domenica 19 giugno 2011

REGOLE PER SEDURRE



Le REGOLE PER SEDURRE richiedono la capacità di gestire le proprie  emozioni perchè se non si riesce ad incanalarle, a gestirle, allora si andrà incontro inesorabilmente a fallimenti sentimentali.
La vita non è Walt Disney e se la nostra sfera razionale non impara a gestire le emozioni non raggiungeremo i nostri obiettivi.

REGOLE PER SEDURRE richiedono  imparare un alfabeto ed un  linguaggio che è sostanzialmente l'alfabeto ed il linguaggio emotivo perchè nel momento in cui si identifica un “oggetto del desiderio” questo diventa un bisogno e se il bisogno non viene appagato inevitabilmente si vivrà un conflitto, un disagio.

In realtà è la nostra sfera logica che vive il disagio, la nostra sfera emotiva in linea di principio non riconosce il bene dal male, il piacere dalla sofferenza ma riconosce solo le tensioni emozionali ed è appagata sia da quelle piacevoli sia da quelle spiacevoli.
Per la parte emozionale il piacere e la gioia di un matrimonio sono equivalenti al dispiacere ed alla sofferenza del funerale.
Entrambi gli eventi forniscono comunque emotività.
È per questo motivo che ci capita anche di innamorarci.

REGOLE PER SEDURRE sono la base delle strategie e delle tecniche di seduzione.

Si parla spesso di seduzione e di tecniche di seduzione in generale.
La seduzione fa parte integrante della vita di tutti noi, quotidianamente.
Etimologicamente seduzione proviene dal latino “se ducere” e significa “condurre a se”.
Le tecniche di seduzione pertanto sono utili per ottimizzare le probabilità di “condurre a noi” le persone che ci interessano non soltanto nelle relazioni sentimentali.
Le tecniche di seduzione sono utilissime in ambito lavorativo, nelle amicizie nei rapporti con la famiglia, nei rapporti genitore-figli.
Pensate ad esempio cosa potrebbe significare avere nei confronti dei nostri figli un potenziale di seduzione più elevato di quello delle “cattive compagnie” per non dire degli “spacciatori”.
Questo tipo di seduzione ci permette di condurre i nostri figli verso idee “buone e giuste” indirizzandoli su una strada potenzialmente costellata di benessere e di successi.

Le REGOLE PER SEDURRE La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono di entrare in relazione profonda con il nostro interlocutore acquisendone la fiducia e facilitando quindi il consenso.
Il settore dove per antonomasia sono utili seduzione e tecniche di seduzione sono i rapporti sentimentali e le relazioni affettive in genere.
Assimilare ed utilizzare al meglio efficaci tecniche di seduzione ci consente di amplificare enormemente il desiderio nei nostri confronti.
Seduzione e tecniche di seduzione intese in quest'ambito come modalità operative per produrre attrazione e desiderio a livello subliminale, cioè al di sotto della consapevolezza cosciente.
La regola di base è che la forza della seduzione e quindi la forza del desiderio è molto più elevata della forza della ragione e quindi la volontà andrà nella direzione della forza più trainante.
La nostra vita è piena di comportamenti razionalizzati a posteriori cioè giustificati razionalmente solo dopo essere stati prodotti.
La seduzione e le tecniche di seduzione sono utili in tutte le fasi in cui si sviluppa un rapporto sentimentale:

·         conoscenza
·         innamoramento
·         relazione
Nella fase di conoscenza seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di entrare da subito in relazione positiva con la persona che ci interessa, rompendo il ghiaccio o direttamente o indirettamente ed entrando senza generare meccanismi difensivi nel mondo del nostro interlocutore.
Nella fase di innamoramento seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di far scattare nella persona di nostro interesse potenti automatismi di attrazione e desiderio che vengono poi codificati a livello logico-razionale come innamoramento.
Nella fase di “relazione” cioè di sviluppo del rapporto nel tempo seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di effettuare quella “manutenzione del rapporto” necessaria a far si che non si scada nella routine e nell'abitudine mantenendo sempre alto il livello di passionalità ed impedendo di fatto che un “terzo incomodo” si insinui all'interno del nostro rapporto.
L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamenteCopyright © Massimo Taramasco All rights reserved. applicabile metodologie che ci permetteranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.

