giovedì 16 giugno 2011

PERCHE' FINISCE UN AMORE

PERCHE' FINISCE UN AMORE?
Per evitare che un amore finisca o per recuperarlo si possono attivamente usare le strategie di SEDUZIONE.


Le cause che possono determinare la fine di una relazione possono essere suddivise in due macrocategorie:

1.    emotive
2.    logiche

1.    Cause emotive
possono essere a loro volta suddivise in due gruppi:
1a. con presenza di un antagonista:
l'antagonista è un rivale che ha prodotto la fine della relazione

1b. con assenza di antagonista:
In questo caso sono le mie paure (paura dell'abbandono, paura di perde l'amore e l'affetto) che fanno si che trasmetto ansia e stress negativo all'altra persona

2.    Cause logiche
possono essere suddivise in due gruppi:
2a. per differenze
possono essere le differenze tra i due membri della coppia che con il tempo creano un solco di demarcazione che rovina la relazione e la stabilità.
Le differenze possono essere:
economiche
anagrafiche
culturali
sociali
fintanto che all'interno del rapporto sussisteva un forte pathos emozionale le differenze non vengono percepite e nemmeno prese in cosiderazione. Se la corrente emozionale che scorre all'interno della coppia si attenua allora le emergono ed iniziano ad incrinare l'equilibrio. Ne viene di conseguenza che in una coppia dove forti sono le differenze (di età, o di livello culturale, o di stile sociale) deve essere mantenuto sempre alto l'aspetto emozionale in modo tale che si mantenga sempre un collante a dispetto di tutte le differenze.
2b mancanze
si tratta in questo caso di mancanze logiche che il rapporto di coppia non riesce a colmare.
Ad esempio una persona potrebbe avere l'esigenza e l'aspettativa di ricevere dal partner determinate cose (tempo, stile di vita, ecc) ed il fatto di non riceverle determina con il tempo una forte motivazione logico-razionale a lasciarlo o lasciarla.
Anche in questo caso fintanto che il livello di pathos emotivo è molto alto le mancanze non vengono vissute come tali. Se però questo livello si abbassa allora le mancanze iniziano a farsi sentire.
Per evitare che questo succeda ci sono due stradi possibili. Da un lato si può cercare di mantenere sempre alta l'emotività, dall'altro è necessario attraverso l'empatia (cioè la capacità di assumere il punto di vista dell'altra persona, di mettersi nei suoi panni) cogliere quelle che sono le sue esigenze e cercare (almeno parzialmente) di soddisfarle.
Va da se che se le sue esigenze sono molto diverse dalle nostre questo ci richiederà uno sforzo elevato, però inevitabilmente è necessario entro certi limiti creare uno spazio dove mettiamo da parte quelle che sono le nostre esigenze per andare a gratificare quelle del partner.
Ovviamente in una coppi armonizzata questo scambio avviene in modo equo e può essere anche un fattore di crescita in quanto permette alle due persone di fare esperienze nuove, sperimentare nuovi modi di vivere.



Nessun commento:

Posta un commento