giovedì 21 luglio 2011

SCOPRIRE LE BUGIE




SCOPRIRE LE BUGIE è molto importante nelle relazioni sentimentali e nella SEDUZIONE.


SCOPRIRE LE BUGIE ci permette di di vivere meglio e cogliere opportunità, lavorative, sentimentali e nella SEDUZIONE.
La MENZOGNA è un atto comunicativo consapevole e deliberato di
ingannare un altro che non è consapevole e non desidera essere
ingannato
Le proprietà essenziali o prototipiche della comunicazione
ingannevole sono:
la falsità del contenuto di quanto è detto
la consapevolezza della falsità
l’intenzione di ingannare il destinatario
differenze con
errore: non si è a conoscenza della falsità
finzione: l’intenzione è di farsi smascherare

La seduzione è una sequenza strategica e intenzionale di mosse il cui
traguardo è quello di attrarre (anche sul piano sessuale) un’altra
persona
Lo scopo della seduzione è quello di costruire un rapporto forte ed
intrigante col partner per stabilire una relazione intima




LE FAMIGLIE DEGLI INGANNI
auto-inganno e falsità patologica (impiego sistematico e regolare della menzogna
nell’interazione con gli altri
menzogne preparate (per evitare una punizione)
menzogne impreparate (per far fronte ad una situazione imbarazzante)
le bugie pedagogiche (per rassicurare un bambino)
le bugie innocenti (dette per buona educazione)



Incrociando i due fattori “volere che l’interlocutore creda al falso” e “non volere che creda al
vero” si ottengono 4 sottogruppi di inganni:
Omissione (il parlante omette di fornire all’interlocutore alcune informazioni
essenziali per gli scopi di questo ultimo)
Occultamento (il parlante nasconde informazioni rilevanti fornendo informazioni
divergenti o secondarie per fare assumere false credenze)
Falsificazione (dare informazioni deliberatamente false)
Mascheramento (cela informazioni importanti e fornisce informazioni false



MODI DI DIRE E DI SCOPRIRE LA MENZOGNA
Stili linguistici della menzogna
Ambiguità
Prolissità
Assertività
Impersonalizzazione (si dice)
Stili non verbali della menzogna
movimento delle mani
voce
attività motoria
battito ciliare




L’abilità di scoprire la menzogna
chi è bravo a mentire è bravo a scoprire
chi ha teorie rigide è meno bravo
CHI E’ IL BRAVO MENTITORE?
IPOTESI STRUTTURALE: Personalità Macchiavellica
La condotta macchiavellica è caratterizzata da tre aspetti:
impiego di strategie di manipolazione e di strumentalizzazione degli altri (inganno,
raggiro, adulazione)
percezione cinica degli altri come persone deboli e inaffidabili
indifferenza di fondo verso le regole convenzionali della moralità
IPOTESI FUNZIONALE: L’auto-inganno
Teoria della scelta razionale: chi si autoinganna non prende in considerazioni le
ragioni più valide, ma quelle più funzionali
Divisione mentale: autoinganno come processo inconscio di ricostruzione della
realtà
Modello deflazionistico: autoinganno come ricorso a distorsioni cognitive

Nessun commento:

Posta un commento