chi ci interessa.
Nel momento in cui ci accingiamo ad approcciare un’altra persona smettiamo per un attimo di focalizzarci su noi stessi.
La seduzione diventa tale quando s’impara a padroneggiare il linguaggio del
corpo:
il proprio e quello degli altri.
Infatti per diventare abili nell’arte della seduzione è imprescindibile imparare ad
affinare l’uso consapevole del linguaggio del corpo. Tanto è vero che il regno della
seduzione è la lentezza dei movimenti, dei gesti e delle parole. La seduzione è
armonia sia nella voce che nei movimenti: voce bassa e parole che si susseguono in
modo coerente per ricalcare delicate movenze.La seduzione è la capacità particolare di suscitare fascino e attrazione.
La comunicazione seduttiva è obliqua, indiretta, intrigante e allusiva: dire abbastanza, ma non troppo
la seduzione è conquista reciproca

Nessun commento:

Posta un commento