lunedì 5 dicembre 2011

SOFROLOGIA






La sofrologia è una delle deiscipline che punta al benessere interiore ed alla SEDUZIONE di se stessi, per certi versi simile all'ipnosi.
La parola sofrologia ha radici greche: sos (equilibrio), fren (psiche, coscienza) e logos (studio), ovvero studio della coscienza in equilibrio. Per coscienza intendiamo lo stato mentale, il modo di vivere e di stare nel mondo.


La sofrologia fu ideata dal neuropsichiatra colombiano Alfonso Caycedo (nato nel 1932), che la sviluppò a Madrid nel 1960. Originariamente il metodo era basato sull'ipnosi, da cui però Caycedo prese successivamente le distanze. Caycedo si dedicò allo studio di diverse correnti di pensiero orientali e occidentali, infatti nella sofrologia si ritrovano ad esempio elementi del buddismo zen giapponese, del tummo tibetano, dello yoga indiano, nonché alcuni aspetti del training autogeno e della fenomenologia.


La  Sofrologia,  nelle sue svariate applicazioni, propone la conoscenza di  se stessi nell'intento di 
superare agevolmente le barriere dell'incertezza e  sviluppare il proprio senso di adattamento. E', 
infatti, da un equilibrato rapporto tra l’”io” e la realtà circostante  che scaturisce la spinta innata 
verso ogni tipo di occasione sociale, attraverso una serie di processi di pensiero che permettono di 
affrontare il futuro con la ragionevole certezza di un successo meritato. 
Vengono superati, quindi, gli stati d'animo insostenibili che, talvolta,  portano ad una dannosa 
sofferenza fisica e l'insidia di una "forma mentis" luttuosa lascia il posto ad una visione della vita a 
misura d'uomo, in cui la sofferenza e la felicità, il concreto e l'astratto, l'individuo e la collettività 
siano bipolarità di una stessa espressione: l'umano e singolare ingegno. 


Per iniziare a capire cos'è la sofrologia abbandonati alla pace, in piedi , testa dritta, occhi chiusi, braccia lungo i fianchi e occhi chiusi, rilassa tutto il viso e la testa e progressivamente abbandona tutto il corpo alla forza di gravità.

Ora siediti e aspetta, nel momento in cui ti senti rilassata e pesante, siediti su una sedia e appoggiando la schiena, mani aperte a palmo in giù sulle cosce , occhi sempre chiusi. Questo è il momento in sofrologia detta " pausa fronica", devi ascoltare per qualche minuto le sensazioni positive che il corpo manda senza opporvi resistenza.




Nessun commento:

Posta un commento