lunedì 17 ottobre 2011

IL GIOCO DELL'AMORE


IL GIOCO DELL'AMORE
IL GIOCO DELL'AMORE  ed il gioco della SEDUZIONE possono fare felicità e benessere oppure dispiaceri. la formula segreta del benessere è nascosta nei piccoli gesti quotidiani che compiamo senza dar loro nessuna importanza. È una forza insospettabile in grado di darci una gioia infinita, che però noi offuschiamo di continuo coi nostri ragionamenti e i nostri giudizi, col nostro ingolfarci di scopi e progetti.
Come mai si dice spesso di “Volersi Bene“, “Amare Se stessi” per “Essere Amati“?
Questo è il concetto dello specchio. Lasciami spiegarti.
Immagina una persona “incaz**a” col mondo intero, una persona che si odia, si detesta, non si vuole bene.
Ok, ragioniamo assieme su come può interagire con le altre persone attorno a lei.
Nella coppia bisogna dirsi sempre tutto? O ci sono cose che è meglio tacere? È possibile avere una vita sessuale soddisfacente anche dopo trent'anni di matrimonio? Come fare a risvegliare l'eros? Si può essere pienamente felici anche da single? Quante domande ci facciamo sull'amore, il desiderio, la vita a due. Perché da questi aspetti dell'esistenza dipende tanta parte della nostra felicità.


Chi non ha stima i sr stesso comunicherà con il prossimo in modo ostile
Una persona gli chiede un favore e lei “No, arrangiati, sono troppo arrabbiato per darti una mano, ho già troppi problemi per pensare anche ai tuoi!” ecc…
Voi vorreste passare del tempo con una persona del genere? Sinceramente… vi fa stare bene? E’ piacevole?
Ora osserviamo un’altra persona, opposta: amorevole, che si ama!
“Ciao come stai oggi?”, risposta: “Alla grande, mi sento in ottima forma, splendidamente!” (osservate già le sensazioni che vi provocano queste parole) ed arriva un bel sorriso…
Riguardo al favore: “Ok, dai vediamo assieme cosa si può fare…”
Com’è questa persona? (si “vede” che questa persona si vuole bene) Può essere piaevole passare del tempo con lei?

Bisogna smettere di credere che esista un amore puro e un amore sporco, un amore divino e uno infernale, un amore sacro e uno profano. L'amore è attrazione, desiderio, piacere... e basta! Niente domande, né progetti, né fantasticherie di futuri matrimoni, né schemi in cui inserirlo. Quante domande inutili ci facciamo quando parliamo d'amore: "È la persona giusta?", "Durerà?", "Sto amando in modo sbagliato?"


Bisogna prendere con indipendenza le decisioni che ci riguardano (senza lasciare che siano gli altri a prenderle per noi), come porsi obiettivi professionali e individuali sempre più alti (e raggiungerli), come trasformare le nostre debolezze in altrettanti punti di forza. Il cambiamento può cominciare subito.

Nessun commento:

Posta un commento