domenica 17 aprile 2011

VOGLIA DI SEDUZIONE


la VOGLIA DI SEDUZIONE è presente in tutti gli esseri umani: uomini e donne

La seduzione non si espleta nel soddisfare il desiderio, ma bensì nel suscitarlo.

La seduzione è quel qualcosa che mette il pepe nelle cose e nelle
situazioni, crea un desiderio, fà leva sul fattore psico-fisico con messaggi ben precisi rivolti al piacere.
Il corteggiamento è invece un modo per esporsi e rendere chiare le intenzioni ed i sentimenti provati verso una persona.
La seduzione, cioè il desiderio di piacere e la capacità di suscitare l'attenzione altrui, che si realizza con il corpo e la psiche, il linguaggio, i gesti, lo sguardo, è una risorsa fondamentale per coltivare e arricchire le relazioni affettive e professionali, per scongiurare la solitudine e l'abbandono. Ma se è vissuta come un traguardo da conquistare anche a costo di sacrificare la propria individualità, adottando comportamenti insistentemente proposti dai media, allora può diventare fonte di stress e frustrazione.
E' comunque fuori discussione che per sedurre bisogna sintonizzarsi sulle esigenze emotive delle altre persone e soddisfarle.

Per sedurre sono necessarie due cose fondamentali.

1. Leggere le esigenze emozionali delle persone attraverso il loro linguaggio non verbale

2 Soddisfare tali esigenze emozionali attraverso il comportamento.



Quando si incontra una persona per la prima volta, il 90% del giudizio globale che se ne ricava viene formulato nel breve lasso di tempo rappresentato dai primi 90 secondi di colloquio. In pratica se non riusciamo a mostrare i nostri punti di forza nel primo minuto e mezzo di conversazione, possiamo pensare di modificare l'idea che l'altro si è fatto di noi solamente per una quota non superiore al 10%. La 'prima impressione' che si dà all'altro deve essere dunque oggetto di grandi attenzioni, dal momento che sono molto scarse le possibilità di recuperare dopo un fallimento.

Dobbiamo imparare anche ad interrompere schemi, avere un non so che di misterioso e trasgressivo

Spesso infatti un atteggiamento spregiudicato è anche inaspettato e la reazione può risultare confusa e rallentata, creando così quell'attimo di distrazione durante il quale va affondato l’attacco decisivo alla preda prescelta.

Riuscire a creare un ambiente che stimola il piacere reciproco proponendosi come la persona che potrà realizzare i desideri reconditi della controparte, a sua volta fa sì che i sogni si avverino davvero e li si perseguano con inaspettato entusiasmo.

La seduzione è un processo di coinvolgimento emozionale e non riflessivo, che scaturisce come reazione a particolari stimoli che il seduttore ha opportunamente e consapevolmente inviato. La seduzione si impara, lo testimonia l'interesse sempre più marcato degli uomini più o meno giovani che si interessano sempre di più a corsi, seminari e informazioni specialistiche che riguardano la seduzione in ogni suo aspetto.

La seduzione diventa tale quando s’impara a gestire le emozioni attraverso il linguaggio del
corpo: il proprio e quello degli altri.
per diventare abili nell’arte della seduzione è imprescindibile imparare ad
affinare l’uso consapevole del linguaggio del corpo.

La comunicazione non verbale permette di sedurre andando oltre i limiti imposti dalla logica e dalla razionalità.
La seduzione è
armonia sia nella voce che nei movimenti: voce bassa e parole che si susseguono in modo coerente per ricalcare delicate movenze.

Un uomo ad esempio imparando a leggere il linguaggio del corpo può capire quando è il momento di arrivare al bacio
. Per arrivare al bacio, servono almeno tre "indicatori di interesse" da parte sua: ad esempio, lei ti tocca, ride alle tue battute, riprende la conversazione quando tu la lasci cadere. Il vero nemico a questo punto è il ripensamento che lei può avere all'ultimo momento. In questo caso la cosa strategia migliore è assecondarla e riprendere da dove si è sviluppata la resistenza.
Prima di tutto, però, devi imparare dal tuo atteggiamento abitudinario e cercare di capire in che modo puoi utilizzare al meglio le tue caratteristiche e peculiarità.

