lunedì 6 febbraio 2012

SESSUALITA' FEMMINILE



La sessualità femminile è sicuramente più complessa di quella maschle, così come le modalità di seduzione erotica femminile.
Per comprenderla dobbiamo anche conoscere le regole per amare


Il modo in cui la donna vive la propria sessualità è collegato al suo equilibrio e alla stima di sé che ha raggiunto.
Entrare in contatto con la propria spiritualità, emotività, e con quella del partner, consente di raggiungere dei livelli di intensità, che aprono degli orizzonti interiori completamente nuovi. La mente razionale è scossa da questa intensità al punto che vorrebbe afferrarla e controllarla per poterla reprimere.
Riuscire a lasciarsi andare, perdersi nello sguardo della persona amata, lasciare entrare l'uomo, nello spazio di donna, che accoglie ed accetta con serenità, permette di accedere ad una spiritualità, che aiuta la disintossicazione del corpo e della mente e consente al cuore di aprirsi e nutrirsi dell'Amore che offre e che riceve.
Nel corso dei secoli il valore ed il significato della sessualità, soprattutto della sfera legata al femminile si è completamente trasformato.

Lo sviluppo psicofisico della donna è molto diverso e sicuramente più complesso di quello di noi uomini.




Esistono tre tappe fondamentali,quali la pubertà, la gravidanza (o l'istinto di procrazzione per quelle donne che non diventano madri biologiche) e la menopausa, che costituiscono altrettante crisi, in quanto comportano dei cambiamenti forzati e repentini.


La pubertà della donna con l'inizio del ciclo mestruale è molto più definita netta e marcata di quella dell'uomo.




Spesso può esistere in questo periodo un'alta conflittualità materna ma spesso si verifica un "abbandono" paterno che di fronte alla figlia che diventa fertile innalza il tabù dell'incesto e si preclude gesti affettuosi ed abbracci che fino a poco tempo prima aveva.




Questo comportamento paterno può essere vissuto come un tradimento ed un abbandono.




Nascono così le prime diffidenze verso gli uomini.


Un altro momento fondamentale e tutto sommato critico è quello della gravidanza che può aumentare, e spesso succede proprio così, per diversi motivi i problemi con il partner, sia di natura erotica che affettiva.




Il figlio diventa comunque il maggior investimento affettivo.




Inoltre il periodo della gravidanza(o i periodi di gravidanza possono anche creare dei blocchi nella carriera lavorativa a causa delle assenze prolungate.


Il terzo periodo di crisi è quello della menopausa nel quale il calo ormonale e la cessazione delle mestruazioni può influire sulla percezione della propria femminilità anche per il fatto che viene meno la possibilità di essere fecondate.




A fronte di tutto questo devo comunque dire che le donne hanno spesso più energia vitale e forza interiore degli uomini per i quali i cambiamenti sono sicuramente più diluiti e molto meno netti




Molto spesso, sembra che amori non corrisposti, coppie che mal si sopportano diventino degne di nota e di studio solo nel momento in cui ci si trova di fronte ad un contesto riconosciuto come patologico.
In realtà, le relazioni con l'altro sesso "normali" possono essere molto migliorate con i giusti accorgimenti comunicativi.


La seduzione e le emozioni giocano un ruolo fondamentale in questo.


Le relazioni con l'altro sesso, se da un lato ci permettono di conoscerci meglio, di appagare quelle che sono le nostre esigenze affettive, di erotismo e di seduzione dall'altro, con gli inevitabili insuccessi, danno corpo a tutte quelle valutazioni negative su noi stessi, alle insicurezze ed alle paure, producendo in questi casi più sofferenza che piacere.




In alcuni casi ripetuti fallimenti relazionali con l'altro sesso produrranno una chiusura rispetto ai sentimenti, all'esigenza naturale di seduzione (sedurre ed essere sedotti)ai propri bisogni, rinunciando in partenza.




La comprensione di queste dinamiche è possibile solo tenendo conto di alcune caratteristiche generali fondamentali comuni ad ogni forma di coinvolgimento emotivo. Il bisogno di seduzione, quello di innamorarsi, sono esigenze insite nell'essere umano, antecedenti all'innamoramento od alla seduzione stessa.
Si manifestano in modo conclamato quando viene identificato un bersaglio emozionale in grado di far si che vengano espletati questi i bisogni presenti in noi


Una volta identificato il bersaglio emozionale che amplifica in noi in bisogno di seduzione e di innamoramento possono, con infinite sfumature, verificarsi due situazioni base.
O il bersaglio appaga le nostre esigenze o le frustra (perchè appagate troppo poco o anche troppo a seconda dei casi).
nel primo caso prevarrà il piacere e si ridurrà il bisogno nel secondo prevarrà la sofferenza ma aumenterà il bisogno.


Lo studio di queste e l'applicazione pratica di queste dinamiche comporta inevitabilmente un miglioramento delle relazioni con gli altri ma anche e soprattutto con noi stessi.

Come si manifesta la seduzione femminile





La seduzione femminile si manifesta attraverso il modo di essere della donna stessa.
Quanto utilizzo la locuzione “modo di essere” intendo il suo modo di esprimere se stessa in tutte le forme ed i modi espressivi possibili.
Vediamone alcuni.


La seduzione della postura



Quando una donna è seduta può mandare dei segnali estremamente seduttivi.
Può ad esempio accavallare le gambe in modo che il polpaccio della gamba superiore premuto contro il ginocchio sottostante dia alla gamba un aspetto più affusolato, turgido ed accattivante.
La stessa posizione permette al busto di essere spinto in fuori evidenziando il seno.
L'evidenziazione del seno può essere incrementata comprimendolo e sospingendolo con il braccio.


La seduzione della gestualità





Sempre nella posizione seduta di cui sopra la donna può esprimere un gesto di seduzione molto forte che consiste nel far dondolare il piede facendolo scivolare fuori e dentro la scarpa.
Questo gesto non deve essere ripetuto continuamente ma solamente alcune volte durante una conversazione.


La seduzione dell'abbigliamento





L'abbigliamento è un altro stimolo di attrazione e di seduzione.
La seduzione utilizzando l'abbigliamento deve mettersi in atto utilizzando abiti che evidenzino le forme femminili senza però essere volgari o scoprire eccessivamente parti del corpo.


E' importante per la donna scegliere un tipo di abbigliamento che siano adatti sia alla sua struttura fisica sia all'età.
La gonna è più seduttiva dei pantaloni ma se una donna avesse alcuni inestetismi tipo i polpacci grossi può usare gli stivali.
Il tacco alto slancia la gamba e la figura. È necessario però che la donna si “alleni” a camminare con i tacchi.


Nessun commento:

Posta un commento