domenica 8 maggio 2011

VIVERE E AMARE


VIVERE E AMARE possono coesistere, e necessitano anche di un pizzico di SEDUZIONE per rendere la vita più entusiasmante.

Le persone felici, non sono più fortunate o con un karma migliore o con gli "astri" dalla loro parte. Sono quelle che hanno imparato a trarre il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino. Massimo Taramasco

L' amore nasce dalle nostre profondità e si esprime attraverso il “corpo”, il “cuore” e la “mente”, fino ad approdare alle regioni del silenzio
Amare ed essere amati è l'esigenza più profonda che accompagna la vita umana
dal primo vagito all'ultimo respiro.
Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori.
Solo imparando a lasciare andare fallimenti e sofferenze passate si potrà essere felici nel presente.
Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.
Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l’unico che sorride e ognuno intorno a te piange.

Il verbo "amare" viene utilizzato in rapporto a diverse esperienze: è possibile amare le persone, le cose, le attività anche l'AMICIZIA può essere considerata un atto d'amore
L'anno è un libro di 365 pagine vuote, e ogni giorno sia un capolavoro della vita fatta di colori profumi e amore,ma il bello dell'amore è leggere la pagina della vita come i messaggi come se fossi a bordo di una nave che porta sulle spiagge di un'isola dove trovare il tesoro che il cuore desidera.

Ci sono però situazioni in cui i condizionamenti o i problemi personali hanno il sopravvento.
Ecco allora che, accanto alle difficoltà che tutti incontriamo nella ricerca dell’amore, se ne aggiungono altre. È il caso delle persone che si trovano a vivere ripetute storie infelici o che si annullano in nome di una apparente sicurezza.

Con consapevolezza, determinazione e amore per sé, si può liberarsi dal troppo amare. E ridiventare padroni della propria vita, per vivere le relazioni con meno pesi sul cuore.

Nessun commento:

Posta un commento