venerdì 17 dicembre 2010

STRATEGIE D'AMORE


Le strategie d'amore servono alle donne per conquistare o riconquistare l'uomo di loro interesse.
La seduzione è un'arte filosofica, una forza che trascende il reale, per spostarsi nell'universo ideale e astratto della perfettibilità umana, quella che molti filosofi hanno definito la tensione assoluta verso un obiettivo in perenne movimento, fino a farsi imprendibile. Questa dunque la nozione esatta di seduzione; un sinonimo di libertà, liberazione da luoghi comuni e accreditati, nonché da volgarità ed eccessiva materialità.

Le strategie d'amore devono farci superare la paura della solitudine.

la solitudine in sé non può essere considerata un fattore penalizzante.

Non a caso, un celebre proverbio ci suggerisce che è meglio essere soli che male accompagnati. Ciò è però di scarso conforto per tutte quelle persone che, schiacciate dalla solitudine, farebbero qualunque cosa per avere un qualche rapporto umano. Si tratta quindi di capire quando la solitudine è realmente un handicap alla qualità della vita e quando invece è il soggetto che non sa gestirla, ingigantendone gli aspetti negativi senza fruire di quelli positivi.
Sì, perché come lo stress (classicamente distinto in distress, ovvero "stress negativo", ed eustress, ovvero "stress positivo"), la solitudine può anche essere positiva, tanto che a volte è ricercata.
Per fare chiarezza è necessario capire il rapporto che esiste fra gli oggetti d'amore e i rapporti personali positivi:
un rapporto personale positivo amplifica gli oggetti d'amore.

Volete conquistarlo, ma non sapete come fare? Beh, si può imparare! Il linguaggio del corpo, atteggiamenti,e gesti, tutti hanno un potere nascosto di persuasione.


La fiducia in te stessa è una delle migliori strategie d'amore possibili. Se ti sentirai meglio nella propria pelle e si disponi di un atteggiamento fiducioso, il uomo desiderato sarà sicuramente tuo!
In aggiunta, puoi giocare un poco con la sua mente. Da l'impressione che non interessa molto.

Un grande errore è quello di cercare di manipolare la persona di cui siete innamorate.
Chi ama troppo ha la pretesa di manipolare il partner, tentando di cambiarlo, sente il bisogno di intervenire modificando la realtà e ha grandi difficoltà ad accettare l'altro per quello che è. Tenendo sotto controllo l'altro, si pensa erroneamente di controllare anche i propri sentimenti. Prendere coscienza di questo proprio atteggiamento vuol dire già fare un grosso passo avanti. Se la dipendenza affettiva spinge a controllare l'altro, la prima cosa da fare è sicuramente stare fermi, non agire più quel controllo, ma cominciare ad accettare la realtà e soprattutto se stessi. Guardare la realtà e il proprio uomo per come sono, aiuta sicuramente a prendere delle decisioni sane e costruttive

Nessun commento:

Posta un commento