martedì 7 giugno 2011

IMPARARE AD AMARSI


IMPARARE AD AMARSI e a praticare la SEDUZIONE verso se stessi è fondamentale.
L’amore dissolve sempre il sé. Ogni volta che ami, il sé scompare. Quando ami una donna, almeno nei pochi istanti in cui senti amore reale per lei, in te non esiste un sé, alcun ego.

L’ego e l’amore non possono esistere insieme. Sono come la luce e l’oscurità: quando viene la luce, l’oscurità si dissolve.

Se ami te stesso, ti sorprenderai: l’amore per se stessi implica la scomparsa del sé. Nell’amore per se stessi non esiste mai un sé. Questo è il paradosso: l’amore per se stessi è totale assenza di sé. Non è egocentrismo; perché ogni volta che esiste la luce non c’è alcuna oscurità, e ogni volta che esiste amore non c’è alcun sé.
E' una questione di comprensione, una semplice comprensione, che: "Devo amare me stesso altrimenti perderò il significato della vita. Non crescerò mai, semplicemente diventerò vecchio, non avrò mai una individualità. Non sarò mai veramente umano, dignitoso, integro....E ancora, se non vuoi amare te stesso, non puoi amare nessun altro al mondo. Cosi tanti problemi psicologi sono sorti perchè ti hanno distratto da te stesso. Non vali nulla, tu non sei quello che dovresti essere, le tue azioni devono essere corrette.
L'amore è un nutrimento per l'anima. Quello che il cibo è per il corpo, l'amore è per l'anima. Senza cibo il corpo diventa debole, senza amore l'anima diventa debole. Gli stati, le religioni, gli interessi costituiti, non hanno mai voluto che la gente avesse anime forti, perché una persona che ha energia spirituale, è necessariamente un ribelle. L'amore ti rende ribelle, rivoluzionario, ti dà la capacità di vedere dentro le cose, in modo che nessuno possa ingannarti, sfruttarti e opprimerti. Capi religiosi, guru e i politici, sopravvivono solo grazie al tuo sangue e allo sfruttamento. Sono parassiti. Per indebolirti spiritualmente, ti hanno insegnato a non amare te stesso e un una persona che non si ama, non può neanche amare gli altri. Dicono: Ama gli altri, ama l'umanità, ama dio, ama tua moglie o tuo marito, i tuoi bambini e i tuoi genitori, ma non amare te stesso, perché amare se stessi è egoismo.
Condannano l'amore di sé più di qualunque altra cosa - e sono riusciti a far sì che i loro insegnamenti appaiano del tutto logici. Dicono: Se ti ami diventerai un egoista, se ti ami diventerai narcisista. Ma non è affatto vero. Un uomo che si ama, scopre di non avere un ego. È nel tentativo di amare gli altri senza amare se stessi che l'ego nasce.
Un uomo che ama se stesso avrà anche rispetto per se stesso e un uomo che si ama e si rispetta, rispetterà anche gli altri perché sa: "Come sono io, così sono anche gli altri. Come io amo il rispetto e la dignità, così li amano anche gli altri". Diventa cosciente del fatto che per quanto riguarda le cose fondamentali della vita, non siamo diversi; siamo una cosa sola.
L'uomo che ama se stesso prova una gran gioia che non fa altro che crescere e comincia a traboccare raggiungendo anche gli altri. Deve raggiungerli! Se vivi l'amore, devi condividerlo. Non puoi continuare ad amare te stesso per sempre, e una cosa ti diventerà chiarissima: se amare te stesso ti riempie di gioia, quanta più sarà grande per te se la condividi con gli altri!
A poco a poco le onde si allargano. Ami altre persone; poi ami gli animali, gli uccelli, gli alberi, le rocce. Un solo uomo, può essere colmato e colmare d'amore l'intero Universo, proprio come una piccola pietra può colmare tutto il lago di onde, una semplice pietra. Ma tutto parte dal centro, dal centro di noi stessi ed è li che ogni cosa ha inizio.

L’amore scioglie il sé congelato. Il sé è simile a un cubetto di ghiaccio, l’amore è simile al sole del mattino. Il calore dell’amore… e il sé inizia a sciogliersi. Più ami te stesso meno troverai un sé dentro di te, per cui diventa una meditazione profonda, uno slancio appassionato verso il divino.

Nessun commento:

Posta un commento