lunedì 1 agosto 2011

CONSIGLI D'AMORE

CONSIGLI D'AMORE




Trattando il tema CONSIGLI D'AMORE , posso senz'altro affermare che il più importante consiglio è AMARE SE STESSI ed imparare sia le tecniche di seduzione sia l'autostima, cioè la SEDUZIONE verso se stessi.
Sun Tzu nell’Arte della Guerra dice: “Conosci te stesso e vincerai tutte le battaglie”. La carenza di autostima è generalmente legata ad una cattiva considerazione che abbiamo di noi stessi. La domanda è: questa cattiva considerazione è giustificata? Se non conosciamo realmente noi stessi, quali sono i nostri difetti e quali sono le nostre qualità, non potremo mai saperlo. Abituati a tenere un diario giornaliero: appunta i tuoi pensieri ricorrenti, registra le tue piccole vittorie, scrivi cosa è andato bene e cosa è andato male durante il giorno. Questo piccolo esercizio ti aiuterà ad avere un’immagine più oggettiva di te stesso e probabilmente una migliore autostima.
La seduzione è un modo di comportarsi, di parlare, di muoversi, di guardare. Seducenti sono due occhi, ma anche due labbra e una frase sussurrata e udita appena. 


Guardare, come anche ascoltare significa dare importanza all’altra persona; in una società sempre più individualista si è sempre più soli e sempre più alla ricerca di qualcuno che ci presti attenzione.
Altra regola da seguire è l’ironia, la pesantezza della vita ci porta a cercare persone sempre più divertenti, che sappiano cogliere con un pizzico di umorismo anche gli aspetti peggiori di un’esistenza difficile.
All’uomo piace sentirsi forte e protettore e alla donna essere protette; giocate sui due ruoli per costruire l’identità del rubacuori  o della seduttrice; così l’uomo adescatore si sentirà unico al mondo e la donna pervertitrice si sentirà vincente.



La cosa che sicuramente bisognerebbe fare è imparare a credere di più in se stessi. La seduzione si basa anche sul credere nelle proprie capacità. Un uomo o una donna sicuri colpiscono in maniera positiva, perché la sensazione è che queste persone non abbiano bisogno di altri se non di se stessi. Chi è sicuro di se, inoltre, riesce a trasmettere sicurezza a chi ha di fronte, che viene naturalmente colpito da questa ventata di positività. Provate ad apprezzarvi di più e vedrete che le persone intorno a voi inizieranno a notarvi e ad essere assoggettati dal vostro fascino.


La donna: privilegia il tempo, si muove nell'attesa; quando parla di seduzione utilizza toni sfumati, poco diretti e solitamente orientati verso connotati emotivi e mentali prima che erotici. L'immaginario gioca un ruolo potente nella seduzione femminile e coinvolge intensamente la donna attraverso fantasie e simbolismi. Il tempo, l'attesa, l'ascolto sono tutte realtà interne, personali, intime e sembrano ben descriverel'approccio femminile alla seduzione, sia in veste attiva che passiva. Nella donna la ciclicità, legata anche a fattori squisitamente biologici, sembra condurre e ricondurre le cose all'interno di un meccanismo immutabile ed identico a sè.
L'uomo propende per l'azione, agisce direttamente, sembra privilegiare l'agito, il fare, il dire. Nell'uomo il ritmo sembra invece giocare una parte preponderante nel gioco seduttivo.
Così come nell'atto sessuale i tempi divergono drammaticamente e l'una raggiunge lentamente l'apice del piacere attraverso una "curva di crescita" lenta e progressiva e l'altro invece attraverso uno "spunto" immediato e cogente, nella seduzione il processo si ripete tal quale.
Tornando all'autostima ecco un consiglio:
Ripensa i tuoi pensieri. A volte sappiamo essere i peggiori nemici di noi stessi. I pensieri negativi possono letteralmente distruggere la tua autostima. Continuare a ripeterti frasi come “non sono all’altezza”, “non ci riesco”, “non sono capace” è un modo per la tua psiche di creare delle scappatoie quando hai paura di affrontare qualcosa. Queste scuse non ti aiutano: diventa consapevole di questi pensieri negativi e sostituiscili sistematicamente con pensieri positivi come “ho già affrontato , posso affrontare anche questo”, “ho ottenuto , posso raggiungere anche questo obiettivo”



Nessun commento:

Posta un commento