sabato 29 gennaio 2011

ESSERE O AVERE


Essere o avere e' una domanda che gli antichi filosofi si sono posti già millenni fa ipotizzando delle risposte di diverso tipo.
Erich Fromm si e' interrogato sul tema essere o avere spiegando quali sono le caratteristiche di ci va alla ricerca dell'essere e di chi invece mira all'avere.
Dal mio punto di vista e' necessario un equilibrio tra essere ed avere
Essere ed avere devono essere interpretati come energie Yin e Yang.
L'uno non può esistere senza l'altro.
Se non impariamo ad essere difficilmente potremmo avere, ma e' anche vero che se non impariamo ad avere difficilmente potremmo essere.
La strada dell'essere e' quella dell'interiorità e dell'intimismo, quella dell'avere invece e' la strada del successo esteriore del possesso materiale.
Molti potrebbero dire l'essere e' positivo l'avere negativo o per lo meno egoistico, magari pero' di fatto si trovano a soffrire perché non riescono ad avere ciò che desiderano.
Altri potrebbero ritenere che l'avere e' positivo e giusto mentre l'essere e' da sfigati, salvo poi ritrovarsi a soffrire per non riuscire ad essere la persona che desiderano.
Dobbiamo quindi imparare a trovare un equilibrio tra essere ed avere e capire che possiamo imparare ad avere attraverso la crescita dell'essere ed imparare ad essere attraverso la gestione dell'avere.
E' importante che nessuna delle due modalità sia prevaricante sul'altra altrimenti gli scompensi che necessariamente emergeranno produrranno delle difficoltà.
Se non riusciamo a conciliare le diverse esigenze che abbiamo al nostro interno, saremo perdenti.
 
Dobbiamo imparare a gestire le nostre emozioni perchè se non riusciamo ad incanalarle, a gestirle, allora andremo incontro inesorabilmente a fallimenti sentimentali.

Nessun commento:

Posta un commento