lunedì 5 dicembre 2011

STRATEGIE E TECNICHE DI SEDUZIONE NELL' “INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE”




STRATEGIE E TECNICHE DI SEDUZIONE NELL' “INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE” per conquistare l'amore

Si parla spesso di seduzione e di tecniche di seduzione in generale.
La seduzione fa parte integrante della vita di tutti noi, quotidianamente.
Etimologicamente seduzione proviene dal latino “se ducere” e significa “condurre a se”.
Le tecniche di seduzione pertanto sono utili per ottimizzare le probabilità di “condurre a noi” le persone che ci interessano non soltanto nelle relazioni sentimentali.
Le tecniche di seduzione sono utilissime in ambito lavorativo, nelle amicizie nei rapporti con la famiglia, nei rapporti genitore-figli.
Pensate ad esempio cosa potrebbe significare avere nei confronti dei nostri figli un potenziale di seduzione più elevato di quello delle “cattive compagnie” per non dire degli “spacciatori”.
Questo tipo di seduzione ci permette di condurre i nostri figli verso idee “buone e giuste” indirizzandoli su una strada potenzialmente costellata di benessere e di successi.
Oppure pensate a come potrebbero essere utilizzate le tecniche di seduzione in ambito lavorativo dove spesso la competizione rende tesi e difficili i rapporti interpersonali.
La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono in questo caso di cambiare, ovviamente in meglio, la nostra vita lavorativa trasformando la “routine” in una splendida opportunità di crescita umana, personale e professionale.
La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono di vivere anche con una qualifica di “dipendenti” la propria condizione lavorativa in modo decisamente più produttivo sia per noi che per gli altri.
In sostanza la seduzione ci pemette di passare da un ruolo passivo o al massimo re-attivo ad un ruolo pro-attivo.
La seduzione ci permette di essere “protagonisti” e non “comparse” nella nostra vita lavorativa.
Ma pensate un attimo a come la seduzione e le tecniche di seduzione possano aiutarci nel difficile mestiere di venditore.
La seduzione del cliente ci permette di ottimizzare le possibilità di successo nella trattativa e nella vendita.
Seduzione e tecniche di seduzione come metodologia per convincere cioè per “vincere con” il nostro cleinte e non per “vincere contro” di lui.
Seduzione e tecniche di seduzione per trasformare il dissenso in consenso.
Seduzione e tecniche di seduzione per svolgere efficacemente ed efficientemente la professione di venditore.
Seduzione e tecniche di seduzione per diventare da “venditore” un “bravo venditore”.
Un buon principio per avere successo nella professione di venditore è infatti la prerogativa di sviluppare più la capacita di adattamento all'altro che quella di imporsi sull'altro.
La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono di entrare in relazione profonda con il nostro interlocutore acquisendone la fiducia e facilitando quindi il consenso.
Il settore dove per antonomasia sono utili seduzionee tecniche di seduzione sono i rapporti sentimentali e le relazioni affettive in genere.
Assimilare ed utilizzare al meglio efficaci tecniche di seduzione ci consente di amplificare enormemente il desiderio nei nostri confronti.
Seduzionee tecniche di seduzione intese in quest'ambito come modalità operative per produrre attrazione e desiderio a livello subliminale, cioè al di sotto della consapevolezza cosciente.
La regola di base è che la forza della seduzione e quindi la forza del desiderio è molto più elevata della forza della ragione e quindi la volontà andrà nella direzione della forza più trainante.
La nostra vita è piena di comportamenti razionalizzati a posteriori cioè giustificati razionalmente solo dopo essere stati prodotti.
La seduzione e le tecniche di seduzione sono utili in tutte le fasi in cui si sviluppa un rapporto sentimentale:

·         conoscenza
·         innamoramento
·         relazione
Nella fase di conoscenza seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di entrare da subito in relazione positiva con la persona che ci interessa, rompendo il ghiaccio o direttamente o indirettamente ed entrando senza generare meccanismi difensivi nel mondo del nostro interlocutore.
Nella fase di innamoramento seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di far scattare nella persona di nostro interesse potenti automatismi di attrazione e desiderio che vengono poi codificati a livello logico-razionale come innamoramento.
Nella fase di “relazione” cioè di sviluppo del rapporto nel tempo seduzione e tecniche di seduzione ci permettono di effettuare quella “manutenzione del rapporto” necessaria a far si che non si scada nella routine e nell'abitudine mantenendo sempre alto il livello di passionalità ed impedendo di fatto che un “terzo incomodo” si insinui all'interno del nostro rapporto.
L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permetteranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.
  

