domenica 13 marzo 2011

REALIZZAZIONE IN AMORE


La REALIZZAZIONE' IN AMORE passa attraverso l'armonia interiore, l'autostima , e l'amore per se stessi.
Chi non sa amare se stesso non avrà ralizzazionein amore.
Amare se stessi non significa egocentrismo.
Ci sono molte persone egocentriche che non sono felici in amore.
Amare se stessi non significa erssere belle eleganti, ben vestite, essere sexy, vaporose e profumate, ovviamente questo vale anche per il corrispettivo maschile.
Molte donne o uomini socialmente ed economicamente realizzati, donne belle e sexy, corteggiate e desiderate sono INFELICI IN AMORE e di fondo non si amano ad un livello interiore e profondo.
Apparentemente sembrano innamorate od innamorati di se, ma in realtà lo sono solo superficialmente.
Lo dimostra il fatto che, dal punto di vista sentimentale tendono ad innamorarsi di chi di fatto non appaga le loro esigenze, di persone impegnate che non lasceranno mai il compagno o la compagna ufficiale, oppure di persone che non riescono a coinvolgere.
Si tratta di persone che seducono molto, ma tutti quelli che non gli interessano del tutto.
E non riescono a conquistare completamente chi invece desiderano.
Questo capita da un lato perché non riescono a gestire i propri stati emozionali e gli stati emozionali di chi amano senza essere completamente ricambiati.

La realizzazione in amore implica la forza interiore di mettere in atto nuovi comportamenti che possano interrompere gli schemi di chi si ama ma anche i prorpi schemi.

Interrompere i propri schemi significa autoprocurarsi emozioni, fare amicizia con la propria sfera emotiva, trovare quell'alleanza che li porterà alla realizzazione in amore e che gli consentirà di mettere in atto le giuste strategie comportamentali , una volta imparate ed assimilate, con la persona che desiderano veramente ed intensamente.
L'ingegneria della seduzione da anni studia queste dinamiche e le modalità di creazione l'alleanza con la sfera emozionale che e' la via regia per la realizzazione in amore.

Nessun commento:

Posta un commento