venerdì 30 marzo 2012

Seduzione , attrazione ed amore



Seduzione, attrazione ed amore sono collegati da un filo invisibile ma indissolubile sia negli uomini sia nelle donne, anche se con modalità diverse.
Le donne sono spesso inseguite quindi hanno meccanismi di difensivi.
I meccanismi difensivi della donna al pressing sono invece, almeno inizialmente, basati sulla negazione e sulla fuga.

Quindi chi fugge è colui che governa il processo di seduzione.
Potremmo dire pertanto che la seduzione migliore è queala in cui chi viene sedotto pernsa di aver sedotto.

Inoltre mettendo in atto delle “fughe” calcolate andremmo a stimolare la paura dell'abbandono che in misura maggiore o minore è presente in tutti gli esseri umani.

Infatti tutti i bambini in maggiora minore o maggiore hanno avuto paura di essere abbandonate, hanno avuto paura che i genitori potessero lasciarli.
E questa paura inconsciamente rimane più o meno latente per tutta la nostra vita.

Questa paura può essere efficacemente utilizzata nella seduzione.

Ecco quindi che quando crediamo che una persona sia in qualche modo interessata a noi attiviamo il nostro “senso del possesso”.

Se tale persona poi inizia ad apparire più distaccata e disinteressata automaticamente ci attiveremo per recuperare il terreno perduto e proveremo maggior interesse e coinvolgimento.

L'attrazione non è una scelta logica e quindi possiamo mettere in atto delle strategie in modo da attrarre, coinvolgere e sedurre anche se non siamo prototipi di bellezza naturale.
Come fare per attrarre la persona che ci interessa?
Come fare per sedurre l'oggetto del nostro desiderio?
Il concetto di fondo è questo:
Chi si sente bello ed attraente (o bella ed attraente) ha la tendenza a giudicare gli sconosciuti meno belli ed attraenti di quanto li giudica la media, mentre chi si sente bello ed attraente (o bella ed attraente) ha la tendenza a giudicare gli sconosciuti che gli vengono presentati più belli ed attraenti di quanto li giudica la media.
Sostanzialmente più riusciremo a farla sentire brutta e poco attraente più lei ci troverà belli ed attraenti.
E' quello che si chiama principio del contrasto.
Ovviamente non possiamo essere diretti altrimenti innescheremo delle difese logico razionali.
Non posso presentarmi dicendo “piacere di conoscerti sei bruttina ma simpatica”.
Dobbiamo agire in modo indiretto.
Un modo ottimo è quello di trovarsi delle spalle.
A tal proposito do un suggerimento:
Se siete uomini trovatevi delle amiche belle e degli amici brutti, se siete donne trovatevi degli amici belli e delle amiche brutte.
Solo amici ovviamente, che però vi saranno utilissimi quando dovrete sedurre ed attrarre la persona oggetto della vostra seduzione.
Come fare quindi a farla sentire bruttina? userò gli esempi al femminile in quanto io sono un uomo ma il tutto è esattamente speculare applicabile anche dalle donne.
La risposta alla domanda di cui sopra è invitatela ad uscire in compagnia di amici ed amiche

Quando siamo affamati da giorni siamo disposti a mangiare qualunque cosa e la foga nel farlo sarà talmente tanta che sicuramente non ci soffermeremo ad apprezzarne la qualità.
Troveremo ottimi anche cibi oggettivamente scadenti.
Invece quando siamo sazi e decidiamo di gustare un dessert od un piatto prelibato lo facciamo assaporandone il gusto.
Nell'amore e nell'innamoramento ma anche nella seduzione succede la stessa cosa. Se siamo affamati di amore, saremo disposto ad accettare anche condizioni oggettivamente sfavorevoli e non saremmo contemporaneamente in grado di apprezzarne l'essenza fino in fondo.
Diventeremo inoltre dipendenti dall'amore stesso.
Il nostro potenziale di seduzione diminuirà moltissimo e difficilmente saremo in grado di raggiungere gli obiettivi sentimentali prefissati anzi navigheremo talmente a vista che molto probabilmente non ci saremo prefissati nessun obiettivo.
Attraverso l'autocontrollo emozionale e la gestione delle emozioni stesse svilupperemo il giusto atteggiamento ed i giusti comportamenti che faranno incrementare in modo inimmaginabile il nostro potenziale di seduzione e di coinvolgimento nonché la nostra capacità di farci amare.
Quando in un rapporto di coppia le cose vanno male normalmente si sono messi in moto altri meccanismi.
Dall' AMORE CONSAPEVOLE si è passati all' AMORE INCONSAPEVOLE
Può succedere che il livello di consapevolezza, cioè il grado di attenzione, sia alto ma distorto “negativamente”. Significa che ci focalizziamo solo sugli spetti che riteniamo negativi.
Anche in questo caso una parte viene confusa con il tutto.

In questi casi l'amore lascerà presto il posto all'odio, la seduzione diventerà anti- seduzione, cioè quella che un tempo era capacità di attrarre oggi diventa capacità di respingere.

La manutenzione del rapporto in questi casi consiste nel riappropriarsi della nostra capacità logica di interpretare e di percepire l'altra persona e la relazione che stiamo vivendo.
Non è detto che questo faccia tornare l'amore ma per lo meno avremo la possibilità di prendere serenamente con cognizione le giuste decisioni.





Nessun commento:

Posta un commento