sabato 16 aprile 2011

AFORISMI DI CICERONE


Raccolta di AFORISMI DI CICERONE

A me la coscienza interessa più delle opinioni degli altri.
Cicerone
Ai pittori ed ai poeti sempre fu concesso di osare qualche cosa nel limite dovuto.
Cicerone
Ama come se più tardi dovessi odiare.
Cicerone
Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti di voler bene, non per bisogno né per utilità alcuna.
Cicerone
Anche una vita breve è abbastanza lunga per vivere con virtù e onore.
Cicerone
Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione e a lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.
Cicerone

Chiunque può sbagliare, ma nessuno, se non è uno sciocco, persevera nell'errore.
Ciascuna parte della vita ha un suo proprio carattere, sì che la debolezza dei fanciulli, la baldanza dei giovani, la serietà dell'età virile e la maturità della vecchiezza portano un loro frutto naturale che va colto a suo tempo.

Come non tutti i vini, così non tutti i caratteri inacidiscono invecchiando.

È necessario scegliere dopo aver giudicato e non giudicare dopo aver scelto.
Finché c'è vita, c'è speranza.

Ha assai beni chi non ha male alcuno.

I modi e il carattere propri ad un uomo sono quel che più gli si addice.
I secondi pensieri, di solito, sono i più saggi.

Ignorare tutto quello che accadde prima che tu nascessi, equivale ad essere sempre fanciullo.

Il buono della gente è la legge più grande.

Bisogna mangiare insieme molti moggi di sale perchè il dono dell'amicizia sia completo.
Cicerone
Bisogna scegliere chi si vuole amare.
Cicerone
C'è malvagità in un'intenzione malvagia, anche se l'atto non viene perpetrato.
Cicerone
Chi progredisce negli studi ma regredisce nei costumi, perde più di quanto acquisisce.
Cicerone
Il piacere dei banchetti non si deve misurare dalle squisitezze delle portate, ma dalla compagnia degli amici e dai loro discorsi.

La prudenza è la capacità di distinguere le cose da fare da quelle da evitare.
La ragione dovrebbe dominare e l'appetito obbedire.

La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, nunzia dell'antichità.

La vecchiaia è il compimento della vita, l'ultimo atto della commedia.
O tempora, O mores! - Che tempi! Che costumi!

- Non esiste fortezza tanto forte che il denaro non la possa espugnare.

- È stupido strapparsi i capelli nel dolore, come se la pena fosse diminuita dalla calvizie.

- Il miglior condimento del cibo è la fame.

- Nulla è difficile per chi ama.

- Ama come se più tardi dovessi odiare.

- Un amico, se lo è, è un secondo io.

- Il volto è lo specchio dell'animo.

- La ragione dovrebbe dominare e l'appetito obbedire.

- Se vuoi eliminare l'avarizia, devi eliminare sua madre: la prodigalità.

- La brevità è una grande attrattiva dell'eloquenza.

- I modi e il carattere propri ad un uomo sono quel che più gli si addice.

- Non c'è male all'infuori della colpa.

- O filosofia, maestra di vita.

- on c'è niente di tanto assurdo che non possa essere detto da un filosofo.

- La giustizia è la gloria suprema delle virtù.
La vecchiaia, specialmente quella che ha conosciuto tutti gli onori, possiede un'autorità che vale ben più di tutti i piaceri della giovinezza.

La vera gloria mette radice, anzi si estende, mentre tutte le false pretese cadono come fiori: una finzione non può durare.

La vita non è niente senza l'amicizia.

L'accondiscendenza partorisce amici, la verità odio.

L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta?



Il piacere dei banchetti non si deve misurare dalle squisitezze delle portate, ma dalla compagnia degli amici e dai loro discorsi.

La prudenza è la capacità di distinguere le cose da fare da quelle da evitare.
La ragione dovrebbe dominare e l'appetito obbedire.

La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, nunzia dell'antichità.

La vecchiaia è il compimento della vita, l'ultimo atto della commedia.

La vecchiaia, specialmente quella che ha conosciuto tutti gli onori, possiede un'autorità che vale ben più di tutti i piaceri della giovinezza.

La vera gloria mette radice, anzi si estende, mentre tutte le false pretese cadono come fiori: una finzione non può durare.

La vita non è niente senza l'amicizia.
L'accondiscendenza partorisce amici, la verità odio.

L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta?

Nessun commento:

Posta un commento