Per comprendere realmente quali sono i sentimenti dell'altro nei nostri confronti occorre fare molta attenzione ai suoi segnali non verbali. Uno sguardo intenso e prolungato, talvolta sbieco, con palpebre semichiuse e sopracciglia alzate, accompagnato da un suadente sorriso valgono, per entrambi i sessi, quali segnali di disponibilità sessuale. Nelle donne segnali di accettazione possono essere letti nel toccarsi i capelli o nel lanciarli all'indietro, nell'ancheggiamento, nel mostrare i polsi. Negli uomini segnali simili possono essere individuati nel porsi in evidenza raddrizzando il portamento (testa in alto, petto in fuori e pancia in dentro), mettendo le mani sui fianchi (per sembrare più grande), puntando i piedi verso la donna, infilando i pollici nella cintura o nell'angolo superiore delle tasche dei pantaloni, divaricando le gambe

Quando la persona che vi interessa parla, lanciate segnali di interesse nei suoi confronti. Occhi, mani, postura, espressione del viso. Sono tutti rilevatori che, lavorando a livello dell’inconscio, mandando segnali di un forte interessamento nei confronti del vostro obiettivo. Sfiorate il suo corpo “per sbaglio”: il contatto fisico innesca un’intimità tra due corpi nuova e inaspettata. Il contatto deve essere del tutto casuale e discreto per non diventare invadente e quindi sgradevole.

Sorridere. Non c’è segnale più positivo di un sorriso aperto e comunicativo nei confronti dell’altro. Il sorriso instaura un rapporto di serena complicità, evitando momenti magari di imbarazzato silenzio. Attenzione: evitate di sorridere tutto il tempo o peggio ancora di ridere sguaiatamente: come in ogni cosa, anche il sorriso deve essere utilizzato con intelligente moderazione per risultare ancora più accattivante e seducente.
Numerose ricerche hanno dimostrato che un viso mostra segnali di interesse
attraverso le pupille dilatate. Quindi sfoggia gli occhi per comunicare in modo delicato
il tuo interesse con il grande vantaggio che questo piccolo gesto ti permette di non esporti più di quanto tu stesso non voglia.

CONSIGLI DI SEDUZIONE PER LUI

Parlale di te, MA NON TROPPO, LASCIA SPAZIO AL MISTERO ED AL DUBBIO.
Chiedile di lei, cerca di capire cosa cerca. Più si apre meglio è

Penalizzala un po ma attenua la penalizzazione con un mix di fattori vincenti quali un buon livello di sense of humour (perché altrimenti potrebbe sortire l’effetto opposto…).

2) Imposta la voce - Dev’essere profonda, specie se la donna è nel suo periodo fertile. Un tono di voce basso viene percepito dalla donna come un alto livello di testosterone, e quindi come una maggiore garanzia di successo riproduttivo.

Falle capire che ti piace, con piccoli gesti e parole gentili.
Alterna presenza a momenti di "sparizione", le farai notare la differenza e creerai delle incertezze: fondamentale!
Prendila in giro con dolcezza, le piacerà.
Sii galante: al di là dell’autonomia delle donne di oggi e delle loro dichiarazioni d’indipendenza, funziona sempre!
Se la inviti a cena, le cedi il passo, le apri la porta, le farà piacere.

Dal primo appuntamento in poi, tutte le mosse giuste per non affrettare gli eventi e arrivare a una perfetta prima volta con lei
Persino gli uomini con più esperienza possono fare errori da pivelli quando riescono a portarsi letto una nuova conquista. E lei ne prenderà inevitabilmente nota. Ecco come usare al meglio alcuni stratagemmi all'inizio del rapporto.

