domenica 19 dicembre 2010

RILASSAMENTO OLISTICO



Il RILASSAMENTO OLISTICO comprende l'esser umano nella sua totalità.

Il termine rilassamento è un termine molto familiare, tanto che il senso comune è sufficiente per intuirne immediatamente il significato. Tuttavia risalire ad una precisa definizione operativa di che cosa sia non è altrettanto semplice.

Una prima definizione potrebbe essere di tipo negativo: il rilassamento non è uno stato di tensione. D'altra parte anche la tensione può essere definita come assenza di rilassamento. L'evidente rischio di una definizione negativa è un'infruttuosa circolarità esplicativa.

Il rilassarsi opera in modo salutare sulla nostra psiche dunque è meglio farlo quando vi sentite irritati creandovi degli spazi di libertà in cui darete ascolto al vostro 'io' trovando, se il caso, la soluzione ai vostri problemi.

Tutti i nostri problemi derivano dall'attaccamento, e la meditazione è il mezzo mediante il quale disimpariamo la nostra tendenza all'attaccamento. Quando molliamo la presa, sorge una sensazione naturale di spazio:questa è la meditazione. Lasciar la presa ed aggrapparsi sono entrambi stati della mente;questa mente che quando non stiamo attenti è così gradevolmente, intelligentemente, sofisticatamente ingannevole.
La meditazione è il sentiero della semplicità, dell'apertura, del mettere a punto, dell'affrontare la mente: usare la mente per domare la mente.
La base della pratica della meditazione è il rilassamento. E' estremamente importante che stiate comodi e consentiate a pensieri ed emozioni di acquietarsi. Non c'è nulla da raggiungere o portare a compimento così lasciate andare.

LA RESPIRAZIONE

Importante! Questo è un procedimento di due respiri in quattro fasi. La bocca rimane aperta durante l'intero processo. Ogni respiro è connesso, cioè ogni respiro segue quello successivo ed ogni inspirazione ed espirazione si susseguono immediatamente.
L'esercizio non funzionerà se ti fermerai in qualsiasi momento.
Rapidamente Inspira più pienamente che puoi, come se fossi piacevolmente sorpreso!
Rilascia rapidamente il respiro espellendolo di colpo dritto davanti a te, come se stessi lanciando una freccetta attraverso la stanza.
Inspira subito profondamente e pienamente espandendo prima l'addome e poi in alto verso la cassa toracica.
Con la bocca ancora aperta rilassa il corpo e lascia scorrere fuori l'espirazione.
Ripeti quanto necessario.
Se avrai eseguito correttamente la respirazione, sentirai una sensazione di "gaiezza" riempirti i tessuti attorno agli occhi ed alla fronte.
Il tuo Respiro sarà più leggero e probabilmente la tua mente avrà una prospettiva nuova e più gioiosa.
Per praticare un buon rilassamento, è necessario conoscere bene, innanzitutto, la tecnica, così da non doversi concentrare troppo durante l’esercizio, penalizzandolo con nervosismo e interruzioni.

Esistono vari metodi, in proposito: la presa di coscienza delle varie parti del corpo, le visualizzazioni creative, l'esercizio della pesantezza e del calore, le scale cromatiche ecc.
La mente influenza il corpo. Se siete di buon umore, il corpo sarà anche sano e forte. Quando vi sentite depressi, il corpo non può funzionare. All´inverso il corpo ha una certa influenza sulla mente. Se il corpo è sano la mente sarà anche felice, di buon umore, e forte. Se c´è un po´ di dolore di stomaco, la mente non può lavorare bene.

Il pensiero si manifesta come azione, ed il pensiero si manifesta sulla mente. La mente agisce sul corpo ed il corpo agisce sulla mente. La rimozione della tensione dai muscoli porta riposo e calma la mente. Mediante il rilassamento si riposa la mente, i nervi stanchi ed i muscoli sovraffaticati. Ottenete immensa pace della mente, forza e vigore. Quando praticate il rilassamento del corpo o della mente il cervello non dovrebbe essere occupato con vari generi di pensieri irrilevanti o strani. La rabbia, l´invidia, il disappunto, il fallimento, la tristezza, l´amarezza e le liti causano stanchezza mentale interna.

La pratica del rilassare la mente rimuoverà questo logorio mentale interno e riempirà la mente di nuova energia mentale.


Il rilassamento ora è totale, la mente si trova in una fase di quiete, gli occhi socchiusi sono persi nel vuoto. Pace e tranquillità regnano nella stanza, la vostra rilassatezza è tale che non vedete e sentite nulla.
Rimanete in questo stato per qualche minuto, se ne sentite il bisogno addormentatevi.
Quando decidete di tornare alla realtà, provate lentamente a riprendere il controllo della muscolatura. Cercate di ricomporre il vostro corpo piano piano, risollevando pelle e muscoli dal suolo. Le inspirazioni si fanno più profonde le espirazioni più brevi. Riprendete gradualmente il controllo dei vostri muscoli, piccoli brividi scorrono lungo la schiena a testimonianza dell'energia che riprende a scorrere.

Nessun commento:

Posta un commento