venerdì 23 dicembre 2011

SEDUZIONE FISICA O MENTALE?





SEDUZIONE FISICA O MENTALE


La seduzione è più un fatto fisico o mentale?
Potremmo dire che la seduzione è sempre mentale, l'attrazione fisica è una buona esca.
Il fisico è l'esca nella seduzione, la mente  è l'amo
Le "armi" fisiche di una donna che piu' mi colpiscono sono gambe e glutei e loro accessori.

dove per accessori intendo un paio di autoreggenti, tacchi a spillo, reggicalze perizomi e via discorrendo.

E sono del parere che per un uomo l'eccitazione, comincia dal vedere una donna come se la immagina...se una donna, capisce questa cosa e di conseguenza sa come fare per accendere il suo uomo, ottiene dallo stesso il meglio...



Al di la della seduzione fisica, come si può fare per conquistare mentalmente?

Trovo molto d'effetto la frase di Marilyn Monroe "Io dormo solo con un paio di gocce di chanel n 5" con la quale si scatenerebbe la fantasia di chiunque e di conseguenza, credo che si verrebbe a creare un tipo di attrazione diversa da quella fisica credo, con uno sfondo di mistero che tiene incollata l'attenzione di un uomo, non solo perchè hai un bel sedere



Se io invio un determinato messaggio analogico ad una persona, questa sarà obbligata a rispondere in maniera congrua al mio input. A volte accade per esempio che, avvicinando un soggetto estraneo e pur utilizzando parole gentili, riceviamo una reazione sgradevole. Ciò accade perché il soggetto che abbiamo avvicinato è stato obbligato a rispondere in maniera congrua ad un segnale analogico che magari abbiamo inviato inavvertitamente (a messaggio negativo corrisponde reazione negativa). Altre volte invece capita che tutto va per il meglio perché abbiamo inviato solo segnali analogici positivi e quindi la persona è stata OBBLIGATA a rispondere positivamente ai nostri input positvi (a messaggio analogico positivo corrisponede SEMPRE risposta positiva).
Amore che desta il cuore.
Amore che ci fa penare e gioire
Amore: questo sentimento che ci spinge verso imprese impossibili. 



Per potersi innamorare occorre trovare il bersaglio della nostra emotività, un soggetto che attraverso la comunicazione integrale, verbale e non verbale, il suo comportamento, stimoli la nostra sfera emotiva, i nostri turbamenti precostituiti, (l'inconscio), così che attraverso le nostre proiezioni lo investiamo emotivamente e il nostro inconscio lo riconoscerà come fonte stimolante o energetica, in quanto noi proiettiamo la nostra emotività sul soggetto o bersaglio e questa ci ritorna indietro sotto forma di riconoscimento del bersaglio come simbolo di coinvolgimento (innamoramento). Siamo noi che attraverso le nostre proiezioni diamo significato al significante, in pratica l'oggetto del coinvolgimento emotivo è la condensazione incarnata dei nostri turbamenti, in questo modo si viene a creare un moto circolare dell'emotività tra noi e l'oggetto del coinvolgimento e l'oggetto del coinvolgimento e noi quindi, tra noi e il mondo esterno e il mondo esterno e noi, così da vivere quel pathos, quelle emozioni che poi definiamo: interesse, sentimento, passione, amore. 

Possiamo dire che l'essere umano non può vivere senza coinvolgimenti.
Nella vendita e nella seduzione tutte le dinamiche sono governate dalla comunicazione analogica. Esistono venditori che riescono a chiudere tantissime trattative pur con prodotti scadenti ed esistono venditori che incontrano sempre grosse difficoltà a promuovere anche prodotti eccellenti. Ci sono uomini e donne fisicamente mediocri che riescono ad ottenere risultati relazionali strepitosi e ci sono uomini e donne fisicamente attraenti che continuano ad avere difficoltà relazionali.

Queste differenze non sono dovute né al caso né alla sfortuna ma ad un utilizzo più o meno efficace della comunicazione analogica. Chi ha un elevato successo sociale e professionale utilizza efficacemente la comunicazione analogica: invia cioè segnali positivi ai quali la gente è OBBLIGATA a rispondere in maniera congrua cioè positivamente. Alcune persone usano efficacemente la comunicazione analogica per talento naturale, altre lo hanno imparato nel corso della loro vita: alla fine tutti possiamo diventare abili nell’adoperare in maniera vincente questo meraviglioso e potentissimo linguaggio di seduzione.


Si dice analogica una comunicazione che utilizza consapevolmente le analogie con il passato della persona. 
Un operatore analogico (esperto di tecniche di comunicazione analogica non verbale) è in grado  di accendere, attraverso la 
comunicazione, i giusti codici di accesso dell’interlocutore, quegli eventi del passato in grado di creare emozione (o tensione).  
E’ come utilizzare una password nella mente di chi ci sta di fronte per accedere al giusto file. 

Nel processo di seduzione analogica, per avere come feedback dei segnali dalla persona con cui si vuole interagire, occorre porsi 
nell’ottica di sollecitarlo, fornendo delle stimolazioni. La comunicazione non verbale è sempre da intendersi nella sua 
dimensione interattiva. 
Ogni segnale, e quindi ogni stato d’animo provato dall’interlocutore, è da intendersi sempre in relazione a ciò che lo ha causato.




Nessun commento:

Posta un commento