martedì 9 agosto 2011

RICONOSCERE IL VERO AMORE

RICONOSCERE IL VERO AMORE


Qual è la differenza tra l'amore e l'illusione d'amore? Ci sono molte differenze.

Ma una è fondamentale. 

L'illusione d'amore è permeata dall'attaccamento e dal senso del possesso: si ama una persona pechè questa ci ami a sua volta , non si ha una filosofia di amore e di vita adeguata.
Per integrare il sesso con l'amore bisogna passare attraverso la seduzione.

 La seduzione è la capacità di attrarre e coinvolgere non la manifestazione dei propri bisogni e delle proprie paure. Una relazione d'amore per essere appagante richiede passione, intimita, complicità, libertà. Se ne manca una l'amore viene sostituito dalla sofferenza. 

 Paradossalmente è il bisogno di amore che ci impedisce di essere amati e che ci fa prendere per amore quella che in realtà è soltanto un'illusione. 

 Chi ama se stesso non ha paura di essere solo e non teme di essere abbandonato perché la solitudine offre l’opportunità di amarsi e di accettarsi ancor più profondamente. 

 Spesso, infatti, a causa delle proprie insicurezze, si tende a idealizzare il compagno cercando di adeguarsi alle sue esigenze. Per evitare di rimanere delusi, quindi, mostratevi per come siete veramente.

 Vi interessa davvero seguirlo in tutto quello che fa? Vi piace il modo in cui si comporta con voi? 

Provate a ritagliarvi un momento solo per voi e cercate di rispondere ai vostri interrogativi. Sinceramente. 

Pensare di costruire una storia solida e duratura con una persona richiede impegno e costanza Come fai dunque a riconoscere il vero amore? 
Il cuore dirà la sua, ma fidati della tua mente addestrata secondo la Bibbia. Cerca di conoscere la persona al di là delle apparenze. 
Dà alla relazione il tempo di svilupparsi. 
Ricorda che l’infatuazione si accende in breve tempo e poi svanisce. Il vero amore si rafforza col tempo e diventa “un perfetto vincolo d’unione”. 

 Durante la fase dell'innamoramento non si riesce a smettere di pensare alla persona amata e si ha un reale bisogno di starle accanto. Le situazioni quotidiane, anche quelle che ci causavano ansie e stress, vengono dimenticate o perlomeno passano in secondo piano. 

Tendenzialmente ci si sente più felici ed anche pronti a mettere in pratica atteggiamenti folli o a sfidare pericoli. Le inibizioni diminuiscono ed aumenta invece l'autostima e la positività. 

 Se si è giovani o comque liberi seguire il proprio cuore senza alcuna esitazione.
 Se non si è liberi, ma non si hanno figli, voltare pagina di corsa e correre velocemente verso l'amore, sempre ammesso che anche l'altra persona provi gli stessi sentimenti. 

 Nel caso in cui, non si è liberi e si hanno figli, ponderare bene a lungo la faccenda, è un momento in cui ci si trova davanti ad un bivio e non ci è concesso sbagliare, le conseguenze potrebbero essere dannose non solo per per chi si trova in questa situazione ma, anche per il proprio coniuge e, soprattutto per i figli.

 L'amore, quel sentimento che ti fa vibrare, può arrivare in qualsiasi momento, scoprirsi innamorati, a qualsiasi età e rendersi conto che quello vissuto fino a quel momento non era vero amore e, se non si è né più giovani né liberi, non resta altro che accarezzare nel cuore quelle meravigliose sensazione che ci fanno sognare con tenerezza la persona che sentiamo di amare e nulla più. 

 La persona matura, invece, gli orizzonti ormai li ha esplorati tutti ed al di fuori di qualche nuova e rara “sfumatura di colore” che di tanto intanto può presentarsi, vive in un mondo abbastanza scontato.

 Ecco quindi che se arriva a scoprire l’Amore vero, questo lo pervade in tutto il suo essere alla stessa stregua di un giovane, ma a differenza di quest’ultimo, non ha distrazioni di sorta, anzi, prende sicuramente questa novità come unico e fondamentale elemento di rinascita per la su a vita.

 Amare presuppone e accettare e tollerare anche gli aspetti che meno ci piacciono dell’altro,ma non per questo dover fare sacrifici. riuscire a pensarci nel futuro con lui ed essere capaci di tollerare che i suoi desideri non coincidano sempre coi nostri. 

Se si ama davvero si è capaci di mettersi in relazione con l’altro senza sentirsi troppo insoddisfatte o frustrate. Se invece, passato il momento di febbrile fascinazione, ciò che emerge dell’altro lascia profondamente deluse, forse quel rapporto era adatto solo per quel periodo della vita, ma non destinato a durare a lungo nel tempo.

1 commento:

  1. Parole sante...condivido in pieno!!!l'amore maturo è difficile da portare avanti....bisognerebbe insegnare ad amare

    RispondiElimina