giovedì 5 maggio 2011

AMANTI



Gli AMANTI vivono più piacere o sofferenza?
Sicuramente il gioco della SEDUZIONE è molto intrigante.
L'amante non ha affatto una posizione secondaria, anzi.
Il coniuge ti può essere venuto a noia, ma te lo devi tenere, per tanti motivi che non sto a elencare. L'amante no, resta solo se c'è l'amore (ma è dura quando finisce, se si fa la parte di chi viene piantato). Per evitare delusioni e disperazioni, l'unico modo di affrontare una relazione sarebbe quello di non lasciarsene coinvolgere troppo. Così si evitano tragedie e pianti, ma si perde anche la parte migliore.
Il vero amore appartiene agli amanti. Essi infatti s'incontrano solo per amore. Non hanno figli da crescere, mutui da pagare, problemi da condividere, parenti da sopportare. Non dormono da anni nello stesso letto ma vivono in silenzio, nascosti, timorosi, sempre in ansia d'essere scoperti. Vivono del loro amore segreto, di sogni impossibili, di progetti irrealizzabili sognando quello che non potranno mai fare, non insieme.

In alcuni casi pare il destino strano di donne belle e importanti quello di cadere dentro amori già occupati. Di prendersi quegli «assassini del cuore» (a dirlo è sempre lo schianto) «che ti travolgono proprio per questa loro inespugnabilità». Che diventano, forse non lo confesseranno mai, una sfida eterna, l'unico sogno impotente di certe donne che possono tutto. E, non dimentichiamolo, una maniera di vendersi come vittime miagolanti anche loro. Sempre pantere della vita.

Nessun commento:

Posta un commento