La SEDUZIONE per altri apetti però può essere paragonata ad una scienza.
Si può parlare quindi anche di “ scienza della seduzione.
Cerchiamo di capire il perchè.
Si definisce scienza un modello teorico al quale può essere associato il principio di galileiana origine della ripetibilità e della riproducibilità.

Ora nell'ambito della seduzione la riproducibilità in senso stretto del termine è un concetto privo di senso.
Infatti ogni seduzione è diversa dall'altra.
Ogni contesto in cui viene messa in atto la seduzione (o il tentativo di seduzione) è diverso dall'altro.
Il metodo scientifico in senso stretto prevederbbe invece di controllare il contesto.
Gli esperimenti (di seduzione in questo caso) dovrebbero essere fatti sempre nello stesso luogo, contesto, situazione.

È evidente che ciò non è possibile in quanto essendo la SEDUZIONE strettamente collegata alle EMOZIONI ed essendo queste ultime dinamiche e fluttuanti temporalmente nell'essere umano decade automaticamente la possibilità di inquadrare la seduzione nel metodo sperimentale galileiano.

Questo però in un'ottica legata ad un concetto di “scienza” di natura newtoniana.
L'avvento della “meccanica quantistica” e del “principio di indeterminazione” che fa passare la visione del mondo da deterministica a statistica rivoluziona anche il concetto di SEDUZIONE che diventa a pieno titolo una scienza statistica.

Il concetto di riproducibilità e ripetibilità si applica alla seduzione da un punto di vista statistico.

Ed in senso statistico si che la SEDUZIONE è una scienza.

Innfatti applicando al processo di seduzione (quindi ai tentativi di coinvolgere la persona che ci interessa) delle strategie comunicative e comportamentali specifiche si ottengono significati miglioramenti statistici.
Aumentano cioè in senso statisticamente rilevante le probabilità che la seduzione vada a buon fine e cioè che la persona oggetto della seduzione stessa si innamori.

Il passo successivo è quello di INGEGNERIZZARE il processo di SEDUZIONE.

Ed è quello che ho fatto io ideando il metodo che ho denominato :” INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE”.

Cosa si intende con il termine “ingegnerizzare” il processo di seduzione ?

Si intende essenzialmente strutturare dei protocolli comunicativi e comportamentali specifici da applicare dopo aver recuperato le informazioni necessarie sulla persona che desideriamo coinvolgere e sedurre.
L'ingegneria della SEDUZIONE si può applicare non esclusivamente alle relazioni sentimentali ma anche in tutte le relazioni sociali della nostra vita, relazioni nei confronti della famiglia di origine, famiglia acquisita, realzioni lavorative, di vendita, di negoziazione e di amicizia.

In tutti quegli ambiti della nostra vita in cui per raggiungere il nostro obiettivo è necessario coinvolgere e motivare la persona che ci interessa.

Il processo di seduzione secondo il metodo dell'ingegneria della seduzione si suddivide in quattro fasi principali.

Vediamole :

  1. recupero informazioni sulla persona oggetto della seduzione
  2. applicazione dei protocolli comportamentali specifici previsti dal metodo
  3. analisi attraverso criteri oggettivi (definiti dal metodo) dei risultati ottenuti
  4. ridefinizione ed ottimizzazione delle strategie comunicative/comportamentali in funzione della risposta ottenuta.

Potremmo quindi affermare che la seduzione con l'INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE diventa un metodo, un algoritmo che tutti uomini e donne possono imparare.

Il top nella seduzione si ottiene unendo l'arte alla scienza e all'ingnegneria.

L'arte della seduzione, dicevamo, la esprimono soprattutto le seduttrici ed i seduttori naturali.
Si vedono esempi di “arte della seduzione nei “coup de teatre” , nelle seduzioni spettacolari, inaspettate che mettono in atto magistralmente seduttrici e seduttori creativi ed istrionici.

Chi possiede qundi un talento naturale nella seduzione potrà integrarlo con il metodo dell'ingegneria della seduzione raggiungendo quindi risultati strabilianti e sorprendenti.

Chi invece non possiede un talento naturale nella seduzione potrà affidarsi al metodo raggiungendo tranquillamente ottimi risultati supereranno di gran lunga quelli ottenuti da seduttrici e seduttori
Copyright © Massimo Taramasco All rights reserved.
naturali che non conoscono il metodo dell'ingegneria della SEDUZIONE.



Nessun commento:

Posta un commento