lunedì 15 agosto 2011

PERCHE' NON MI CAPISCI


PERCHE' NON MI CAPISCI



Spesso nella coppia ci si pone la domanda "Ma perché non mi capisci?"
pronunciata prevalentemente dalle donne rispetto agli uomini. 
La stessa domanda può manifestarsi anche nella fase di corteggiamento e di SEDUZIONE
Questa domanda andrebbe trasformata "Come possiamo costruire un rapporto sulla
reciproca comprensione?"
Và puntualizzato che "comprendere" non significa "concordare" perchè si può
accettare la possibilità di comprendere appieno il punto di vista dell'altro, senza
necessariamente concordare, mentre nella coppia, spesso l'accettazione del
punto di vista altrui significa anche essere d'accordo.
Comprendere non significa cedere e riconoscere l'altro più forte di noi, al
contrario, quanto più riusciamo a con conoscere meglio i suoi bisogni tanto più
facilmente riusciamo a conquistare la sua fiducia e perfino la sua attenzione nei
nostri confronti fino al punto di "vendergli" (se siamo particolarmente bravi) le
nostre idee.
Ma per poter comprendere è necessario saper ascoltare, cosa che tutti
pensiamo di saper fare dalla nascita ma che in realtà facciamo solo a livello
superficiale.
La mancanza di ascolto attivo è la causa principale dei litigi. In una discussione
accade spesso di non prestare realmente ascolto alle parole dell'altro; la nostra
mente è impegnata non tanto a capire la sua posizione, ma ad elaborare una
risposta.
Ascoltare in modo attivo significa manifestare reale interesse per quello che
l'altra persona dice e ciò che lascia intendere con il linguaggio non verbale.
Nell'ascolto attivo mente e corpo sono protesi verso l'altro e questo permette
di capire le motivazioni che l'hanno spinto a dire o fare qualcosa prima di
giudicare o di sentirsi feriti ed offesi. Insomma ascoltarsi aiuta a capirsi e
quindi ad amarsi di più

Nessun commento:

Posta un commento