sabato 25 giugno 2011

SESSUALITA' TANTRICA

sessualità tantrica




SESSUALITA' TANTRICA è il massimo sviluppo della SEDUZIONE fisica, dell'energia sessuale e  vitalità rappresenta un viaggio iniziatico.


I riti sessuali potrebbero essere emersi agli inizi del Tantra induista anche come un metodo pratico di generare fluidi corporei trasformativi, che costituiscono un'offerta vitale alle divinità tantriche, oppure essersi evolute da cerimonie di iniziazione dei clan che comprendevano la transazione di fluidi sessuali.


Sesso tantrico é un modo di concepire e attuare il sesso nella dottrina tantrica. Per metterlo in pratica serve:


profonda rilassatezza
sgombero del pensiero dalla volontà di godere e di far godere
calma e lentezza
apertura mentale verso se stessi e i propri sensi
nessuno stimolo esterno che possa attirare l'attenzione
lunghi respiri profondi


L'iniziato di sesso maschile era inseminato o insanguinato con le emissioni sessuali della consorte femmina, talvolta frammiste al seme di un guru, ed era così trasformato in figlio del clan (kulaputra) per grazia della consorte; si pensava infatti che il fluido del clan (kuladravya) o nettare del clan (kulamrita) scorresse naturalmente dalla sua pancia. Sviluppi successivi del rito enfatizzavano l'importanza della beatitudine e dell'unione divina, che sostituirono le connotazioni più corporee delle forme più antiche.


Se provate a ricordare l'ultima volta che avete fatto sesso, la vostra memoria si soffermerà per lo più su ricordi fisici e ambientali quali: luogo, posizione, calore, sudore, gemiti, penetrazione e movimenti; in piccola parte su sensazioni psichiche e sensoriali piacevoli. Questo perchè l'orgasmo che avete raggiunto, era sintonizzato su "onde corte" e non su "onde lunghe". Negli ultimi anni di ricerche sul cervello umano, si è scoperto che tanto più una persona è attiva e tesa, tanto più il cervello lavora su un ritmo di onde cerebrali corte e veloci.
Come si può fare l'amore tutta la notte?
Secondo la disciplina tantrica grazie a respirazione, contrazione muscolare, suoni, visualizzazioni, spazi sacri, meditazione, massaggi e giochi sessuali:
1. Intenzione di fondersi col proprio partner in un solo corpo in quanto espressione vivente del divino.
2. Creazione di uno spazio sacro: incensi, candele, cuscini, musica, fiori, frutta o vino hanno una rilevanza emotiva. Le energie partono dalla mente e grazie alla meditazione, si esprimono nelle azioni del corpo.
3. Bagno caldo con oli essenziali e sali non solo per pulirsi, ma per allontanare lo “sporco del mondo”: ansia, stress... Farlo col partner, abbandonandosi al gioco sensuale, prepara i corpi ai piaceri.
4. Onore, rispetto, fiducia, cuore aperto, sono indispensabili per raggiungere le vette della beatitudine, ma non da soli, insieme, in un unico viaggio sessuale. La donna non va presa in maniera scontata, parole sussurrate sono un invito a risvegliarla sessualmente, ad esprimere la sua sessualità.
L’uomo si vuol sentire sicuro! È importante mostrargli quanto la forza può entrare all’unisono con i sentimenti senza per questo essere vulnerabili.
Entrambi entrano in sintonia, seguendo un ritmo unico, producendo energia mentale e fisica
5. Esercizi fisici in particolar modo all’altezza del pube, rafforzano i muscoli del basso ventre e, aiutano gli uomini a ritardare l’eiaculazione precoce avendo un rapporto più duraturo.
6. Con la meditazione l'energia circola dal proprio corpo a quello del proprio amante. I confini dell'Io scompaiono e gli amanti diventano “uno, in unione estatica”.

Sebbene in Occidente il Tantra sia pensato come coincidente con i riti sessuali, solo una minoranza di sette vi fa ricorso, e nel tempo per lo più questi riti subirono un processo di trasformazione in simbolismo psicologico
Nel Tantra è possibile andare oltre il piano sessuale dell'esistenza solo con la sua completa accettazione; utilizzando e spiritualizzando le proprie innate tendenze sessuali verso una maggiore consapevolezza. I Tantra riconoscono diversi approcci per condizionare gli aspiranti prima di una meditazione sessuale; il guru deve tenere conto delle tendenze e dei conseguimenti spirituali individuali e generalmente si considera un percorso appropriato solo per alcuni individui il cui temperamento e autocontrollo consenta loro di superare l'indulgenza sessuale — una necessità, se l'atto deve servire come uno strumento per trascendere l'identificazione con il corpo mortale. Come in altre pratiche tantriche la presenza di un guru è una premessa essenziale




'intimità è un grande amplificatore energetico, un uso cosciente delle energie che si muovono prima, durante e dopo l'intimità fisica tra due esseri umani complementari
(uomo e donna). Porta alla pace mentale e alla buona salute.
L'incontro intimo è il punto debole di molte persone ma è anche uno dei punti di forza della filosofia tantrica. L'intimità ingrandisce, dilata, rende visibili i nostri pensieri e le nostre emozioni. Mette a nudo, porta alla luce pregi e difetti. I pregi vengono a galla prima. Se non fosse così l'umanità si sarebbe già estinta da tempo. Molte relazioni partono con dolcezza ma poi L'intimità rivela tutto, io dico alle coppie formate da poco, finché dura l'attrazione diventate amici. Il potere delle relazioni intime sta nel saper gestire i difetti. Ci vuole grande comprensione, magnanimità e intelligenza. Dirsi subito tutto è sbagliato, l'intimità va costruita scambiandosi cose belle,
fisicamente e spiritualmente. Meglio tacere piuttosto che promettere cose impossibili. Il luogo dove avviene l'intimità fisica deve essere pulito, abbellito da oggetti piacevoli, tessuti, frutta, fiori, suoni e atmosfere rilassanti.


Evitate di avere contatti intimi in momenti di stanchezza, il Tantra consiglia l'uso di cibi freschi, oli essenziali ed anche profumi, evitando quelli chimici e troppo intensi.


Il rito dell'incontro deve essere considerato una vera e propria comunione di corpi e di spiriti, dove uomini e donne giocano alla pari. Le due energie più importanti della nostra esperienza umana sul pianeta Terra sono quella maschile e quella femminile; 





Nessun commento:

Posta un commento