Lei vuole pazienza
La regola dei tre appuntamenti non è attendibile. La maggioranza delle donne interpellate afferma che, in genere, fa passare otto o più appuntamenti prima di andare a letto con qualcuno. Quando è pronta, sarà lei a fartelo capire. Vuoi sapere quando scatta il semaforo verde? "Nel momento in cui crea una totale intimità fra voi" risponde la sessuologa Darcy Luadzers. Ti ha invitato fuori a cena e ha accennato al fatto che le sue compagne di stanza sono fuori città? Cogli l’allusione.
Evita di fare i soliti racconti noiosi sul tuo lavoro. Non sempre le persone
vogliono parlare della propria vita professionale, ne sentire quella di altri, anzi,
proprio nelle occasioni mondane il lavoro è ciò che si vuole schivare. Si corre il
rischio di trasformare il dialogo in un lungo monologo poco interessante. Questo
può essere la causa della sua fuga prima di approfondire la conoscenza
reciproca!
Cerca di raccontare cose interessanti, aneddoti divertenti presi anche dalla vita
quotidiana.
Lei vuole affetto
"Baciala a lungo e si sentirà rassicurata del fatto che non sei uscito con lei semplicemente per fare sesso", afferma la sessuologa Yvonne K. Fulbright. Solo una donna su sette prenderebbe in considerazione di venire a letto con te senza prima una "sessione dimostrativa" di baci, rivela uno studio riportato su Evolutionary Psychology. E due terzi delle donne chiude una relazione già al primo bacio, presumibilmente perché il partner non si impegnava a dovere in questa pratica. "Segui con la lingua il contorno delle sue labbra, quindi succhiale con delicatezza, alternando teneri baci" consiglia ancora la Fulbright.

Lei vuole i preliminari
Dedica almeno 15 minuti a baciarla e carezzarla prima di andare più in basso. Molte donne impiegano circa otto minuti per eccitarsi, e prima di desiderare la stimolazione clitoridea. "Perciò raddoppia il tempo e dovresti riuscire a farla capitolare", suggerisce ancora la Luadzers. Risali con la mano lungo la parte esterna delle sue cosce, procedendo poi lentamente verso l’interno delle gambe.

CONSIGLI DI SEDUZIONE PER LEI


Sii dolce.
Sappi stargli vicino nei momenti di crisi, dimostragli la tua forza.
Accetta le sue insicurezze, fagli capire che ti piacciono anche le sue debolezze.
Ascoltalo, ricevi le sue confidenze, devi essere la sua amica prima di ogni altra cosa.

Alterna la donna alla bambina, lo spiazzerai, ma gli piacerà.
Non esagerare con la palestra - Più che un corpo da body-builder, gli uomini guardano anzitutto al volto.

Più che sullo sguardo, punta sul sorriso
Stupiscilo con iniziative originali.
Lasciati guidare, ma sii anche decisa nelle tue scelte.
Sii indipendente, per che non ti consideri un peso ma un valore nella sua vita.
Fagli sentire che per te è il migliore.

EVITA GLI UOMINI APPICCICOSI E POSSESSIVI

Un proptotipo di uomo che ti si appiccica addosso non appena te lo presentano, sicuramente se ha un interesse nei tuoi confronti, e non appena gli porgi uno sguardo anche disinteressato, non riesci più a liberartene.
Quindi non appena ti conosce ti racconta di tutta la sua vita passata, delle sue storie già finite, delle sue ex, e ti fa anche un quadro minuzioso di ciò che ti offrirebbe se tu fossi disponibile ad iniziare una relazione con lui.
La caratteristica di questo tipo d’uomo è che fa tutto lui, anche della tua vita, senza minimamente porgersi il problema di chiedere la tua opinione, decide per tutti e due e si incolla come una ventosa ti segue in qualsiasi posto , e vorrebbe quasi quasi anche affiancarti al lavoro.
Parla come un mulino a vento, non dandoti spazio di esporre le tue idee, è un bravo seduttore, quasi quasi ti confonde e non riesci, quando sei con lui neanche a pensare, ti promette tutto ciò che una donna potrebbe desiderare, romantico e coccolone e quindi è facilissimo cadere come una pera matura.

Nessun commento:

Posta un commento