lunedì 5 settembre 2011

BUONE ABITUDINI


BUONE ABITUDINI


Acquisire buone abitudini è importantissimo per vivere bene in ogni area della vita, compresi i rapporti sentimentali e la SEDUZIONE.
Le buone abitudini vanno allenate per consolidarle. La mente è portata a mantenere lo status-quo. Per migliorarci dobbiamo consolidare le buone abitudini fino a farle diventare stile di vita

Una delle cose necessarie se si vuole cambiare vita è acquisire delle buone abitudini, farle proprie e non perderle.
I risultati migliori infatti si acquisiscono col tempo, lavorando giorno dopo giorno. A volte però fare una determinata cosa per tutta la vita ci sembra impossibile.



Fortunatamente, in alcune cose il cervello ci viene in aiuto. E lo fa con l’abitudine, ovvero la routine nella ripetizione di un dato comportamento (che può essere fisico o mentale). Sforzandosi a mantenere una certa abitudine giorno dopo giorno per un mese, il cervello farà entrare quella specifica azione nella sua routine quotidiana. In pratica creerà delle connessioni neuronali apposite, che avranno il compito di far continuare la ripetizione dell’abitudine.


  1. Fallo diventare quotidiano. Il metodo più semplice ed immediato: se fai qualcosa quasi tutti i giorni, allora perché non farlo tutti i giorni per rinsaldare ancora di più la buona abitudine? Ad esempio, io ho utilizzato questo metodo per lo sport: lo facevo quasi tutti i giorni, ma a meno di partite di calcio o tennis con gli amici, andare a correre da solo era un bel peso. E allora, visto che facevo sport già  5 giorni alla settimana, ho deciso di aumentare e di fare qualcosa tutti i giorni. Come volevasi dimostrare la tecnica ha funzionato, ed ora nel tardo pomeriggio mi infilo le scarpe da ginnastica senza nemmeno più pensarci;
  2. non spezzare mai l’abitudine, che se è buona ma difficile da praticare non può patire eccezioni. Bisogna insistere con convinzione.
    In questo modo non solo raggiungeremo i nostri obiettivi con il passare del tempo, ma capiremo se l’abitudine fa per noi o meno.
  3. mira al miglioramento della qualità di vita della persona, puntando a moltiplicare le possibilità di scelta che l’individuo ha davanti a sé, nella direzione di una maggiore consapevolezza, di una riscoperta e valorizzazione delle proprie risorse, che diventano gli strumenti su cui far leva per raggiungere i propri obiettivi. 
  4. Sii specifico. Se proprio non hai alcuna possibilità di creare una routine, allora la soluzione sta nella focalizzazione mentale: prendi carta e penna e descrivi esattamente la tua buona abitudine, in quali giorni della settimana la eseguirai, in quali modalità e così via. 

  5. Coinvolgi altre persone. Se fai fatica a mantenere una buona abitudine, cerca di non farlo da solo: mancare un appuntamento con sé stesso è un conto, mancarlo con un amico è un altro! 

Il cervello memorizza le abitudini in un mese. Questo è un grande limite della mente umana, ma è una bellissima cosa perché se usato bene permette di cambiare comportamenti consolidati in anni in solo quattro settimane. Difatti il nostro cervello è capace di interiorizzare e rendere automatica qualsiasi attività o comportamento dopo trenta giorni; ci mette un po’ di più a dimenticare quelle vecchie se non vengono sostituite, ma non è un problema. Basta appunto sostituirle. Cambiate una precedente cattiva abitudine con una nuova e più salutare, e vi sarà molto più facile non ricadere nel vizio.
 Datevi ricompense a breve termine. Questo è molto importante, perché potete convincervi del bene supremo delle vostre azioni nel lungo termine, ma se la mente non vede vantaggi nell’immediato allora l’inconscio non capirà il perché delle vostre azioni, e ritornerete alle malsane abitudini. Quindi premiatevi molto e premiatevi spesso. Il primo traguardo può benissimo essere un giorno senza aver fumato, non serve compiere azioni epiche per meritarsi un piccolo piacere.

Nessun commento:

Posta un commento