domenica 5 giugno 2011

ESSERE INFEDELI


ESSERE INFEDELI anche se logicamente si vorrebbe non esserlo?
Giocare il gioco della SEDUZIONE per ESSERE INFEDELI

I nostri antenati preistorici da quanto risulta da studi antropologici praticavano la poligamia. Gli uomini si accoppiavano con più femmine potevano in modo libero.
Gli scimpanzè a cui siamo più simili geneticamente (solo un 2% di patrimonio genetico ci distingue da loro) sono poligami e lo stesso dicasi per la maggior parte dei mammifferi, soprattutto quelli con dimorfismo sessuale, cioè dove uno dei due sessi presenta dimensioni e masse muscolari maggiori dell'altro.
Potremmo dire che istintivamente prevalgga l'INFEDELTA'

Ma oltre all'infedeltà motivata da uno stimolo sessuale è anche possibile un'infedeltà più strutturata in cui si amano due (o anche più persone contemporaneamente).

Nella storia dell'umanità vi sono un'infinità di prove in cui una persona ha avuto due amori contemporaneamente, amandoli entrambi.
AMARE DUE PERSONE CONTEMPORANEAMENTE è dunque possibile.
Alcuni hanno relazioni doppie che si protraggono per tantissimi anni.
Dobbiamo tenere presente che normalmente nell'infanzia i bambini hanno una realzione a tre, con il papà e la mamma.
Per cui da adulti si cerca di ricreare quella triade originaria.
Una donna sposata che ha un amante ha creato di fatto la triade:
lei, marito, amante in cui il marito ricoprirà il ruolo del padre buono e l'amante quello del padre trasgressivo.
Se non è sposata e diventa l'amante di un uomo sposato la triade che si crea è
lei, amante, moglie dell'amante, dove la moglie dell'amante diventa la madre antagonista che la ostacola nei confronti del padre.

In questa ultima situazione spesso emotivamente una donna libera che inizia una relazione con un uomo sposato lo fa non tanto per l'uomo in se quanto per riuscire a far si che lu lasci la moglie, trovando finalmente la rivincita sulla madre.
Ovviamente quanto detto, con sessi ribaltati è valido per un uomo.
Trasgredire, talvolta, può far bene alla coppia. A patto di riuscire a rivivere anche con il parner abituale nuove sensazioni. Ma l’infedeltà può anche nascondere pericolose insidie.

I sentimenti che animano chi tradisce sono vari, ci si sente eccitati, emozionati e nonostante si sa quali siano le conseguenze del proprio atteggiamento si continua a tradire come se si fosse ipnotizzati o stregati. Con il tradimento è come se si ritornasse indietro nel tempo, la relazione clandestina che si vive è senza litigi, non è monotona e soprattutto non c’è la quotidianità che c’è nella relazione con il proprio partner. Secondo gli studiosi ci sono delle differenze tra uomini e donne per quanto riguarda i motivi che portano al tradimento. Le donne quando sono infedeli è perché sono insoddisfatte del loro matrimonio o del loro rapporto con il partner, hanno un maggior coinvolgimento emotivo e nonostante riescano meglio degli uomini a nasconderlo, vivono la loro infedeltà con difficoltà e molti sensi di colpa. Per gli uomini invece l’infedeltà è legata solo al piacere sessuale e il mantenerla clandestina aumenta in loro il desiderio di continuare la relazione, ed è forse per questo che non riescono a tenerla nascosta per molto tempo.
Ci sono anche casi in cui invece è LA FEDELTA' ad essere il collante della coppia.
In queste situazioni l'impulso per certi versi istintuale all'infedeltà viene bloccato o dal senso di colpa, o dalla paura di essere rifiutato dal nuovo oggetto di desiderio o dalla paura di essere abbandonati in caso in cui il partner scopra il tradimento.
Possono anche esserci situazioni in cui la spinta all'infedeltà viene boccata da rigidi valori morali.

Normalmente la FEDELTA' dura quanto dura il coinvolgimento EMOTIVO PROFONDO

Nessun commento:

Posta un commento