sabato 13 agosto 2011

CONOSCERE LA SEDUZIONE




CONOSCERE LA SEDUZIONE



CONOSCERE LA SEDUZIONE  implica conoscere le regole della mente logica e della mente emotiva.
Mentre la mente logica non vuole la tensione, odia le situazioni tensiogene, la mente  emotiva si nutre di tensioni.
La mente cosciente vive le tensioni e le emozioni come una cosa potenzialmente pericolosa, mentre la mente emotiva si nutre di tensioni e di emozioni e per lui sono una cosa piacevolissima.
Quindi non è la mente emotiva  che cerca di allontanarci dalle tensioni, ma è la
mente  logica ,la mente emotiva  tende ad innamorarsi di tutti quelli che gli
generano tensioni.
La distonia, cioè il dislivello tra desiderio e realtà, tra desiderio e possesso è la vera molla della MENTE EMOTIVA.
la mente emotiva  vive solo per colmare le distonie: è il suo piacere, la mente
cosciente invece evita se possibile tutte le situazioni distoniche.
Per la mente  logica  il suo piacere è tornare a casa e sapere di trovare la
moglie lì tranquilla che ti aspetta, ma perla mente emotiva  il piacere consiste nel
dire ci sarà o non ci sarà? con chi sarà? mi ama o non mi ama?


Dobbiamo imparare a diventare il più rapidamente possibile bersaglio
emozionale della mente emotiva del nostro interlocutore, dobbiamo cercare di
fare innamorare di noi l’inconscio del nostro interlocutore perchè se la  suo
la mente emotiva si innamora di noi o meglio se il suo inconscio capisce che noi
gli eroghiamo tensioni, gli diamo lo zuccherino, gli diamo le emozioni di
cui ha bisogno sarà la mente emotiva a desiderarci, a desiderare di
compiacerci e quindi dal di dentro quella persona sentirà nascere il
desiderio e l'attrazione verso di noi.




Qui importante è che si può leggere IN TEMPO REALE le reazioni emotive del nostro interlocutore tale da poter correggere la comunicazione qualitativamente e quantitativamente per ottenere in modo liscio la gestione della relazione.
La comunicazione non verbale stimolando emozioni innate  per mette un potente aggancio emotivo con poco sforzo. Basta inviare stimoli e osservare le risposte inconsce, modulando gli stimoli per amplificare la risposta nella direzione desiderata. Se si vuole generare un aggancio emotivo si cerca di ottenere il massimo numero di "segnali di gradimento" della qualità più forte, per esempio.
Il canale della prossemica riguarda la gestione degli spazi, dello spostamento del corpo in
avvicinamento ed allontanamento in relazione al soggetto; è un canale che stimola
sostanzialmente la vista.
Il canale della cinesica è analogo a quello della prossemica , in quanto tratta lo spostamento degli arti in avvicinamento ed allontanamento in relazione al soggetto; è un canale che può stimolare
sia la vista che il senso del tatto.
Il canale della digitale è un'estensione a quello della cinesica, in quanto tratta il modo di contatto fisico col soggetto; è un canale che stimola sostanzialmente il senso del tatto.
Il canale della paralinguistica tratta il senso dell'udito.  un canale potentissimo in quanto lo si
può stimolare anche al telefono quindi a grande distanza, e come vedremo dopo trattasi del 38% dell'intera comunicazione umana! Il telefono può rendere il 45% della comunicazione di persona
se si sa gestire il canale della paralinguistica.
Si tratta della modulazione della voce.







Nessun commento:

Posta un commento