venerdì 29 luglio 2011

MODALITA' DI COMUNICAZIONE


MODALITA' DI COMUNICAZIONE



Le MODALITA' DI COMUNICAZIONE  che producono SEDUZIONE sono MODALITA' DI COMUNICAZIONE che stimolano l'immaginazione e le emozioni.


Molte sono così naturali che spesso le usiamo già. Non c'è nessun segreto mistico. Il primo livello di influenza in PNL è il ricalco. La gente risponde al proprio comportamento offerto in risposta in un modo fantastico.
Il ricalco è rispecchiamento di se stessi perciò è rassicurante e confortevole, rimanda agli archetipi più profondi della relazione madre/figlio.
Il rapport stesso è uno stato raggiunto per lo più offrendo indietro agli altri il loro comportamento, con grazia ed eleganza.
L'abbiamo sempre fatto, dall'infanzia: è un basilare meccanismo di sopravvivenza. Il ricalco è una strategia comunicativa che utilizza il principio secondo cui «il simile si avvicina al simile» ovvero quando una persona, a livello inconscio, ci riconosce come simili, allora non ci teme, si fida e si sente a proprio agio.
Questo conduce ad un’unione sempre maggiore tra le due persone fino al punto da creare un ciclo comunicativo armonico, ovvero si crea un tipo di comunicazione per cui ad ogni comportamento verbale o non-verbale di una delle due persone ne corrisponderà uno simile (se non identico) da parte dell’altra.
Il processo è stato studiato da Freud, da Piatte e da H.S.Sullivan. Più tardi da Virginia Sadir, Bandler e Grinder.
Non c'è niente di magico nell'acquisire carisma, basta imparare la sua tecnologia comportamentale. 
Il mirroring è l'inizio del processo attraverso il quale portiamo gli altri in rapport con noi.
Non è vero che gli opposti si attraggono.
IL CARISMA E' L'ABILITA' DI CONFORMARCI AGLI ALTRI COSICCHÉ' GLI ALTRI CI
PERCEPISCONO COME UN RIFLESSO DI SE STESSI



Il Milton Model è costituito da una comunicazione che conduce al superamento dei contrasti e dei conflitti attraverso
un processo di generalizzazione. Il Metamodello invece è costituito da una comunicazione che conduce alla
diversificazione attraverso un processo di dettaglio.
Esempi
MILTON MODEL METAMODELLO
"Tu mi rendi triste" "Triste come?"
"Se io ti dico questo allora tu potrai capirmi" "In che modo dovrei capirti?"


ESEMPI QUOTIDIANI - Pensate a delle situazioni nelle quali conoscete delle persone (magari una festa), riuscite meglio a creare dialogo con chi condivide alcuni interessi o idee oppure con chi ha interessi e idee opposte alle vostre ?
La gente si sente meglio con qualcuno che parla nello stesso modo. I parametri che devono essere rispecchiati sono quelli della voce e più il particolare:
Paralinguistica - Il ricalco della voce Volume Tono Timbro Pause
Accenti Ritmo Intonazione Cadenza



RICALCO TENSIONALE-EMOTIVO
COS’E’ – E’ una strategia basata sulla modifica del nostro stato tensionaleemotivo in relazione a quello del nostro interlocutore.
COME SI FA - si prende coscienza dello stato tensionale-emotivo della persona. Si assume uno stato simile.
ESEMPI QUOTIDIANI - Pensate alle volte nelle quali vi incontrate con un amico che ha avuto una disgrazia, come reagite? Restate allegri o vi sentite partecipi condividendo con lui il dolore? Le volte nelle quali non vi sentite coinvolti che atteggiamento assumete ?



RICALCO DEL SISTEMA RAPPRESENTAZIONALE PREFERITO
Come abbiamo già detto, è una strategia basata sulla modifica di alcune nostre espressioni e di alcuni contenuti della nostra comunicazione verbale per adeguarsi al canale rappresentazionale preferito del nostro interlocutore.
Che cosa è il canale rappresentazionale preferito ? Quando interagiamo con il nostro prossimo e con l’ambiente che ci circonda, lo facciamo attraverso cinque modalità rappresentate dei nostri sensi (Vista, udito, tatto/sensazione, olfatto, gusto).
Ognuno di noi ha delle preferenze nel comunicare, in pratica usa più spesso una modalità (canale comunicazionale preferito) e con quello si relazione con gli altri. L
Le persone si possono suddividere in tre grandi categorie comunicative: I Visivi, gli Uditivi e i Cinestesici.
Inoltre hanno anche verificato che usiamo i canali Olfattivo e Gustativo per mandare all’inconscio del nostro interlocutore messaggi di accettazione o di rifiuto.





GLI ACCESSI OCULARI
Questa è la parte più particolare della PNL e la più usata. Le persone muovono gli occhi secondo il sistema rappresentazionale con il quale stanno pensando in quel momento Bandler e Grinder usano gli occhi per stimolare parti diverse del cervello. Questo non accade saltuariamente, ma segue un sentiero prevedibile e ben definito.
Vr: Visivo ricordato: quando guardiamo in alto a sinistra, accediamo ad un'immagine visiva ricordata.
Vc: Visivo costruito: in alto a destra accediamo all'immagine visiva costruita. E' un'immagine di
qualcosa che deve ancora accadere o che stiamo solo immaginando.
Ar: Auditivo ricordato: lateralmente a sinistra, accediamo al pensiero uditivo ricordato.
Ac: Auditivo costruito: lateralmente a destra, accediamo al pensiero uditivo costruito.
Ai: Dialogo interno: guardiamo in basso a sinistra.
K: Cinestesico: in basso a destra, l'accesso alle sensazioni




Nessun commento:

Posta un commento