sabato 29 ottobre 2011

IMPARA L'AMORE

IMPARA L'AMORE


IMPARA L'AMORE e la SEDUZIONE se vuoi vivere felicemente le relazioni sentimentali.
La concezione panteistica dell’amore come una sorta di istinto naturale, come pulsione innata è un errore culturale tra i più terribili e deleteri. Questa falsa idea induce a ritenere che non vi sia alcun bisogno di allenarsi ad imparare l’arte di amare. Credo che questa distorsione dipenda da una estesa confusione di fondo: ovvero che l’istinto naturale possa rappresentare una sorta di "pilota automatico" in grado di condurre le persone alla felicità. Eppure, malgrado i dati degli ultimi quarant’anni confermino un’ampia crisi delle relazioni di coppia, l’errata persuasione che l’amore sia la semplice conseguenza di una tendenza istintiva, è ancora difficile da modificare.L’amore , la capacità di farsi amare e di seduzione è invece una facoltà, una potenzialità sicuramente innata ma che va sviluppata e amplificata. 
Amare non è un'esperienza innata, ma dobbiamo imparare ad amare, dobbiamo trovare dentro di noi l'energia dell'Amore,  Per imparare ad amare dobbiamo trovare la nostra forza interiore, imparare le giuste strategie e comportamenti, perché l'Amore non dipende dalle stelle o dalla fortuna, ma solo da come comunichiamo con noi stessi e con gli altri. 
Il counseling di coppia considera la crisi come una fase di unprocesso evolutivo di differenziazione che l’individuo compie proprio grazie all’instaurazione di una coppia. Un percorso duale in cui, il superamento delle difficoltà individuali e relazionali, può portare ad esperire una vera intimità affettiva. Uno degli aspetti prevalenti di questo tipo di counseling è che, rispetto alle situazioni che vengono presentate, ogni persona si pone con idee, posizioni, sentimenti propri e vede il problema da prospettive specifiche, diverse, spesso contrapposte. Il counseling di coppia pertanto, si gioca nel passaggio continuo dalla dimensione individuale alla dimensione di coppia, attraverso l’impegno a comprendere le tre diverse realtà in gioco: partner A, partner B, coppia. Ancora forti sono nell’immaginario collettivo leaspettative idealizzanti nei confronti dell’amore. Ma quando le relazioni sono caratterizzate da delusioni e disillusioni? Ad amare si impara, lungo un percorso unico e specifico per ogni coppia. Possiamo dire che l’amore subentra quando chi è coinvolto accetta il disincanto.
La favola romantica dell’anima gemella ha degradato l’Amore da un’arte da sviluppare ad un semplice problema di oggetto: “trovare la persona giusta”. In questa falsa prospettiva, l’individuo è deresponsabilizzato dalle sorti della sua stessa esistenza, in quanto l’amore dipenderebbe solo da una casualità. Invece che lavorare profondamente sul colmare le proprie lacune interiori, sul modificare il proprio orgoglio e sconfiggere le proprie paure, si rischia di attribuire la completezza della propria vita ad una fatalità più o meno fortunata.
L’amore è qualcosa che si fa, una serie di comportamenti e azioni attive che richiedono non solo la nostra scelta volontaria consapevole, ma anche la nostra determinazione ed il nostro impegno. Amare non è semplicemente un’emozione che proviamo, ma soprattutto una scelta che compiamo

Nessun commento:

Posta un commento