lunedì 23 maggio 2011

AMA L'AMORE


AMA L'AMORE e la SEDUZIONE
AMA L'AMORE senza essere dipendente se vuoi essere felice.
Illudersi di amare vuol dire sentirsi realizzati esclusivamente all'interno di un rapporto di coppia nel quale si soffre continuamente. Si è portati a giustificare i tradimenti del partner, la sua indifferenza o aggressività, assumendosi la colpa dei suoi comportamenti e ritenendosi non sufficientemente "amabili".

Ci si annulla dedicandosi completamente all'altro e si cerca di cambiare la persona amata (senza riuscirci) perché diventi somigliante a ciò che si vorrebbe che fosse. Nella maggior parte dei casi, chi ama troppo riesce a capire che il partner non soddisfa i propri desideri, si sente umiliato e offeso dagli atteggiamenti del proprio compagno, ma non riesce a troncare il rapporto e, al contrario, subisce un'attrazione fortissima alla quale non può sottrarsi. Quando si ama troppo forse non si sta amando veramente. Molto forte è la paura di restare soli, di non meritarsi amore e ci si attacca ossessivamente a qualcuno che si considera indispensabile per la propria vita.
Amare significa
avere il cuore fanciullo
non avere paura di niente
non essere convenzionali saper trasformare in pregi i difetti di una persona
non misurarne la sua età l'altezza e la ricchezza scoprire di un'anima la dolcezza sotto apparenze non avvenenti desiderare mangiare l'erba di campo
anche quando la tavola è piena di caviale illuminare con la luce degli occhi
il buio di un'anima trovando le parole giuste per consolarla non lesinare mai un sorriso un bacio una carezza a chi ti desidera davvero.
La gelosia è un sentimento che può farci soffrire tanto. Nella giusta misura forse è una cosa normale, quando amiamo il nostro partnaire, ma se diventa esagerata, può rovinare tutto un intero rapporto.

La gelosia è anche paura di perdere la persona che amiamo, per questo ci sentiamo molto male, quando vediamo qualcosa di strano succedere.

Se ad esempio interpretiamo un fatto in chiave negativa di tradimento, allora siamo molto gelosi.

Dobbiamo credere nel nostro partnaire, senza avere paura di perderlo.

E’ meglio vivere la vita senza avere paura di perdere qualcosa, gustandosi l’amore o qualunque altra cosa.
Sensaltro dovremo renderci immuni da ciò che la debolezza potrebbe condurci a fare, portandoci a soccombere a tali intrusioni pensando di non avere altre alternative possibili.
Troppo semplice rimanere impassibili a guardare chiunque abbia voglia di strappare brandelli di noi per poi vittimizzare dando la colpa agli altri.
Bisogna prendere il coraggio, agguantarlo tra mani d’amore e, ringhiando sinceri, stabilire che il potere di agire su noi stessi ci appartiene, deliberando e decidendo che ciò che dobbiamo vivere è nostro e soltanto nostro!
Amare è senza dubbio uno dei piaceri della vita; purtroppo spesso è anche causa di stress e di tanta sofferenza. Sofferenza che può attraversare tutte le fasce d'età e che non riguarda solo il sesso femminile, ma anche quello maschile: probabilmente il modo di manifestare questa insofferenza risulterà essere diverso...ma il malessere di fondo è lo stesso. Aumentano i rapporti mordi e fuggi e alla classica domanda "State insieme?", si risponde sempre più "Ci stiamo frequentando"; ma cosa significa?

Prima o poi bisogna dare un senso al rapporto di coppia e decidere se provare a costruire qualcosa o lasciare perdere; si assiste ad un voler rimandare questa decisione " a data da destinarsi". Insomma non si sta parlando di un viaggio: decisione e coraggio sembrano essere due vocaboli quasi sconosciuti ai più. Ma non solo: pianti e voglia di stare da soli. Queste sono due delle conseguenze che porta con se la fine di una storia d'amore.
L'amore è anche crudele. Ma sempre ed in ogni caso facciamo riferimento a uno speciale investimento energetico, vitale e libidico verso, per l'appunto, l'oggetto dell' amore.
Del tradimento invece cogliamo una maggiore specificità in quanto esso definisce l'azione con la quale l'Amore, a prescindere da ciò di cui si sta parlando, si trasforma e si trasferisce da un oggetto d'amore ad un altro oggetto d'amore, da una dimensione ad un'altra, da un livello di consapevolezza ad un altro più elevato.
Anche se, come vedremo in seguito, esso viene vissuto immediatamente come distruttore dell'Amore, in realtà esso rappresenta il motore della sua trasformazione. Il sentimento che scaturisce dal tradimento "subito" assomiglia al nostro vissuto verso la Morte che soggettivamente avvertiamo come negatività, come perdita e non come necessità universale.

Sapete che semplicemente rendendovi degli esseri lucenti di gioia e appagamento inviate agli altri potenti onde di energia positiva? Pensate che io vi abbia appena detto una grande assurdità? Ebbene no, noi esseri umani siamo vibranti di potenti energie che si muovono dentro, sopra, sotto, e fuori di noi, energie che si spostano grazie al permesso che noi gli diamo di esistere per noi. Sapete che ogni sentimento, emozione, sensazione è energia vibrante? Forma dei campi magnetici che vanno poi ad incontrare altri campi magnetici che girano in questo mondo. Se voi siete avvolti e circondati da energie positive, quindi amore, gioia, realizzazione, consapevolezza etc, sarà questo che espanderete, e sarà questo che chi incontrandovi potrà amare o detestare di voi incontrandosi o scontrandovi con il vostro ‘’campo magnetico’’.
Antipatia a prima vista? no, energie che vibrano su frequenze lontanissime … a volte opposte
Empatia e simpatia istantanea? Energie che si trovano sulla stessa frequenza e quindi si armonizzano creando una melodia. Quando cercano di ‘’schiacciarvi o sbranarvi ’’ è perché vogliono portarvi a vibrare sulle loro stesse frequenze negative.


Chi ama troppo dona amore senza limiti, con la speranza che l'amato "contenga" paure e angosce: queste, invece, si amplificano costringendo a "darsi" ancora di più, in un circolo vizioso simile a quello che si determina in molte altre "dipendenze".

Nessun commento:

Posta un commento