venerdì 28 gennaio 2011

SEDUZIONE INTEGRATA



La SEDUZIONE INTEGRATA utilizza in modo integrato un insieme di tecniche di seduzione contemporaneamente
Indipendentemente dal tipo di seduzione e dalle caratteristiche della persona oggetto della nostra seduzione dovremmo integrare le tecniche di seduzione comportamentali con gli strumenti di seduzione che la comunicazione rende disponibili.

Questi strumenti operativi di seduzione sono resi disponibili dai sofisticati sistemi dell'Analisi Transazionale, dalla Programmazione Neuro Linguistica e dai Simbolismi Comunicativi Analogici.

Il presupposto fondamentale della seduzione basata sulla comunicazione seduttiva integrata è quello di preparare il terrero coinvolgendo e seducendo la mente “analogica” prima di far passare la seduzione su un piano logico rendendo la persona consapevole dei nostri interessi nei suoi confronti.

Operativamente la sequenza comunicativa da utilizzare nella seduzione e nel coinvolgimento della sfera analogica è la seguente:

1.Coinvolgere i “distonici dell'essere” ponendogli vincoli ed ostacoli alla possibilità di frequentarci, questo aumenterà molto il nostro potenziale di seduzione

2.Coinvolgere i “dsitonici dell'avere” facilitandogli la possibilità di frequentarci aumentando di conseguenza il nostro potenziale di seduzione.

3.Penalizzare le persone “stimolate dal modello paterno”, rassicurare quelle “stimolate dal modello materno”, responabilizzare quelle stimolate dal “modello egocentrico”.Questo fa impennare il potenziale di seduzione.

4.Effettuare il rispecchiamento posturale e verbale

5.Comunicare in modo Visivo, Uditivo e Cenestesico adeguandoci al canale comunicativo prevalentemente usato dalla persona oggetto della nostra seduzione. Questo associato al rispecchiamento del punto precedente produrrà un'identificazione profonda con la persona che ci interessa facilitando il buon esito finale della seduzione e del coinvolgimento.

6.Ancorare le emozioni positive che eventualmente la persona oggetto della nostra seduzione prova in modo da “gettare l'ancora” nella fase finale della seduzione poco prima di passare ad un piano logico.

7.Modulare il nostro “stato dell'io” : usare lo stato Bambino (libero ed adattato) nella fase della seduzione in cui è necessario creare empatia, lo stato Genitore (normativo ed affettivo) nella fase di seduzione in cui è necessario essere una figura di riferimento e lo stato Adulto nella fase di seduzione in cui si passa dal piano analogico a quello logico.

8.Mantenere uno stato d'animo positivo in tutte le fasi della seduzione in modo tale che l'esito postivo della seduzione stessa sia positivo per entrambi i soggetti . io “sono OK”, tu “sei OK”.

Nessun commento:

Posta un commento