lunedì 11 luglio 2011

AMORE ROMANTICO


AMORE ROMANTICO


L'amore "romantico" e come la SEDUZIONE ha un significato, quando l'amore fra due esseri umani assume caratteristiche riconducibili al romanticismo (struggimento, comunione, affetto, passione anche fisica), questo viene definito amore romantico, per distinguerlo dal sentimento d'affetto verso i membri di una famiglia o verso altri esseri umani, o anche tra esseri umani e animali domestici. Il termine amore viene anche utilizzato per definire l'intensa passione per qualcosa (un'attività, un oggetto), o come forma di dedizione totalizzante a un ideale, per es. spirituale o religioso.
Il gesto della condivisione disinteressata di qualcosa di proprio con un altro, è solitamente inteso come un gesto d'amore.
L'amore però è una parola che esprime una quantità di sentimenti. Ha una sua mitologia, un suo approccio religioso, una sua poetica ed anche una sua storia. Di tempo in tempo e di luogo in luogo, quella parola ha avuto significati diversi e spesso opposti l'uno all'altro.


Una nuova relazione, con il periodo iniziale dell'innamoramento, permette di proiettare nell'altro il desiderio di una felicità assoluta e totale. Il nuovo, in quanto ignoto, si presta a questa proiezione: si tratta della costruzione di un paradiso artificiale momentaneo.
 Sempre più raramente dura per tutta la vita. Si realizza nella fase iniziale dell'innamoramento, si trasforma dopo qualche tempo in affetto e poi in amicizia. Infine la coppia si scompone e si ricompone con altri soggetti e altri innamoramenti. Sono segmenti di amore romantico al posto della linea retta dell'amore ottocentesco.

La comunione di vita implica la conoscenza della realtà della persona e ogni conoscenza rivela difetti e imperfezioni delle creature e anche il fatto che esse sono soggette alla legge del mutamento: tutto cambia, la bellezza e la giovinezza sfioriscono ma anche il carattere è soggetto al cambiamento.

L’amore più ricercato nelle società occidentali è l’amore romantico. Le strade percorse da uomini e donne che credono e vivono questo tipo d’amore sono ricche di prati e fiori variopinti; panorami mozzafiato e spiagge solitarie; tramonti infocati e chiari di luna; stelle brillanti nella notte e rotonde sul mare su cui ballare o cenare al lume di candela, mentre violini o chitarre suonano dolci motivi conditi con struggenti parole.
E’ l’unione dell’intimità e della passione che fa nascere il cosiddetto amore romantico.
In questo tipo d’amore la componente decisione – impegno è particolare. Da una parte le promesse d’eterno amore sono numerose e frequenti: “Io voglio, io sono certo, io ti assicuro che questo amore è così grande ed intenso che durerà tutta la vita”. Dall’altra però vi può essere un tragico sottinteso: “Questo avverrà se tu mi amerai con la stessa intensità e passione di oggi. Questo avverrà se tu continuerai a rappresentare per me, come avviene oggi, uno splendido, meraviglioso dono del cielo”. La componente decisione impegno è, quindi, strettamente legata all’intensità dei reciproci sentimenti amoroso

Molte persone mettono l'amore (per un'altra persona) al centro dei propri sforzi esistenziali. Probabilmente la maggioranza della popolazione femminile. In questa posizione esistono due errori, uno certo e uno probabile.
L'errore certo - Ritenere l'amore condizione necessaria alla felicità è abbastanza assurdo sia perché significa ammettere che la felicità non dipende da noi (trovare l'anima gemella non è poi così scontato!) sia perché l'evidenza ci dice che molte persone che non hanno trovato l'amore sono felici lo stesso!
L'errore probabile - In un certo qual modo scaturisce dal primo: poiché l'amore è necessario, diventa un'idea dominante, la personalità scivola in maniera preoccupante verso il romanticismo (che per il Well-being non è affatto una scelta positiva!) e iniziano i problemi, a meno che la fortuna non faccia andare tutto per il verso giusto.
In genere i romantici per amore demonizzano una vita troppo razionale, ritenendola arida e priva di emozioni e diventano vittima di errori interpretativi della realtà perché si muovono in un intreccio di sentimento e di ragione creando un caos totale. Ho sempre pensato che il loro giudizio negativo sulla vita razionale fosse motivato dall'inconscia invidia verso chi riesce a organizzare la propria esistenza. Una vita razionale non esclude infatti le emozioni, semmai tende soprattutto a eliminare quelle negative e non si vede perché questo dovrebbe essere sbagliato.
L’amore romantico esige un buon livello di autostima. Ognuno dei due deve sentire di poter amare l’altro ma anche di essere degno e meritevole dell’amore dell’altro. Quando le opinioni divergono e si rischia lo scontro, ognuno dei due affronta questo sentimento con coraggio e sempre con apertura nei confronti del partner. Dice la Branden:[4] “Anche quando siamo in conflitto con lui, anche quando siamo frustrati, feriti, arrabbiati, si ha il coraggio di rimanere in contatto con i nostri sentimenti amorosi anziché chiudersi e ritirarsi. ” L’attaccamento, nell’amore romantico è insieme spirituale, sessuale ed emotivo, unito ad una grande ammirazione reciproca. Per ottenere ciò è indispensabile una profonda reciprocità di valori e di senso della vita, che dà ai due la sensazione di essere “compagni d’anima”
.

Nessun commento:

Posta un commento