martedì 19 luglio 2011

DONNA CHE SEDUCE


donna che seduce


Com'è una DONNA CHE SEDUCE?

La seduzione richiede strategia ed intelligenza, vediamo alcune considerazioni sulla SEDUZIONE per donne.

 TENETE IN MENTE IL VOSTRO OBIETTIVO FINALE

Tenere in mente il proprio obiettivo finale, è sicuramente il miglior modo per ottenerlo. Se volete veramente vivere da protagonista, dovete agire come Cristoforo Colombo, ovvero seguite la direzione dove vi conduce la bussola del vostro istinto. Attenzione però tenere a mente l’obiettivo finale, non significa pianificare per filo e per segno l’intero percorso per ottenerlo. La strada che ci condurrà al nostro obiettivo potrà rivelarsi tortuosa e con delle deviazioni. Non fissatevi sul voler per forza seguire il percorso che vi siete imposte. Cercate di seguire le opportunità che vi capitano, ovviamente tenendo a mente  il nostro obiettivo.

 Allenarsi a pensare positivo. Cercare il lato migliore di tutte le situazioni; bandire dal proprio vocabolario termini al negativo, come «ho paura», perché evocano un disagio che può peggiorare la sensazione negativa che si sta provando; trasformare il dialogo interno da negativo («non sono capace di fare niente») a positivo («se lo desidero, posso fare qualunque cosa»): è così che si può iniziare ad imparare l¿ottimismo. Nei primi tempi risulterà un traguardo difficile da raggiungere, ma, con un po¿ di costanza, pian piano ci si accorgerà che la mente sempre più spesso riesce automaticamente ad elaborare pensieri positivi.

Riscoprire il gioco, la propria creatività e il gusto dei piccoli, grandi piaceri. Attraverso il gioco, i bambini imparano a scoprirsi e a scoprire il mondo, a sviluppare la propria creatività, le proprie potenzialità più uniche, originali. Per vedere il mondo in un¿ottica diversa, più positiva, può essere utile, dunque, riscoprire la dimensione del gioco, coltivare i propri hobby, ritagliarsi i giusti spazi per dedicarsi alle attività che più piacciono. Dare «ossigeno» al lato ludico della vita, tra l¿altro, non solo gratifica nell'immediato, ma aiuta anche ad affrontare con più energia, con più grinta gli impegni e i doveri.
Aumenta, di conseguenza, la possibilità di avere successo e di pensare positivo.

CREDETE NEL LIETO FINE

Come PROTAGONISTA di ogni storia che si rispetti, dovete sempre essere positive, e credere nella vostra storia e nei vostri obiettivi. Non scoraggiatevi, non perdetevi d’animo alla prima deviazione, alla prima sconfitta. Siate sicure di voi, dovete essere forti, nessuno dovrà riuscire a fermarvi. Essere positive è certamente il miglior modo di porsi di fronte ad ogni opportunità/difficoltà. Poniamo l’esempio, di due principesse, sorelle gemelle, che incontrano un principe azzurro. La prima sempre positiva sorride, cerca di attirare l’attenzione del principe, confida nei suoi mezzi, e crede che conoscere il principe sia eccitante. L’altra sorella invece negativa dalla nascita, è insicura di se, alla vista del principe si intimorisce, inizia pensare che tutto andrà male, che lui non sarà mai interessato. Chi crediate che verrà scelta dal principe? Morale della favola, essere positive è il modo migliore per perseguire il vostro obiettivo. Quindi stop, con i lamenti, e dateci dentro con la positività.
Alcune regole per DONNA CHE SEDUCE:
§ La comunicazione seduttiva è obliqua, indiretta, intrigante e allusiva: dire
abbastanza, ma non troppo
§ la seduzione è conquista reciproca
§ modalità non verbali: attraverso la comunicazione non verbale si riesce
letteralmente a leggere nel pensiero del nostro interlocutore, cogliendo
attraverso i suoi scarichi tensionali quelle che sono le esigenze della sua sfera
emotiva dandoci la possibilità di mediare il nostro comportamento non tanto
sulle sue esigenze logiche quanto sulle sue esigenze emotive. E’ la parte
emotiva che si innamoraa, non la parte logico-razionale
§ il contatto oculare per esprimere credibilità, fiducia, interesse e disponibilità.
§ la dilatazione della pupilla è un potente segnale che suscita attrazione e
attenzione
§ sincronizzazione dei gesti
§ la modulazione della voce, attraverso precisi modelli di paralinguistica ci
consente di creare un feeling profondo con il nostro interlocutore
§ attenzione ai feed back
§ Essere in grado di gestire la relazione comunicativa up o down a seconda
delle esigenze

Nessun commento:

Posta un commento