1. LE LEGGI E LE REGOLE DELL'ATTRAZIONE e DELLA SEDUZIONE

Ho chiamato questo corso “Ingegneria della Seduzioneper l'approccio razionale con cui ho studiato e formalizzato dei processi che sono prevalentemente emotivi ed istintuali.

Ho inoltre “ingegnerizzato” e schematizzato il processo di seduzione in modo da renderlo fruibile da tutti, indipendentemente da sesso, cultura, età, formazione personale.

Seduzione e coinvolgimento fanno parte per un motivo o per l'altro parte della nostra vita in forme diverse.
Passiamo infatti buona parte della nostra vita a cercare di coinvolgere e sedurre qualcuno oppure a lamentarci del fatto che non riusciamo a sedurre chi ci interessa o ancora a leccarci le ferite per essere stati sedotti dalla persona sbagliata o viceversa a godere del fatto di aver sedotto o essere stati sedotti da chi ci coinvolge e ci da piacere.

Quando parlo di seduzione e di strategie seduttive molte persone mi pongono la seguente domanda:

Ma se metti in atto una strategia allora non sei spontaneo.
È vero.
Ma se la spontaneità mi porta successo e felicità allora va bene, ma se l'essere spontanei ed istintivi mi fa prendere delle “mazzate” allora è meglio essere un po' meno spontanei ed imparare a mettere in atto delle strategie che mi permettano di realizzare i miei desideri.

Tutto questo ci porta via molto tempo e risorse.

Le energie che un essere umano ha a disposizione quotidianamente sono evidentemente limitate.

E pertanto importante usarle in modo ottimizzato ed equilibrato nelle diverse aree della nostra vita.
È evidente che se le utilizzo tutte a fini lavorativi difficilmente riuscirò ad avere una vita sentimentale ed affettiva appagante.
Men che meno se spreco le mie risorse in conflitti, rancori e risentimenti che altro risultato non danno se non quello di lasciarmi spossato e privo di forze sia fisiche che, soprattutto, mentali.

Per riuscire ad attuare efficacemente le strategie di seduzione è quindi di fondamentale importanza avere l'atteggiamento giusto.
Ma qual è l'atteggiamento giusto?
E' l'atteggiamento di chi è distaccato dal risultato.
Essere distaccati dal risultato elimina l'ansia dal raggiungimento dell'obiettivo, la cosiddetta “ansia da prestazione”.

I risultati verranno quando si metterà in atto il gioco della seduzione semplicemente per il piacere di “giocare” al gioco della seduzione.

Questo è un aspetto di fondamentale importanza, se non siamo distaccati dal risultato sarà più probabile il nostro fallimento.

Immaginate un conferenziere che si è preparato molto bene la sua relazione, quando la prova da solo gli riesce tutto perfettamente bene.
Se questo conferenziere avrà lo stress di riuscire bene a tutti i costi sarà probabile che il giorno della conferenza davanti al pubblico arrossirà, non gli verranno le parole si impapinerà.
Questo succede perchè lui non sta vivendo l'evento come un gioco, non fa la conferenza semplicemente per il piacere di farla ma fa un grosso investimento su di essa e questo produce una forte tensione.

La nostra sfera emotiva, che è sempre alla ricerca di tensioni emozionali, avrà la possibilità, mettendogli i bastoni tra le ruote, e quindi facendolo fallire proprio li dove lui vorrebbe riuscire, di prodursi una quantità notevole di “vettovaglie” emozionali.

Nessun commento:

Posta un commento