domenica 18 marzo 2012

Come farsi amare intensamente da chi si desidera






Come farsi amare intensamente da chi si desidera e vivere storie di amore e di passione?
Sicuramente NON esistono sortilegi per farsi amare intensamente , ma strategie comportamentali di seduzione 
Le tipologie di amore possono essere diverse, si tratta di trovare quella adatta a noi.
Per risolvere i problemi d'amore  dobbiamo imparare a coinvolgere emotivamente le persone che ci interessano.
Ciò che è importante è che possiamo trovare l'amore con l'ingegneria della seduzione.
La maggior parte della gente ritiene che amore significhi
essere amati, anziché amare, di conseguenza per loro il problema è come farsi amare”.
Dunque noi non poniamo l’accento sullo sforzo attivo che dobbiamo fare per amare
una persona, ma come farci amare, ovvero ci preoccupiamo di renderci attraenti, cioè belli,
ricchi, intelligenti.
Invece dovremmo sviluppare, per renderci “amabili”, la fiducia, il coraggio, la
disponibilità profonda, che sono tutte facoltà che ci predispongono all’incontro con l’altro.




dice Fromm che tra due persone esiste, prima che si
incontrino, un mistero, che è dato dalla personalità dell’altro, che noi non conosciamo, e che
desideriamo conoscere e penetrare. Molte volte si scambia per amore questo desiderio di
penetrare in un’altra persona. Quindi l’innamoramento sarebbe l’incontro con un’altra
persona che ci attrae per motivi che spesso noi non conosciamo a livello cosciente e che noi
vogliamo penetrare e possedere. Nel momento in cui avviene questo incontro, noi siamo
“innamorati”. Ma nella misura in cui noi entriamo in questo mistero della persona prima
sconosciuta, questa stessa persona finisce di essere interessante per noi e finisce anche
l’innamoramento.

Chi non è capace di farsi amare sarà destinato ad essere tradito.
Ci sono tanti tradimenti che si possono consumare tra due partners però la forma di tradimento più devastante pare essere il tradimento sessuale. come studiato dall'ingegneria della seduzione.
Il tradimento sessuale come trauma e come motivo di rottura del rapporto ci permette alcune interessanti considerazioni:
- Il fatto che un tradimento sessuale riesca o a guastare un rapporto o a lasciarlo vivere sotto tono ci fa pensare a questo: che noi, finchè le note del tradimento fisico non vengono suonate, amiamo pensare ai rapporti d'amore come rapporti tra anime, tra mondi interiori - parliamo volentieri di affinità elettive - rapporti tra soggetti, scriviamo versi, canzoni che inneggiano a tutto questo e in buona fede ci crediamo: crediamo d'amare la soggettività e il pensante nell'altro, il suo fondamento umano. Poi però arriva il tradimento a denunciare la falsità delle nostre credenze: non è vero niente. La base dei rapporti umani non è quella che vede a confronto un soggetto con un altro soggetto. La realtà dei rapporti umani è ancora quella biologicamente determinata. Gli esseri umani - l'Uomo e la Donna - non riescono ancora a rapportarsi al di là della determinazione biologica. Non sono due soggetti. Sono ancora maschio e femmina.

E' opportuno osservare che in questo dramma il vissuto della trasgressione non è mai simmetrico nè contemporaneo nelle due parti in causa quanto a consapevolezza di ciò che sta accadendo perchè manca, di norma, quella condizione ideale poc'anzi menzionata. In genere i ritmi sono sfasati e di mezzo c'è il tempo per gli "scannamenti" e per le dinamiche più terribili e forse inevitabili che si possano presentare sotto il cielo in nome dell'amore.
Allora cosa succede visto che non è possibile l'immediata condivisione del senso (se ci fosse forse non ci sarebbe più bisogno nè di storia nè dunque di tradimenti! ) ?
Accade che da un lato l'attore viva l'esaltazione, seppure conflittuale, delle catene spezzate e dell'ordine precostituito appena infranto. Sta rompendo un incantesimo.

Non c'è motivo, ripeto, di imputargli delle intenzionalità aggressive nei confronti del tradito. Sarebbe soltanto una nostra interessata e coinvolta partecipazione che ci porterebbe a percepire tale intenzionalità. E sarebbe comprensibile perchè, sappiamo, è stato già sottolineato e lo sappiamo tutti per esperienza diretta, che quando siamo coinvolti la lucidità sia pure temporaneamente viene persa!
Non v'è in lui intenzionalità aggressiva, nè è possibile un riduttivo giudizio morale del suo gesto in quanto il gesto traditore rappresenta il tentativo di realizzare il suo buon diritto a vivere.

Mi chiedo dunque quale dei due ruoli sia peggiore: essere l'amante, in attesa che l'uomo amato lasci finalmente la moglie per stare con te a tempo pieno e non di nascosto, oppure la moglie che ancora non sospetta nulla ma che vive con un uomo che le mente ogni giorno?

Difficile dare una risposta, difficile decidere il da farsi: in fin dei conti, non è neanche possibile giudicare una situazione di questo tipo fino a quando non ci capita.



perchè le donne siano spesso vittime di uomini freddi, incapaci di dare sicurezza e gratificazione affettiva. E’ stato scoperto che questi uomini hanno in comune la capacità di flirtare e di “ammiccare”, doti che, nei primi approcci com una donna, esercitano una forte attrattiva. In seguito, però, queste caratteristiche sono sotituite da freddezza e incapacità di instaurare un rapporto alla pari. A questo punto, però, la compagna è ormai innamorata e ha più difficoltà a staccarsi dal partner.


Frequentare l’uomo sbagliato, che fa sentire la partner una nullità e non sa vivere una storia alla pari, appagante e profonda, è una sfortuna che può toccare a tutte. Questo succede perchè ogni donna, anche quella apparentemente più sicura di sè, ha il complesso dell’”io ti salverò”; ogni donna vive cioè la segreta speranza di essere l’unica in grado di far innamorare di sè un individuo sfuggente e difficile e di renderlo, un giorno, felice. In questa attesa, è disposta a crogiolarsi nel “dolore” e nelle aspettative deluse. Con il tempo, però, le frustrazioni sono in agguato, perchè da un uomo freddo e arido si ottiene poco, non tantoin termini materiali, ma soprattutto perchè non si avrà mai una sicurezza, una parola di approvazione o una dimostrazione di fiducia.Tutto ciò finisce con l’incidere sull’autostima di una persona, sulla sua serenità, sul lavoro e sui rapporti di amicizia.

Nessun commento:

Posta un commento