martedì 12 aprile 2011

PERSUADERE


la capacità di PERSUADERE è utile in vari settori della vita:
nella SEDUZIONE, nella vendita, nel lavoro, in politica, con le amicizie.

Saper parlare in pubblico e saper PERSUADERE è oggi particolarmente importante. La rapidissima evoluzione della società determina infatti, in ogni settore e ad ogni livello, la costante esigenza di comunicare.
Non basta avere un qualcosa da comunicare, l’importanza del “come” comunichiamo in pubblico è decisiva perché il messaggio colga il bersaglio e possa PERSUADERE. Il contenuto certo non è da trascurare, ma la sua forza, il suo impatto, è dato da come viene comunicato.
Gestire lo stress è una delle necessità più sentite da chi parla davanti a più persone. Lo stress non solo ci può bloccare nella vita professionale, ma anche in quella personale. Per questo è importante conoscere le tecniche per tenerlo sotto la soglia critica e sfruttare l’adrenalina per aumentare le proprie performance:
·          Comunicare efficacemente   e PERSUADERE
·          Prevenire e gestire i conflitti interpersonali
·          Parlare in pubblico ed arte oratoria
·          Codici analogici e feedback con il pubblico
·          Come mantenere vivo l’interesse tramite l’uso corretto Comunicazione Non Verbale:
Prossemica, cinesica, paralinguistica
 
 
Arte oratoria e capacità di PERSUADERE
 

 
L’arte oratoria è la capacità di PERSUADERE e dcomunicare efficacemente ad una vasta platea di persone.
Ma anche parlare efficacemente ad una o ad un piccolo gruppo di persone.
 
Cosa intendiamo con “comunicare efficacemente”?
Una comunicazione è efficace se ottiene consenso ed assenso.
 
Ottenere il consenso-assenso significa che il messaggio che inviamo viene agito. Significa pertanto che la persona a seguito della nostra “comunicazione” cambia il modo di percepire la realtà, altera la sua personale “mappa del modo” lasciando entrare dentro il messaggio che gli abbiamo inviato che si tradurrà in una azione o mancata azione.
Possiamo quindi dire che una comunicazione risulta essere efficace nel momento in cui modifica nel senso da noi voluto il comportamento della persona che ci interessa o nel caso di una platea modifica, nel senso da noi voluto il comportamento di una percentuale significativa delle persone che fanno parte della platea.
 
Uno spot pubblicitario, ad esempio, è efficace se induce in una percentuale significativa delle persone che lo guardano, l’acquisto del prodotto o del servizio pubblicizzato.
 
Essere maestri nell’arte oratoria significa essere in grado ogni volta che si comunica con un pubblico (che va dall’unità alla folla) riuscire a creare uno “spot” ben riuscito del  messaggio che intendiamo inviare.
 
Per diventare abili dobbiamo utilizzare al meglio alcuni importanti strumenti, che di seguito verranno presi in esame.
 
 
Metafore
 
Le metafore sono dei racconti semplici, quasi dei truismi, mediante i quali avvengono le operazioni preliminari nel cambiamento del soggetto che si vuole PERSUADERE.
L’esempio dell’asino che non voleva entrare nella stalla e che tirato per la coda nella direzione opposta decise che tra due opzioni spiacevoli la più accettabile sarebbe stata proprio quella di entrare nella stalla.
Per mezzo della metafora il soggetto si appropria di nuove realtà, correlandole per analogie al proprio mondo interiore ottenendo altri strumenti di rivalutazione di un problema già erroneamente
Il bravo comunicatore può così predisporre delle storielle adeguate agli schemi di riferimento attuale del soggetto e determinare in lui una collaborazione inconscia altrimenti realizzabile con molte difficoltà.
La metafora è sempre correlata ad un ambiente conosciuto e gradito al soggetto, nel quale si trovano sempre tutti gli elementi del messaggio che si vuole trasmettere integrati con la risposta immediatamente visibile. È possibile quindi affermare che l’analogia o le metafore, ottengono i loro risultati tramite lo stesso meccanismo di attivazione degli schemi associativi e delle tendenze di risposta presenti nell’inconscio che improvvisamente si sommano per offrire alla coscienza una informazione od una risposta apparentemente nuova.
 
Saper parlare per metafore rende vincente la nostra comunicazione in pubblico ed esalta la nostra arte oratoria.
 
Tutti i grandi comunicatori i leaders carismatici, i trascinatori di folle hanno fatto abbondante uso della metafora.
Gesù parlava per parabole.
La parabola è essenzialmente una metafora nella quale tutti potevano identificarsi, indipendentemente dal tipo di  vita specifica vissuta

Nessun commento:

Posta un commento