giovedì 10 febbraio 2011

COME VOLERSI BENE


COME VOLERSI BENE?

Con l'autostima.
Siamo capaci di volerci bene amarci, di rispettarci? È questa la prima domanda a cui rispondere per relazionarci con chi ci circonda.
Volersi bene significa coltivare l'autostima.
l'autostima è un elemento fondamentale per raggiungere gli obiettivi sia nelle relazioni sentimentali sia nelle altre aree della vita.

Potremmo dire che è solo imparando ad mare noi stessi che potremmo essere amati da altri.

Chi non si ama difficilmente potrà essere mato e difficilmente potrà amare.
L'autostima può essere definita come la capacità di amare se stessi.

Qual è il legame tra autostima e seduzione?

Il legame è costituito dal fatto che si arriva all'amore a seguito di un processo di seduzione.
Quindi autostima anche come capacità di seduzione verso se stessi.

Ma quali sono i benefici prodotti dall'autostima sulle relazioni sentimentali e sulla capacità di SEDUZIONE?

I benefici sono dovuti al fatto che una buona autostima modifica in modo sostanziale e sostanzialmente positivo la nostra mappa del mondo e cioè la nostra interpretazione della realtà che ci circonda.
Viene anche modificata positivamente la percezione di noi stessi e delle nostre capacità.
Questo accade in quanto si strutturano in modo autogeno delle credenze positive potenzianti e si destrutturano le credenze negative depontenzianti.

Cos'è una credenza?

Una credenza è ciò che soggettivamente riteniamo essere vero.
Le credenze gestiscono quelli che sono i nostri comportamenti le nostre azioni e la nostra motivazione.
Se sono fermamente convinto di essere una persona con buone capacità di seduzione di essere in grado di coinvolgere e di piacere al prossimo tenderò istintivamente a mettere in atto dei comportamenti tali da confermare questa mia credenza.

I successi che inevitabilmente arriveranno, nell'ambito dellla seduzione in questo esempio, andranno a radicare ancora di più la mia credenza e si inneschrà un ciclo virtuoso.

Quello che vale per il verso vale anche per l'inverso:
credere di non avre potenziale di seduzione o di non meritarsi una vita sentimentale felice produrrà anche in questo caso dei comportamenti che non faranno altro che confermare la credenza di partenza.

Dobbiamo quindi imparare a fortificare la nostra autostima.
Questo ci porterà inevitabilmente a fare progressi enormi in mbito dei processi di seduzione e delle relazioni sentimentali, ma non solo, ne trarrà beneficio la nostra vita in senso olistico.


Cos'è l'autocontrollo emotivo


Con il termine
Autocontrollo emotivo
si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.
Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:

1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)
2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)
3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico)


Si può affermare a pieno titolo che l'autocontrollo emotivo appartiene alla famiglia delle
tecniche di seduzione
dove l'oggetto di
seduzione
siamo noi stessi o meglio la nostra sfera emotiva.

A cosa serve l'autocontrollo emotivo


L'autocontrollo emotivo può aiutarci efficacemente a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontare nel modo corretto.

Nessun commento:

Posta un commento