domenica 15 gennaio 2012

SEDURRE


SEDURRE



I rapporti sentimentali sono spesso fonti di sofferenza, DESIDERIAMO partner affidabili che ci diano sicurezza ma ci capita di INNAMORARCI di chi ci tratta male e ci tradisce oppure non riusciamo a SEDURRE chi ci piace realmente.
La seduzione è un gioco sempre affascinante ma complesso,  a meno di non conoscerne 
regole e segreti.

Seduttrici e Seduttori non si nasce ma si diventa.
Seduttori si diventa pensando di poter essere uomini e donne affascinanti. La seduzione è un'arte da imparare usando tutti i giorni gli strumenti che servono a crearla.
Sedurre un donna o sedurre un uomo si impara applicando le regole della seduzione che stanno alla base della comunicazione tra esseri umani. Saper comunicare nel modo migliore vi permette di poter affinare le capacità di affascinare le persone che sono già insite dentro di noi.

Per capire meglio è necessario partire dalle basi, individuando i gesti che possono rivelare, ad esempio, se è in corso un corteggiamento, o se si tratta di un incontro come tanti. Spesso non ce ne rendiamo neanche conto, ma mentre ci relazioniamo con gli altri, gli occhi, la bocca, le mani esprimono il nostro stato d’animo. 
Il nostro inconscio parla continuamente attraverso i gesti e, difronte uno stimolo esterno o interno, egli reagisce scaricando l'energia prodotta attraverso segnali di gradimento o di rifiuto. Questo accade anche se cerchiamo di nascondere quello che proviamo, avviene addirittura prima ancora di esserne consapevoli. Conoscere questi segnali ci fornisce delle informazioni preziose per capire come interagire con quella persona ed agire in modo da ottenere gli obbiettivi che ci siamo proposti modulando gli stimoli comunicazionali che generiamo nei confronti del nostro interlocutore.



Solo imparando a riconoscere tali tecniche, rispondendo 
magari sullo stesso piano, potremo evitare che tali persuasori, più o meno occulti, influenzino o addirittura condizionino la nostra vita. E solo utilizzando deliberatamente 
e consapevolmente queste tecniche potremo motivare 
le persone intorno a noi (familiari, collaboratori, colleghi, 
capi, studenti, pazienti, burocrati ecc.) a fare, “liberamente e gioiosamente”, quanto noi ci aspettiamo da loro. 
Non dimentichiamoci, infatti, che la nostra vita è piena di 
decisioni e comportamenti che ci illudiamo di aver preso 
liberamente: ma che sono, in realtà, il frutto di condizionamenti messi in atto da chiunque voglia convincerci a 
fare qualcosa che, probabilmente, di nostra propria iniziativa non faremmo.

Questi segni rivestono un’importanza fondamentale nel gioco della seduzione perché permettono di farci un’idea immediata della persona che abbiamo davanti, senza neppure sentirla parlare. Il corpo, infatti, manifesta quello che sente, essendo mille volte più sincero delle parole. Passiamo alla parte pratica del caso: quali sono i segnali a cui bisogna prestare attenzione? Ne elencherò alcuni compresa qualche situazione tipo:


se in un locale notturno, nonostante le luci intermittenti, la musica alta e la confusione intorno, lui ti guarda insistentemente negli occhi, vuol dire che è fortemente interessato, in più bisogna premiare l’impegno…
se lui, mentre ti parla, si passa una mano sul torace, non significa che ha mangiato troppo, piuttosto dimostra il suo interessamento spostando l’attenzione sui pettorali.
se l’uomo si china verso di te, magari avvicinando la testa nella tua direzione o, con una scusa, ti mostra di volerti stare più vicino, è sicuramente affascinato.
se lui vi parla della sua vita privata, della sua famiglia o del suo cane, significa che lo avete conquistato. Se invece la conversazione verte sul generico, probabilmente chi vi sta di fronte non è pronto ad affrontare argomenti seri, figuriamoci una relazione!
a seduzione è un rituale complesso che nasce primariamente dal corpo. Senza rendercene conto, quando una persona ci attrae, sentimentalmente o sessualmente, esprimiamo l'attrazione attraverso segnali del corpo che sono inequivocabili. Conoscere questi segnali ci permette di capire se una persona ci gradisce, se la attraiamo; allo stesso tempo se riconosciamo che siamo noi stessi a star attuando quei gesti ci può essere di aiuto a capire se una persona ci attrae o ci è indifferente!

Nessun commento:

Posta un commento