martedì 7 giugno 2011

SPERIMENTARE L'AMORE


SPERIMENTARE L'AMORE > ed essere amati per quello che si è o, meglio, di essere amati a dispetto di quello che si è. la SEDUZIONE che aiuta a vivere bene l'amore
SPERIMENTARE L'AMORE ed essere innamorati contiene anche questi momenti che oltrepassano il nostro abituale funzionamento. Ma anche qualcuno che fa la box thailandese e anche una lotta molto dura ha dei momenti al di là delle sue capacità di dolore abituali, momenti che li trasportano a certi livelli. Nella competizione, in tutti gli sport, certi atleti oltrepassano la loro soglia di dolore: c’è una grande bellezza in questo superamento.

Invece di chiedere: “Dammi amore”, inizia a SPERIMENTARE L'AMORE e a dare amore. Dimenticati di prendere e dai – e ti garantisco che riceverai moltissimo.
Tutti abbiamo bisogno di Amare ed essere amati,ma siamo in troppi ad avere una visione dell’Amore standard e stereotipata che ci porta alla falsa convinzione di essere innamorati,mentre non ci rendiamo conto che la sola cosa di cui lo siamo davvero non è altro che l’idea di una storia d’Amore.
Non devi affatto pensare a prendere. Nemmeno indirettamente ti devi preoccupare del fatto che stai ricevendo oppure no. Questo sarebbe già sufficiente a turbarti. Dai, perché dare amore è così bello – prenderlo non è altrettanto bello. Questo è uno dei segreti.
Essere amati è ciò che ci qualifica come individui.

Sin dai primi giorno di vita è essenziale SPERIMENTARE L'AMORE di nostra madre, sapere che esiste qualcuno che si prende cura di noi. Siamo esseri indifesi che hanno bisogno degli altri. Da questa consapevolezza innata si sviluppa la capacità di amare e di non far del male agli altri. Non sono discorsi filosofici, ma esistono studi scientifici sul fatto che i neonati preferiscano rinunciare al latte se si rendono conto che all’atto della suzione la loro madre soffre.
SPERIMENTARE L'AMORE e dare amore è l’esperienza più bella che puoi fare, perché allora sei un imperatore. Ricevere amore è un’esperienza molto limitata, e appartiene al mendicante. Non essere un mendicante; almeno nel regno dell’amore sii un imperatore, perché è una qualità inesauribile che possiedi dentro di te. Puoi dare quanto vuoi; non devi preoccuparti che possa finire. Non verrà mai il giorno in cui potrai dire: “Mio Dio, non ho più amore da dare”.

L’amore non è una quantità; è una qualità ed è una qualità di un certo tipo che cresce col dare e muore se lo trattieni. Se sei avaro, muore. Quindi spendi più che puoi, non preoccuparti di chi sia a riceverlo. Questa è l’idea di una mente avara: darò amore a certe persone che possiedono determinate qualità. Non comprendi che hai tanto… sei come una nuvola carica di pioggia.

La nuvola non si preoccupa di dove la pioggia andrà a cadere – sulle rocce, sui giardini, nell’oceano – non le importa affatto. Vuole solo liberarsi del suo fardello; questo scaricarsi porta un sollievo incredibile.
l risveglio sensoriale ci libera da questi bisogni fantasmatici. Non ci sono bisogni. Il bisogno, è un futuro.
Nella sensibilità, nell’istante, di cosa potrei aver bisogno?
Non vuol dire niente. Non nega la chimica del corpo: certe forme, certi colori, certi odori, certe regioni del mondo risuonano di più di altre in voi. Più siete sensibili più lo sentite. Degli animali vi attirano più di altri, anche degli esseri, delle forme di corpi, degli odori, dei suoni di voci, dei modi di muoversi. Ma non è amore. L’amore è la risonanza con tutto quello che c’è. Non è perché qualcuno ha un odore, o degli occhi o una voce, delle gambe che ci piacciono di più che bisogna dire: amo questa persona. E’ un’attrazione fisiologica, non è amore.
A un certo momento, ciò che vi allontana fisiologicamente non è antipatico e ciò che vi stimola non è simpatico. Avviene in altro modo: la sensazione è lì, la vedete per quello che è. Con certuni il vostro contatto è più facile che con gli altri – dov’è la scelta? Le persone con cui non partite per un viaggio, non le amate meno. Le persone con le quali non andate a letto, non le amate meno. Le persone con cui non vivete, non le amate meno – semplicemente la vita pratica non è appropriata con loro. Ci sono persone che non vedete che una volta all’anno e che amate tanto quanto altre che vedete tutti i giorni.
L’amore non è legato alla quantità.
Quindi il primo segreto è quello di SPERIMENTARE L'AMORE e non chiedere amore e di non aspettare, pensando che potrai darlo quando qualcuno te lo chiederà.

Nessun commento:

Posta un commento