lunedì 13 giugno 2011

LE EMOZIONI ESPRESSE DAL VOLTO




LE EMOZIONI ESPRESSE DAL VOLTO sono analoghe negli esseri umani.
Conoscerle è utile per le relazioni sentimentali, nella SEDUZIONE e per cogliere la menzogna

Il volto rappresenta la parte del corpo che è più specializzata sul piano espressivo e comunicativo,attraverso di esso vengono svolte diverse funzioni
importanti nell’interazione tra le persone.
Le espressioni del viso sono fondamentali per interpretare i messaggi del corpo, quelli relativi alla cosiddetta “comunicazione non-verbale”, e per avere un quadro più chiaro delle emozioni dei nostri interlocutori.

Sono essenzialmente tre:
l’espressione delle emozioni e degli atteggiamenti interpersonali;
l’invio di segnali inerenti la comunicazione in corso;
la manifestazione di aspetti tipici della personalità dell’individuo.
Attraverso il viso riusciamo ad esprimere emozioni spontanee, ma anche quelle deliberate, che hanno lo scopo di dissimulare altre emozioni o di manifestare
una forma di convenzione sociale, come nei “sorrisi di
circostanza”.
I movimenti mimici del volto, inoltre, partecipano al linguaggio verbale durante gli scambi interattivi: il soggetto che parla attraverso le espressioni del viso
rinforza o sottolinea il significato di quello che sta dicendo, mentre chi ascolta può mostrare disaccordo,accordo, perplessità, attenzione, indifferenza, ecc.
tramite piccoli e rapidi movimenti delle labbra, della fronte o delle sopracciglia. L’espressione facciale fornisce così un riferimento costante alla produzione
verbale.
I movimenti del volto sono anche un elemento importante nella coordinazione dello scambio
comunicativo, favorendo l’alternanza dei turni e la sincronia fra gli interlocutori. A questo compito contribuisce in maniera sostanziale anche lo sguardo,infatti durante una conversazione si può osservare come il parlante cerca con lo sguardo l’ascoltatore in
momenti strategici, per raccogliere informazioni di ritorno e allo stesso tempo l’ascoltatore guarda chi parla per sostenerlo e rinforzarlo, per manifestare attenzione e interesse, per fargli capire quando ha intenzione di intervenire nella conversazione.

Riconosci i segnali della tristezza. «Le palpebre possono appesantirsi, le guance diventano tese, la gola dolente; gli occhi si inumidiscono di lacrime»
Eckman ci fornisce almeno tre indizi per poter ritenere che una espressione non sia sincera : asimmetria, tempo e collocazione nel corso della conversazione.

Asimmetria. In una espressione facciale asimmetrica le stesse azioni compaiono nelle due metà del viso, ma sono più intense su una parte anziché nell’altra. Una spiegazione di questa asimmetria potrebbe essere cercata nel fatto che l'emisfero cerebrale destro sia più specializzato del sinistro nel trattamento delle emozioni: dato che l'emisfero destro controlla gran parte dei muscoli della metà sinistra del viso e il sinistro quelli della metà destra, le emozioni si mostrano con maggiore intensità sulla parte sinistra del volto. In questo senso le espressioni contorte, in cui l'azione dei muscoli è un po' più accentuata su una metà del viso possono essere un segno rivelatore della falsità del sentimento manifestato. L'asimmetria è indizio di una emozione poco sentita, un'espressione volontaria della muscolatura.

Tempo. Le espressioni di lunga durata (dai 10 secondi in su) sono probabilmente false perché le espressioni autentiche non durano così a lungo : la mimica che esprime emozioni davvero sentite non resta sul viso più di qualche secondo. Se la sorpresa è autentica tutti i tempi, di attacco e di stacco, sono brevissimi, inferiori al secondo.

Collocazione. Se qualcuno finge di arrabbiarsi e dice ad esempio ‘non ne posso più di come ti comporti’ dobbiamo guardare attentamente alla mimica : se i segni di collera nell’espressione facciale vengono dopo le parole, la persona non è poi così adirata come invece sarebbe se l’espressione della collera si stampasse sul viso prima della pronuncia della frase. In ogni caso le espressioni del viso non sincronizzate coi movimenti del corpo costituiscono probabili indizi di falso.

Nessun commento:

Posta un commento