sabato 18 dicembre 2010

SEDUZIONE INTERPERSONALE


il fascino della seduzione passa attraverso l'attrattiva del sesso. Ma, propriamente, vi passa attraverso, la trascende. Per la seduzione, infatti, il desiderio non è un fine, ma un'ipotetica posta in gioco. Anzi più precisamente, la posta in gioco è provocare il desiderio.
Nella seduzione è essenziale tenere uno sguardo diretto verso la persona che vogliamo sedurre e sfoderare il nostro miglior sorriso per avere la meglio.
La precezione che l'individuo ha di se stesso e del proprio corpo riflette il contesto culturale e sociale in cui vive, anche per ciò che concerne il modo in cui copre il suo corpo; l'analisi che facciamo non deve essere svincolata dal modo di vestire che adottiamo. L'abito, oltre alla funzione primordiale protettiva, occupa lo spazio intersoggettivo che si interpone tra la pura fisicità tattile di due persone: gioca infatti con il concetto di seduzione che rappresenta una costante soggetta a molte variabili come religione, estrazione sociale e genere.

La seduzione è un elemento decisivo in molti campi. Il discorso, tuttavia, si focalizzerà specificatamente su quello della relazione tradizionale uomo-donna per sottolineare le caratteristiche distintive dell’uno e dell’altra e per giungere, in un secondo tempo, ad individuare le modalità verbali e non verbali con cui ciascuno di noi si rapporta a una data situazione. Si passerà anche attraverso la comunicazione pubblicitaria e la seduzione strategica usata dalla politica.

Nessun commento:

Posta un commento