giovedì 2 giugno 2011

AMARE LA VITA


AMARE LA VITA significa amare se stessi, mettere in atto strategie di SEDUZIONE verso se stessi.

Amare la vita è accettarla per com'è, con le sue tristezze e le sue gioie. Amare la vita è accettare di non essere onnipotenti e non provare neppure a dare il meglio di sè, perchè basta dare, basta esistere. Amare la vita è accettare che alcune cose non si aggiustino, ma cercarne altre da vivere, girare lo sguardo verso il fiore che cresce sul ciglio di una strada sassosa. Amare la vita è aitarsi da soli, senza attendersi nulla ma vivendo ciò che arriva.

L’Amore per sé stessi comincia con l’accettazione del proprio involucro, del proprio corpo materiale. E’ quello che è, ma è prezioso e vi permette di sperimentare la vita. Dovete amarlo, rispettarlo, accarezzarlo, dirgli che è bello e che serve enormemente alla vostra esperienza di vivere.
Questo non significa fare del narcisismo, ma semplicemente prendere coscienza della grande utilità di questo veicolo che vi permette di sperimentare la vita su questo mondo.
Siete grassi, magri, piccoli, alti. Questo non ha nessuna importanza ! Si tratta solo di un vestito che dovete onorare ed amare. E’ una veste che può anche irradiare la Presenza, l’Io Sono.
Per identificare la causa di un problema che ti impedisce di volerti bene, guardati allo specchio appena alzato e ripeti: «Ti voglio bene. Che cosa posso fare per te oggi? Come posso renderti felice?»

Ascolta quindi la tua voce interiore: la risposta arriva sempre, anche se non necessariamente subito. Se, durante la giornata, accade qualcosa di spiacevole, mettiti di fronte a uno specchio dicendoti: «Ti voglio bene comunque.»

Se succede qualcosa di meraviglioso, mettiti ugualmente di fronte allo specchio dicendo: «Grazie!» e riconoscendo quindi l’efficacia della tua azione che ti ha consentito di vivere una bella esperienza.

Guardandoti allo specchio puoi inoltre perdonare sia te, sia gli altri, nonché parlare agli altri, soprattutto quando hai paura all’idea di farlo a quattr’occhi: in tal modo puoi eliminare vecchi problemi con il partner, i genitori, il capo, i bambini, il partner, dicendo tutto ciò che altrimenti non oseresti dire. L’importante è tuttavia concludere il discorso chiedendo il loro amore e la loro approvazione poiché sono proprio questi che desideri.

Se riesci ad amarti e ad approvarti subito entri nell’onda del benessere e sei pronto ad accettare il meglio per te. Una volta che avrai imparato ad amare te stesso potrai imparare ad amare e ad accettare gli altri.

Se cambierai tu, gli altri si adegueranno. «Ama il prossimo tuo COME TE STESSO», il punto chiave è proprio qui: «come te stesso». Non credere di poter amare qualcuno se non ami te stesso.

Non sei su questa terra per far piacere a qualcuno: devi vivere la tua vita e percorrere la tua strada.

Siamo tutti su questa terra per imparare a crescere, ad amare incondizionatamente, a ricevere e dare comprensione, sostegno, carità.

Dall’altra parte, quando lasceremo questa terra l’unica cosa che porteremo con noi sarà la nostra capacità di amare.

Nessun commento:

Posta un commento