martedì 23 agosto 2011

IO SONO OK, TU SEI OK


IO SONO OK, TU SEI OK





IO SONO OK, TU SEI OK  è la posizione esistenziale migliore per raggiungere il successo nella varie aree della vita, compresa quella sentimentale, dell'amore e della SEDUZIONE.
Le posizioni esistenziali rappresentano gli atteggiamenti fondamentali che
una persona assume in base al valore essenziale che percepisce in sé e
negli altri. Tali atteggiamenti, conseguentemente, influenzano i nostri
comportamenti.
Le posizioni esistenziali nell’età adulta dipendono, in buona parte, dalle
posizioni prese nella prima infanzia, chiamate POSIZIONI DI BASE. Ogni
individuo sceglie, organizza e manipola le persone che lo circondano in
modo che rinforzino l’opinione “di base”.
L’analisi di questo secondo strumento permette di comprendere ed
interpretare le conseguenze, positive o negative, di ognuna di esse nel
processo comunicativo e nel processo di negoziazione o di vendita.
Le posizioni esistenziali possibili sono essenzialmente quattro:
1) IO SONO OK, TU SEI OK
Questa è la soluzione più costruttiva: in questa posizione si prende
coscienza delle proprie responsabilità; si agisce in modo realistico e
costruttivo; si ha fiducia nelle proprie capacità; si tende alla realizzazione
del proprio potenziale; si provano sentimenti di amicizia, di unità, di forza e
di accordo con se stesso e con gli altri.
2) IO SONO OK, TU NON SEI OK
È la soluzione dell’espansione e della dominazione. Ci si identifica in ciò che
è grande e glorioso. Si cerca l’originalità, la perfezione e/o la rivincita. Si
manca di considerazione per gli altri. Si interpreta l’atteggiamento verso la
vita in termini di potere.
3) IO NON SONO OK, TU SEI OK
È una soluzione di modestia e di compiacenza. In questo caso si cerca
soprattutto di essere amati dagli altri. Ci si sottomette agli altri e si dipende
da loro. Ci si sente colpevoli, inferiori, depressi.
4) IO NON SONO OK, TU NON SEI OK
È la soluzione della rassegnazione e della depressione. Ci si mette in
posizione di spettatore di se stesso e della vita. Ci si isola e si rimandano i
propri impegni.
Il fattore di crescita di un individuo è costituito, tra l’altro, dal
potenziamento dello STATO DELL’IO ADULTO e della posizione
esistenziale IO SONO OK, TU SEI OK.

Nessun commento:

Posta un commento