lunedì 30 maggio 2011

AFORISMI DI GANDHI


RACCOLTA DI AFORISMI DI GANDHI

Se tutti lavorassero per il proprio pane e niente più, ci sarebbe abbastanza cibo e tempo libero per tutti... i nostri bisogni si ridurrebbero al minimo, il nostro cibo si semplificherebbe. Allora mangeremmo per vivere, anziché vivere per mangiare.
-- Mahatma Gandhi

in democrazia nessun fatto di vita si sottrae alla politica.


Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando riusciamo a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato.


Il perdono è la qualità del coraggioso, non del codardo.


Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. E' bene che una volta ogni tanto si brucino le dita.


Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia.


Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere.


Un'onesta divergenza è spesso segno della salute del progresso.
„Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.

Non ho nulla di nuovo da insegnare al mondo. La verita' e la non violenza sono antiche come le montagne.
Quanto piu' l'uomo si conosce, tanto piu' progredisce.

Se esiste un uomo non violento, perche' non puo' esistere una famiglia non violenta? E perche' non un villaggio? una citta', un paese, un mondo non violento?

Solamente chi e' forte e' capace di perdonare. Il debole non sa ne perdonare ne punire.

Spesso l'uomo diventa quello che crede di essere.

Supplicare per un favore e' barattare la propria liberta'.

Tanto piu' l'uomo e' indulgente con se stesso, tanto piu' diventa infelice.

Un'onesta divergenza e' spesso segno della salute del progresso.

Perche' cambiare il mondo quando possiamo cambiare noi stessi?

L'uomo e' dove e' il suo cuore, non dove e' il suo corpo.
Non importa quanto insignificante possa essere la cosa che dovete fare: fatela meglio che potete, prestatele tutta l'attenzione che prestereste alla cosa che giudicate piu' importante; infatti sarete giudicati da queste piccole cose.

Qualsiasi cosa tu faccia sara' insignificante, ma e' molto importante che tu la faccia.

La felicita' e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare cio' che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare cio' che gli altri dicono e fanno.

Dobbiamo fare il miglior uso possibile del tempo libero.

La forza non deriva dalle capacita' fisiche, ma da una volonta' indomita.

Vorrei che deponeste le armi che imbracciate perche' sono inutili per la vostra salvezza o quella dell'umanita'. Invitate Herr Hitler e il signor Mussolini a prendere cio' che vogliono dei Paesi che voi chiamate proprieta' vostra. Se questi gentiluomini vorranno occupare le vostre abitazioni, voi le abbandonerete. Se non vi permetteranno di andarvene, voi lascerete che vi massacrino, uomini, donne e bambini, ma vi rifiuterete di giurare loro fedelta'.

Non e' la letteratura ne' il vasto sapere che fa l'uomo, ma la sua educazione alla vita reale. Che importanza avrebbe che noi fossimo arche di scienza, se poi non sapessimo vivere in fraternita' con il nostro prossimo?

Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealta' del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacita', una chiara intuizione e un'assoluta tolleranza.

Ci sono cose per cui sono disposto a morire, ma non ce ne e' nessuna per cui sarei disposto ad uccidere.

Per praticare la non-violenza, bisogna essere intrepidi e avere un coraggio a tutta prova.

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verita' per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta e' la tolleranza reciproca. La coscienza non e' la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, l'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportabile interferenza nella liberta' di coscienza di ognuno.

La vita e' governata da una moltitudine di forze. Le cose andrebbero assai lisce se si potesse determinare il corso delle proprie azioni esclusivamente in base a un unico principio morale, la cui applicazione in un dato momento fosse tanto ovvia da non richiedere neppure un istante di riflessione. Ma non riesco a ricordare una sola azione che si sia potuta determinare con tanta facilita'.

La purezza di mente e la pigrizia sono incompatibili.

Se non avessi il senso dell'umorismo mi sarei suicidato molto tempo fa.

Tu e io non siamo che una cosa sola. Non posso farti del male senza ferirmi.

Non volendo pensare a quello che mi portera' il domani, mi sento libero come un uccello.

Non vale la pena avere la liberta' se questo non implica avere la liberta' di sbagliare.

La vita sulla terra e' solo un bolla di sapone.

Un passo alla volta mi basta.

Nulla consuma il corpo quanto l'ansia e chi ha fede in Dio dovrebbe vergognarsi di essere preoccupato per qualsivoglia cosa.

Chiunque abbia qualcosa che non usa, e' un ladro.

Apprendere che nella battaglia della vita si può facilmente vincere l'odio con l'amore, la menzogna con la verità, la violenza con l'abnegazione dovrebbe essere un elemento fondamentale nell'educazione di un bambino.


È meglio confessare i propri errori: ci si rtirova più forti.

Nessun commento:

Posta un commento