martedì 15 novembre 2011

AMORE APPAGANTE


AMORE APPAGANTE



Vivere un AMORE APPAGANTE è l'obiettivo principale della SEDUZIONE.


Per raggiungere il successo in capo sentimentale sono necessari alcuni ingredienti.
Il primo  è l’OBIETTIVO, il secondo è la MOTIVAZIONE.

Se l’obiettivo è CHIARO e la motivazione è FORTE inevitabilmente si arriverà alla meta.

La cosa fondamentale da capire, anche se è difficile da accettare è che l’obiettivo non può essere una persona specifica.
Identificare l’obiettivo con una persona specifica significa limitare drasticamente le probabilità di successo, o comunque se identificassi l’obiettivo con una persona devo definire un periodo di tempo ragionevole, diciamo un anno, oltre il quale, se ho messo in atto tutte le strategie nel modo corretto, le probabilità di successo diminuiscono drasticamente.
Non posso escludere di poter un giorno raggiungere quanto voluto con quella persona specifica, però non so più in quanto tempo.
Raggiungere il successo in un tempo estremamente lungo dissipando una quantità spropositata di energie equivale se non ad una sconfitta ad una vittoria di Pirro.
Bisogna lavorare nei tempi giusti.
Anche essere troppo precipitosi è deleterio.
La maggior parte delle persone non si rende conto che non basta aver fatto un tentativo o due tentativi per raggiungere un obiettivo sentimentale.
È necessari una costanza ed una coerenza di comportamento nel mettere in atto una strategie e sue eventuali modifiche fino a quando “al di la di ogni ragionevole dubbio” la strategia non ha funzionato. L’ho fatta bene per il tempo giusto e non ha funzionato.
A quel punto è necessario cambiare strategia o rinunciare all’obiettivo.
Molto spesso nella vita si rinuncia un attimo prima di avere successo favorendo di fatto l’ingresso di qualche rivale.


È molto meglio non identificare l’obiettivo con una persona. Le persone devono essere gli “strumenti” che ci consentono di raggiungere l’obiettivo.

Definire un obiettivo in campo sentimentale significa essenzialmente definire il tipo di vita che voglio condurre ed il tipo di “amore” che mi appaga.
Potremmo dire che analogamente alla realtà l’amore non esiste o meglio non esiste un amore oggettivo ma la percezione soggettiva dell’amore.

Riprendiamo il concetto di componenti dell’amore.
Abbiamo visto che le macro componenti dell’amore sono : passione, intimità, impegno. Queste componenti generano  otto tipologie di “amore”

  1. assenza di amore (nessuna componente)
  2. infatuazione (passione)
  3. simpatia (intimità)
  4. amore vuoto (impegno)
  5. amore romantico (passione ed intimità)
  6. amore fatuo (passione ed impegno)
  7. sodalizio d’amore (intimità ed impegno)
  8. amore completo (passione, intimità, impegno)

nessuna di queste otto tipologie, eccezion fatta per l’assenza d’amore, che in realtà consiste nel non vivere nessun tipo di contatto sentimentale, non è necessariamente migliore delle altre.
Ci sono ad esempio persone che detestano prendersi impegni e che mettono delle barriere molto forti.
Ora se il nostro obiettivo è condurre una vita sentimentale con una persona che si impegni fortemente con noi, costruendo una famiglia, mettendo in comune le disponibilità finanziare, facendo dei figli, ecc. dovremmo evitare di “perdere tempo”  con persone che sono di indole “libertina” o per usare una terminologia forse più adeguata ai tempi, che sono dei “single” convinti. Cioè che sono single per scelta e non per il fatto che lo sono per necessità.

Un libertino od una libertina possono sicuramente farci vivere passione, eventualmente intimità ma rifuggiranno, come il diavolo rifugge l’acqua santa qualunque tipo di impegno.

Nessun commento:

Posta un commento